stampato su ewriters.it il 06/06/2020 10:53:18

Manfred

di ubik2001, pubblicato martedì 4 febbraio 2014


E’ ora di svegliarsi.Un piccolo sforzo. Apri quegl’occhi e poni termine al nuovo incubo notturno.
I sogni.
Attività mentali che si svolgono durante il sonno; così gradevoli a volte, così terrificanti altre.
Come quelle mostruose api giganti che ti inseguono nella notte o come la giovane signora che rifiuta da sempre il tuo abbraccio.
Un piccolo sforzo Manfred. Dipende tutto da te. Svegliati!!! Sudato, impaurito, sconvolto… ma svegliati.
Come la carezza familiare e dolce di quell’ombra o come quella devastante sensazione di vuoto sotto i tuoi piedi.
Ecco Manfred. Il tuo inconscio ha trovato la via del risveglio. Cadere. Un salto su. Un piccolo passo, non aver paura.
Come sempre sarà un arrivo morbido e dolce, tutto finirà. L’asfalto si avvicina, sempre di più. Ma come è reale il volo questa volta, vero?
Manfred. Lo trovarono sulla strada immerso in una pozza di sangue. Nessun incubo disturbò più il suo riposo.