ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 10 maggio 2015
ultima lettura giovedì 15 ottobre 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

il giudice e l'avvocato:"quel mio buon succo naturale...quel tuo fare surreale..."

di VictorDedo69. Letto 461 volte. Dallo scaffale Amore

Quando non si riesce a sentire notte tempo chi si desidera...si può finire a scrivere queste cose...

Stanotte nel tentare invano di ascoltarti sono stato colto da un raptus che mi ha spinto a masturbarmi freneticamente...

pensavo a te che ti cambiavi costumi mini...uno dopo l'altro provocandomi con pose sexy e acconciature varie...prima capelli raccolti, poi treccia, poi codine...infine capelli sciolti...mi facevi vedere la tua sfilza di costumi che indossavi con fare provocante e da esibizionista...passeggiavi con tacchi alti intorno a me e mi stuzzicavi piegandoti, allargandoti...infine toccandomi...con aria da vamp...un pò timida...respiravi profondamente...mentre lo facevi...

sognavo di metterti le mani addosso...e tu che emettevi gridolini di resistenza...ti slacciavo quindi il laccetto della mutandina e ti leccavo le labbra umide della succosa patata...slappavo tutto...ogni centimetro fissandoti al tempo stesso con la coda dell'occhio...ad un certo punto mi dicevi..."ora un pò di dietro...è tanto tempo che lo desidero" ed io..."ma come?"...e tu..."con quella tua lingua e poi con la punta del cazzo..." ...allora ti rispondevo..."faccio tutto...ma prima giurami che me lo assaggi lentamente...che mi fai sentire la tua boccuccia d'avvocato"...e tu..."Giudice...ho il sederino aperto...me lo controlla con una diagnosi accurata? è passato un pò dall'ultimo controllo..."...Dio che goduria...iniziavi a leccarmelo e io te lo tenevo in bocca...finchè non ti ho scaricato in gola il seme mio...te ne sei sputata in mano una parte e passata poi in culo...infilandocelo...un pò alla volta guardandomi porca e lasciva...non resistevo allora e ti lappavo tutto...infine mi facevo strada dentro di te e ci guardavamo allo specchio......ondeggiavi col pene in culo...eri una dea...e io spruzzavo a volontà!!!

on pose sexy e acconciature varie...prima capelli raccolti, poi treccia, poi codine...infine capelli sciolti...mi facevi vedere la tua sfilza di costumi che indossavi con fare provocante e da esibizionista...passeggiavi con tacchi alti intorno a me e mi stuzzicavi piegandoti, allargandoti...infine toccandomi...con aria da vamp...un pò timida...respiravi profondamente...mentre lo facevi...

sognavo di metterti le mani addosso...e tu che emettevi gridolini di resistenza...ti slacciavo quindi il laccetto della mutandina e ti leccavo le labbra umide della succosa patata...slappavo tutto...ogni centimetro fissandoti al tempo stesso con la coda dell'occhio...ad un certo punto mi dicevi..."ora un pò di dietro...è tanto tempo che lo desidero" ed io..."ma come?"...e tu..."con quella tua lingua e poi con la punta del cazzo..." ...allora ti rispondevo..."faccio tutto...ma prima giurami che me lo assaggi lentamente...che mi fai sentire la tua boccuccia d'avvocato"...e tu..."ispettò...ho il sederino aperto...me lo controlla con un'ispezione accurata? è passato un pò dall'ultimo controllo..."...Dio che goduria...iniziavi a leccarmelo e io te lo tenevo in bocca...finchè non ti ho scaricato in gola il seme mio...te ne sei sputata in mano una parte e passata poi in culo...infilandocelo...un pò alla volta guardandomi porca e lasciva...non resistevo allora e ti lappavo tutto...infine mi facevo strada dentro di te e ci guardavamo allo specchio......ondeggiavi col pene in culo avvocà...eri una dea...e io spruzzavo a volontà!!!



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: