ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 12 giugno 2015
ultima lettura lunedì 26 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tentazioni

di Circasso. Letto 505 volte. Dallo scaffale Amore

Via, non te la prendere. Non c’è stato nulla, proprio nulla tra me e Dora. Era afflitta perché il suo promesso l’aveva lasciata da poco e aveva trovato in me solo una spalla su cui piangere. Sai benissimo che sono un emotivo e...

Via, non te la prendere. Non c’è stato nulla, proprio nulla tra me e Dora. Era afflitta perché il suo promesso l’aveva lasciata da poco e aveva trovato in me solo una spalla su cui piangere. Sai benissimo che sono un emotivo e mi faccio carico dell’altrui sofferenza, per questo, quando sei entrata tu ci hai trovati abbracciati ! lei mi stava sussurrando all’ orecchio il motivo della loro separazione ed io mi avvicinavo di più per udire meglio quella sequela di parole concitate, quei singulti che le uscivano smorzati dalle labbra. Cosa dici ? La mia mano sulla sua gamba ? Così tu credi io sia uno che fa, della sensualità, il suo cavallo di battaglia ? E’ così che mi hai conosciuto ed amato ? Ricordi solo i momenti erotici tra noi e la mia capacità ormonica di indurre una donna a fare sesso ? Non credo sia così, penso che tu mi abbia scelto per ben altre virtù. Ancora ! Mi baciava sul collo ? Ma no ! Ti ho detto che mi stava bisbigliando le ragioni per cui era stata lasciata. Dovevamo farlo sdraiati sul divano ? Ma che dici ! Visto che lei si aggrappava a me, l’equilibrio è venuto a mancare e pian piano siamo scivolati. Ti pare possibile che avrei mai fatto le cose che pensi mentre tu stavi dietro la porta, con gli amici, a fare baldoria ? Non sono sciocco. Che lei sia provocante, come tu sottolinei, non è un buon motivo per farci l’amore. E’ bella, è vero. Non una dea, però. Ha…ha…ha tutte le sue cose al punto giusto, ecco, disposte armoniosamente ed in abbondanza. Diciamo che “si fa guardare” specialmente quando indossa gonne corte che mettono in evidenza due signore gambe ! E….che dire della prosperità del lato B. Si, ma poi, perché te le sto a dire queste cose ? In fondo lo sai già che a me piaci tu, che ti amo e non potrei mai tradirti. Nessuna nube potrebbe offuscarti. Sei il mio amore e penso che potrei superare con un solo balzo l’Everest se soltanto ti penso: Sei la mia Musa ispiratrice che ascolta con pazienza i miei racconti, le mie storie anche se, quando ti sono vicino, non riesco a parlare più, incantato dai tuoi occhi. A parte quest’ultimo, spiacevole screzio, credo che io e te siamo fatti l’uno per l’altra. Ora che mi ci fai pensare, tuttavia, cara la mia criticona, qualcosa da ridire l’avrei anche io ! E non da poco. Non pensare che io sia geloso ! Perché, voi donne, ai nostri dinieghi su ogni responsabilità relative a presunte, ingannevoli, immaginarie tentazioni verso la nostra controparte, adducete dei motivi legati alla nostra gelosia, quando queste riguardano voi. Allora, sottolineando ancora una volta la mia estraneità col morbo di Otello, cosa avrei dovuto dire di te e Mauro, la scorsa settimana, al mare quando, più volte, gli levasti il costume per esibirlo fuori dall’acqua e lui ti immerse tante volte fin quando, parecchio tempo dopo, fosti costretta a rimetterglielo ? E’ vero, mi avvicinai alla battigia ma l’unico bagno che sarei riuscito a fare, sarebbe stato un bagno di sangue! Recedetti perché tutto era rientrato, non prima che tu vedessi i miei occhi schiumanti di rabbia. Tentazione ? O che altro ? Ma questo può capitare a tutti, è vero, amore ? A volte, ad una coppia, può capitare una tentazione, siamo umani in fondo ! C’è un rimedio, in questo caso. Tuttavia non posso proporti l’improponibile perché la panacea del caso ha un solo nome : castrazione ! Però…Non è questo l’eventualità più drammatica che possa capitare a due innamorati. Molto più doloroso sarebbe se ci si innamorasse di un altro, di un’altra persona. Col pensiero. Anche in segreto, forse peggio in segreto, considerando il fatto che non esisterebbero tentazioni, in questo caso, perché ci sarebbe la piena volontarietà nel farlo. Allora, pur di mantenere vivo il nostro amore che è di quelli veri, irrinunciabili, perdoniamoceli questi piccoli peccatucci. A testimonianza di ciò, nel nido d’amore che stiamo costruendo, permettimi di tenere la foto di Monica Bellucci sul comodino accanto al letto. Vedrai anche, di quanto miglioreranno le mie “performances”. Se devo, infine, fare un piccolo sacrificio, acconsentirò che tu metta la foto di Brad Pitt nel piccolo portaritratti di vetro (sperando non si rompa!). Ora vado, devo restituire a Giulia il phon che mi ha prestato e so che tu aspetti Riccardo per la lezione d’inglese. Mi raccomando….e ti raccomando !



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: