stampato su ewriters.it il 27/09/2020 22:00:44

= vetrificazione =

di dawoR (k), pubblicato lunedì 23 maggio 2005

confusi pensieri in testa,narcotiche sillabe come ipnotico saliscendi di marosi come nodi che si sciolgono quando più tiri per serrarli come occhiate che lungo marciapiedi di piedi marcianti inseguono culi di ragazze che dietro di sé spargono negazioni che sottomettono,spesso umiliano le rondini in cielo,come impazzite guizzano segreti portati al culmine ed in quel preciso luogo mentale come in cielo,schizzano le mie parole ovunque trovino un nulla su cui dilagare o nascondersi e nei miei occhi spadaccini c’è la misura di tutte le cose,questo so mentre guardo,mentre inseguo con piedi marcianti lungo marciapiedi fiere posteriora di cavalle domabili pazze entità evase alla ragione ognuna a trascinare opinioni non proprie ma io : individuo sgraziato apposta per non correre il rischio di piacere saggio come tutto ciò che non pensa più mortifico e più vivo che non v’è alcuna verità,tu ridi e in quel preciso istante divieni di vetro (al di là della trasparente barriera sono in molti a rincasare stanchi e tristi la sera per poi sedersi svuotati d’ogni affanno impotenti e perfettamente a loro agio davanti alla solita minestra) http://www.dawor.com/