stampato su ewriters.it il 21/09/2020 18:35:50

Lamenti

di ChicknFlaiLai, pubblicato venerdì 25 maggio 2018

sento il peso di ogni cosa. il peso di quello che ho fatto. e di quello che non ho fatto. il peso dei successi delle persone a me vicine. il peso dei pensieri di chi paura non ha. il peso di una vita diversa, in cui si può ciò che si vuole. sento il peso di chi una vita non ce l'ha, perchè strappata o venduta. e di chi ce l'ha ma non sa che farne. sono il malessere della moderazione. non mi sento parte di nulla. sento il peso non sulle mie spalle, il che sarebbe una condizione esterna alla mia persona, ma dentro me. in me. si mischia con quello che penso di essere e diventa ciò che sono. è un vortice di dolore e miseria che fa attrito contro le pareti del mio corpo. di quello che per me è la casa. riesco a gioire solo quando sono solo e non penso a nessun altro. quando mi immagino che esista una coscienza superiore che mi osservi compiaciuta. riesco a gioire quando so di non dover fare. quando so di non dover dire. quando so che essere indifferente non fa male. e mi basto. sento il peso che gli altri involontariamente mi buttano addosso. loro non lo sanno che mi fanno del male. questo li rende forti predicatori. ed io una spugna piena d'aria.