ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 23 giugno 2015
ultima lettura mercoledì 11 dicembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Buon papero, cattiva oca

di alessia15. Letto 583 volte. Dallo scaffale Pensieri

Pensare fa male, si sa! E stare in casa tutto il giorno stesa sul letto non aiuta di certo. Forse è colpa della domenica.. Succede sempre così! Il giorno della settimana inventato da Dio per riposarsi ma durante il quale invece ...

Pensare fa male, si sa! E stare in casa tutto il giorno stesa sul letto non aiuta di certo.
Forse è colpa della domenica..
Succede sempre così! Il giorno della settimana inventato da Dio per riposarsi ma durante il quale invece il cervello lavora come non mai! Anche oggi era impossibile fermare i pensieri e ti ritrovi così a vent'anni a farti quelle domande esistenziali a cui sai che non saprai mai dare risposta! Quindi dopo ore di interrogativi arrivi a passare ore a chiederti perchè ti fai certe domande!
E nuvola dopo nuvola che guardavo svolazzare dalla mia finestra costringevo il mio cervello a un'autopsicoanalisi. E sono giunta al problema (quando hai vent'anni e non hai veri problemi tocca inventartene).
Sei una ragazza banale cara Alessia! Una di quelle ragazze che a vent'anni ha un lavoro che non la soddisfa e di cui si lamenta ogni giorno ma che ha grandi ambizioni e dice di non volersi accontentare (anche se poi non fa nulla per cambiare le cose), che è perennemente a dieta (perchè è la società che lo impone) e che quest'estate porterà le zeppe di paglia (perchè la moda lo esige). Una di quelle ragazze che quando viene lasciata dal proprio ragazzo usa la frase "tanto non mi meritava" (ma che aspetta ogni notte un suo messaggio, che non arriva tra l'altro!)
Il dizionario definisce la banalità come la mancanza totale di originalità. E quali sono le mie scelte originali? Ecco un banalissimo paragone della mia vita a una tavolozza che va dal bianco al nero con varie tonalità di grigio! E non ci sarebbe nulla di male se fossi una patita del grigio.. Le vedo le persone che amano la loro banalità! Sono quelle che usano le frasi fatte, quelle che leggono Fabio Volo e il cui motto è "bisogna saper apprezzare le piccole cose" solo perchè non immaginano nemmeno quali siano quelle grandi! A me piace il giallo! Sogno le grandi cose ma mi ritrovo con tante piccole cose che mi costringo ad apprezzare...
Sono sicura che se in un tema scrivessi "tra il dire il fare c'è di mezzo il mare" la mia prof di italiano mi darebbe 8, se il mio stato di fb fosse "meglio un giorno da leone che cento da pecora" avrei tantissimi "mi piace" e se questo blog fosse intitolato "la quotidianità è la routine più bella che ho" avrei più commenti.
Eppure l'ho chiamato "Buon papero, cattiva oca".


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: