stampato su ewriters.it il 24/10/2020 07:49:23

ANELITO ULTIMO

di Agave, pubblicato domenica 29 luglio 2007

Vorrei uscire
da questo mio corpo,
portare l'anima
verso lo spazio infinito
dove tutto è immateriale,
dove il dolore
non si fa sentire.

Questo è il nulla

che vien dopo la morte,
la soluzione finale
a un sentimento lacerante;
perché non mi basta non vederti,
non mi basta non sentirti,
devo smettere di percepirti.
La pace eterna
dove non potrai seguirmi;
resterai ad affogare
nella mediocrità del tuo mondo
affettato e bugiardo,
edulcorato e falso,
illusione di felicità mai trovata.
Avvolta dal mio silenzio,
corrosivo e assordante,
un giorno tu mi piangerai
dilaniata dal rimorso
e devastata dal dolore
per non aver voluto accettare
l'afflato del tuo cuore.