stampato su ewriters.it il 19/10/2020 17:35:12

IL TRENO DELLA VITA

di ianoimperfetto, pubblicato sabato 4 novembre 2017

Una strada uguale a tante altre. Seduta ai bordi del marciapiede, una ragazza in pantaloncini gesticola platealmente al giovane, dai capelli corti e disegnati da una scultura che lascia perplessi, appoggiato al motorino spento. Di fronte, sul balcone del primo piano, una signora anziana, distesa su una sdraio di plastica, se ne sta, assorta in religioso silenzio, a illudersi di scacciare l'afa di agosto con un ventaglio, stancamente mosso davanti al viso. Le lenti dei suoi occhiali sono spesse, forgiate dal tempo, medita lontani ricordi. Sono due generazioni che viaggiano sullo stesso treno, quello della vita, che continua a correre senza fermarsi. Cambiano solo i passeggeri : alcuni salgono, altri scendono.