ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 23 giugno 2015
ultima lettura mercoledì 9 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Crystal - Capitolo V

di Lovesse. Letto 380 volte. Dallo scaffale Filosofia

« Posso farti una domanda? » -chiese esasperata Stacy.« Ma certo » - rispose sorridendo Lorel.« Mi spieghi il motivo di tutto questo interesse nei miei confronti? »« Semplice, mi piaci, Stacy. »A quelle p...

« Posso farti una domanda? » -chiese esasperata Stacy.

« Ma certo » - rispose sorridendo Lorel.

« Mi spieghi il motivo di tutto questo interesse nei miei confronti? »

« Semplice, mi piaci, Stacy. »

A quelle parole la dottoressa impallidì. Forse grazie ai suoi studi, o magari al semplice intuito, Stacy aveva capito che qualcosa c'era di ambiguo.

« Aspetta, sei..lesbica? » - chiese la dottoressa, già conoscendo la risposta ma sperando in un colpo di scena.

« Si, perché..tu no? »

« No, non lo sono. E non capisco sinceramente cosa ti abbia portato a crederlo. »

« Il fatto che tu mi abbia dato subito il tuo numero..beh, ho creduto fossi interessata. »

'Come scusa?'
« Il fatto che ti abbia dato il numero non può significare per forza ciò che tu vuoi credere. Sono una psicologa, Lorel, sono abituata a dare a molte persone il mio numero. »

« Quindi..ho frainteso? »

« Esattamente, mi dispiace. »

A quel punto, Lorel si alzò, e restò ferma per qualche istante con il divano alle spalle. Stacy la guardò dispiaciuta, ma in ogni caso serena per aver chiarito quella situazione.
Insomma, a lei piacevano gli uomini!
Nonostante fosse etero, Stacy non poteva nascondere che Lorel fosse una bella ragazza. Ma dopotutto, non bisogna essere lesbiche per apprezzare una donna.
Il punto è che se poi la ragazza a cui fai i complimenti è lesbica e magari le piaci..si possono creare fraintendimenti.
Come in questo caso.

« Non ho nessuna speranza di farti cambiare idea? » - sussurrò l'ormai sconfortata Lorel.

« Lorel, sono molto imbarazzata in questo momento, non credo sia il caso.» -rispose Stacy con tono deciso, ma velato di un palpabile disagio.

« Lorel, vorrei che il nostro incontro finisse qui. » - si fece ancoria più seria. Si alzò di scatto e si mise in piedi accanto al divano, in posizione d'attesa.

Lorel si diresse verso la porta, prese la borsa e, prima di toccare l'uscio, si voltò alle sue spalle, cercando lo sguardo di Stacy.

« Scusa, Stacy. »

La padrona di casa annui, accennando un sorrisetto forzato.

Tutto quello che era successo, era stato surreale. Quasi Stacy non riusciva a rendere reale quella situazione improponibile che aveva vissuto. Non le era mai capitato di ricevere delle avance cosi sfacciate, specialmente da una donna poi.

©



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: