ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 10 maggio 2015
ultima lettura domenica 25 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un Amore a prima vista

di Luca1993. Letto 411 volte. Dallo scaffale Amore

Mi chiamo Luca vivo a Roma e sono in secondo superiore, mi ricordo quel giorno come se fosse stato ieri,ero diventato un ragazzo serio, ero un vero ragazzo,mi piaceva molto scrivere,scrivevo in dei quaderni, mi appuntavo sempre qualcosa,qualche frase,m.....

Mi chiamo Luca vivo a Roma e sono in secondo superiore, mi ricordo quel giorno come se fosse stato ieri,ero diventato un ragazzo serio, ero un vero ragazzo,mi piaceva molto scrivere,scrivevo in dei quaderni, mi appuntavo sempre qualcosa,qualche frase,mi piaceva poi che qualcuno leggesse le mie scritte,o i miei racconti,una mia amica di nome Laura di anni ventiquattro piaceva a lei leggere questi miei piccoli racconti,erano racconti semplici,piccoli,di vari temi,si perché la vita è fatta di temi,ogni pezzo di vita ha un tema,quel giorno toccai un tema,il tema della balbuzie,che credo non molti di voi conosce,un ragazzo balbuziente,non è un ragazzo che ha una malattia,ma ha solo difficoltà a parlare, in effetti non ne avevo mai incontrato nella mia vita, non ne avevo mai conosciuto,ma solo visti su YouTube o su facebook vedevo dei ragazzi che avevano difficoltà ad esprimersi,in effetti era così la sua vita una vita normale,ogni persona ha una vita normale,però abbiamo tutti dei piccoli o grandi problemi,è come la persona si comporta a questi tipi di problemi, Camillo un ex balbuziente ci racconta della sua storia,non riusciva ad ordinare al bar o al ristorante, non sapeva bene esprimersi, in Sicilia si dice "Impappinarsi" in effetti e così, ma i balbuzienti lo fanno spesso , si confondono con le frasi cioè la P la ripetono più volte, la c la ripetono pure, oppure c'è un prolungamento delle frasi, come per esempio F-f-f-f-ragola e via discorrendo. Bhe tutti possiamo impappinarmi per qualche secondo ma queste persone hanno questo tipo di dificolta,nella nostra vita andiamo sempre di fretta, non ci fermiamo mai un attimo e sempre siamo di fretta, viaggiamo,corriamo,lavoriamo,nella nostra vita dove ci scorre il sangue nelle vene,anche ci scorre tanta armonia, tristezza,allegria,dolcezza,rabbia,rancore,odio, tante sono le emozioni della vita. Quando ero piccolo mi ricordavo che volevo diventare grande subito grande o meglio fare le cose da grandi, ma adesso heonograndcerte olte mi viene voglia di ritornare piccolo, almeno per farsi un altanelata. Mi piaceva correre da piccolino o andare in bicicletta con gli amici, i primi amici che avevo erano Giovanni,Luca,Camillo,Laura,e Fabiola, degli amici molto simpatici e divertenti,ogniuno con la sua vita,ogniuno con la sua problematica della vita, Giovanni era zoppo,aveva avuto un incidente in bici e rimase zoppo cronico,Luca era un ragazzo un po' sordo, lo chiamavano mezza orecchia,infatti da piccolo aveva avuto un problema all'orecchio che rimase sordo,infatti per comunicare è ancora oggi usa il linguaggio dei segni ovvero LIS. Laura una ragazza alta,capelli rossastri,e occhi azzurri, lei aveva nessun problema o meglio gli stava nascendo da poco, più che problema aveva sempre un occhio un po' chiuso ma per via della cataratta, che fece un intervento e risolvo' il problema,Camillo era balbuziente un ragazzo con tantissime emozioni,era sempre con noi non si vergognava a parlare e poi perché si doveva vergognare era un ragazzo con tanta allegria,metteva sempre allegria,Fabiola era una ragazza solare, sempre sorridente e con la battuta sempre pronta, vedeva ogni giorno la TV il suo programma preferito Uomini e Donne, ma quei pomeriggi le passava solo alla TV o meglio solo in quella fascia di orario poi usciva con la madre a fare la spesa,andava a comprare di solito il formaggio a fette, e lo mangiava spesso, il padre era sempre su di giri,voleva che sua figlia studiasse medicina,ma lei voleva fare la Carabiniera,ma a questo tempo anche per loro il lavoro e difficile o meglio entrare in arma dei carabinieri e molto difficile quindi lei paziente aspetto ed così fece.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: