stampato su ewriters.it il 20/08/2019 02:54:05

CHI ROMPE ... ROMPE

di gregnapola, pubblicato giovedì 11 agosto 2005

"Che piacere! Pure lei ai giardini pubblici!" "e già, sono pubblici." "Bella giornata, vero?" "Mi sembrava meglio prima" "Oggi la vedo su di giri" "Eh, tra un po' fondo" ""Fondo? Anche lei pesca?" "No, banana e solitamente sono io quello che abbocca" "Però lo ammetta: pescare rilassa" "magari da soli." "gradirebbe una caramella?" "mi hanno insegnato a non accettare caramelle da sconosciuti" "Ma noi ci conosciamo!" "già, me n'ero dimenticato" "che gusto preferisce?" "quello della solitudine" "mah, non lo conosco. Le va il gusto prugna?" "sì, magari mi aiuta ad evacuare" "evacuare?" "sì, la zona" "ha!ha!ha! lo sa che lei è proprio spiritoso? Vuol dire 'andare di corpo'?" "io andrei anche di persona" "è tremendo avere problemi di quel tipo. Beati i cani che ne sono esenti e dove sono la fanno" "già, poi uno ai giardini pubblici prima o poi si imbatte in uno stronzo" "Io non ho cani, però ho avuto un gatto." "morto, vero?" "come fa a saperlo?" "magari lei è anche vedovo?" "ma lo sa che lei è un indovino? Mia moglie si è suicidata il giorno in cui sono andato in pensione: sa, la classica depressione da fineservizio." "io direi piuttosto: euforia di evasione" "Temeva che io non sapessi come ammazzare il tempo" "Ritenendo lei incapace di omicidio, ha scelto il suicidio" "poveretta, aveva i nervi a pezzi" "come la capisco" "senta, perché non ci andiamo a bere qualcosa insieme?" "no grazie, riesco anche da solo" "io mi berrò un chinotto e farò un brindisi alla sua salute" "che carino. Io invece farò un saluto al suo brindisi" "arrivederci a presto, allora!" "anch'io mi appresto, ma ad andarmene!"