ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 10 maggio 2015
ultima lettura lunedì 26 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

A mia madre

di Legend. Letto 355 volte. Dallo scaffale Poesia

Madre, mia adorata madre, non sorprenderti di ricevere queste poche righe. Tuo figlio non è impazzito, ma ieri ti ha accompagnato nel tuo ultimo viaggio terreno, e già sente la tua mancanza. Hai seguito papà nel suo viaggio per l'eterno, pe..

A mia madre



Madre,
mia adorata madre,
non sorprenderti di ricevere
queste poche righe.
Tuo figlio non è impazzito,
ma ieri ti ha
accompagnato nel tuo
ultimo viaggio terreno,
e già sente la
tua mancanza.

Hai seguito papà
nel suo viaggio
per l'eterno,
però tranquilli,
non sono solo.
Tu madre
mi hai creato puro,
e per rispetto tuo
voglio rimanere
così per sempre.

Ricordi i nostri giochi
in quel piccolo giardino
a due passi dal Serchio?
Mai dimenticherò
le cose che amavo
ascoltare dalle tue labbra.
Esse rimarranno
per sempre nel regno
del mio cuore,
fino alla vecchiaia
e forse anche più in là,
perché se Dio me
ne darà la forza
dirò quelle stesse
cose ai miei figli
e se poi ne avrò,
ai miei nipoti.

Mi hai ripetuto fino
all'ultimo istante
che la cosa più bella
che ci è stata donata
è la nostra anima,
e lei…mia adorata madre,
è ancora li,
tra quei cespi
di timo e le stentate rose
del nostro giardino,
dove una volta
giocavamo.

1992


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: