stampato su ewriters.it il 29/03/2020 01:42:25

Odi d'altri tempi...

di sabrina esposito, pubblicato martedì 28 luglio 2009

In lontananza scorgo uno scudo meraviglioso luccicante e possente e chi lo domina è un guerriero teutonico colmo di sangue, sudore, fatica, bacco e venere. Si chiama Glaudius e ha il corpo massiccio con le vene in evidenza e non si perde d'animo , poichè è consapevole di essere solo!!.... Con i piedi affaticati ma ancora repentini si dirige verso il fiumiciattolo della selva nera e si leva le incrostature della sua ultima battaglia personale!! Tra qualche ora di cammino raggiungerà finalmente la sua amata e faranno l' amore come non mai..... Ad un certo punto alza gli occhi al cielo e scruta una fantastica aquila che con le sue alacri ali gli indica di seguirlo!! Non sa il perchè ma Glaudius obbedisce immediatamente!!Dopo poco si ritrova dinanzi un casolare diroccato ma bello e vivo!! Vi entra e si imbatte in una splendida donna. Si fissano negli occhi, si toccano e si baciano. Lui è estasiato e mentre continua il suo percorso verso la passione si sente mancare le forze e muore!! La donna, quella donna che lo ha colpito, era sua moglie anche ella perita per peste!!