stampato su ewriters.it il 05/06/2020 17:03:31

Pugno di sabbia

di Angel97, pubblicato lunedì 22 giugno 2015

E poi c'è chi è come me,

Aggrappato a un passato ormai perso.

Io sono colui che stringe nei pugni un qualcosa che non è niente...ma finché le mie mani saranno strette, i nervi e la tensione con il quale stringo mi illuderanno che contengano qualcosa di reale e prezioso...

ci vorrebbe chi non è come me, pronto ad aprirmi queste mani e stringermele..solo ad allora avrei stretto a me qualcosa di vero, qualcosa da vivere e non da ricordare, e ansie e preoccupazioni continueranno a esserci, ma tutto avrà un senso, un motivo limpido per cui esser forte... una ragione per resistete, esistere e non lasciare andare la presa .