ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 11 gennaio 2015
ultima lettura lunedì 24 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

JOEY GREMBLE

di Gil. Letto 539 volte. Dallo scaffale Fantasia

                                                        JOEY GREMBLE           &n...

JOEY GREMBLE

Di Gil Bender

Questa è, la storia di un eroe, tanto forte da spezzare il mondo in due, e tanto debole dal restare giorni fuori uso per un raffreddore. Ma andiamo per gradi. Joeylian questo è il suo nome, è il maggiore dei 3 figli Gremble. Joey così come viene chiamato dalla sua famiglia, è un ragazzo troppo piccolo per lavorare, ma le difficoltà della vita lo hanno costretto a dover rinunciare all’educazione scolastica, a causa della morte del padre per mano di una malattia rarissima. Un giorno, un giorno come gli altri, Evely Gruby sindaco della città di Croupis, città nativa di joey,si presenta in casa della famiglia Gremble completamente sconvolta, annunciando una terribile notizia. Tutti i maschi della città di Croupis si ammalano dell’identica malattia del padre di joey, tutti tranne uno,si, proprio lui, Joeylian Gremble è l’unico “uomo” che non ha contratto la malattia tanto sconosciuta che prima aveva colpito suo padre e poi tutti i maschi della piccola cittadina di Croupis. La cittadina è in panico non vedono soluzione a questo enorme problema,visto che il padre di joey aveva tentato in vano tutte le cure che mente umana conoscesse senza successo per dodici anni, lo sconforto nelle donne della cittadina sale ogni minuto di più. Tutte le donne di Croupis si riuniscono per organizzare una soluzione a questo enorme problema che ha colpito i propri mariti e i propri figli. E per quanto le povere donne si impegnassero con tutte se stesse per trovare un rimedio non ne usci nulla di buono, ad un certo punto quando ormai lo sconforto più totale aveva preso il sopravvento su di loro, prese la parola la donna più anziana della piccola cittadina, Madame Sarne,donna molto misteriosa e di pochissime parole, ma che vantava grande rispetto da tutti gli abitanti di Croupis. La donna disse che tanti anni prima suo padre gli raccontò che si narravano leggende su una pianta miracolosa situata sulla lontana montagna di Greawik, che appena strofinata sul corpo guariva qualsiasi malanno all’instante, allorché tutte le donne di Croupis incominciarono a cercare di organizzare una spedizione per impossessarsi di questa pianta miracolosa e salvare i propri uomini. Ma l’anziana Madame Sarne per quanto saggia fosse, la sua età avanzata le procurava spesso vuoti di memoria e dimenticò di segnalare un piccolo ma fondamentale particolare, cioè che la pianta miracolosa poteva essere sottratta solo per mano di un individuo maschio, e nel caso contrario qualunque donna avrebbe provato a toccare la pianta sarebbe morta sul colpo insieme hai suoi accompagnatori in questo caso tutte le donne di Croupis. Arrivati a questo punto, la piccola cittadina si trova di fronte, non soltanto a l’eliminazione del genere maschile per colpa della malattia sconosciuta che ha colpito tutti i maschi, ma anche all’eliminazione delle donne della cittadina a causa della maledizione della pianta miracolosa. Ormai la cittadina di Croupis è praticamente deserta, causa la spedizione delle donne per il recupero della pianta miracolosa, e dell’assenza degli uomini per la malattia sconosciuta. Madame Sarne una volta resasi conto di aver mandato a morte tutte le donne della sua cittadina, cerca in tutti i modi di trovare rimedi a questo ulteriore problema,quando ad un certo punto mentre l’anziana signora si aggirava per le strade deserte in cerca di una soluzione, intravede nella nebbia della notte un piccolo ragazzino venirle incontro, Madame Sarne di scatto gli và in contro anch’essa quasi come se volesse che quella presenza lontana non fosse solo causa dei danni alla vista che l’età le aveva portato. Una volta arrivati a pochi passi Madame Sarne si rese conto che quel ragazzino era reale, e vide in lui l’eroe che poteva salvare la piccola cittadina di Croupis. Quel ragazzino che l’anziana donna credeva fosse solo frutto dei suoi danni alla vista era in realtà Joeylian Gremble unico “uomo” rimasto della famiglia Gremble. Joey per via del suo lavoro che lo portava via da casa tutta la giornata era del tutto inconsapevole che tutte le donne della sua cittadina comprese quelle della sua famiglia fossero andate a fare una spedizione per salvare i maschi della cittadina di Gremble. Una volta che Madame Sarne racconta tutto l’accaduto al piccolo joey, Il piccolo Gremble senza un minimo di esitazione, con grande coraggio si propone per andare dalle donne della cittadina e fermarle prima che arrivino alla pianta miracolosa. Ed è qui che comincia l’avventura di joey che ha il doppio compito di salvare le donne dalla maledizione della pianta, e di raccogliere lui stesso la pianta miracolosa, quale unico maschio non colpito dalla malattia. Le esperienze di joey partendo dalla morte del padre quando lui aveva appena un anno, all’esigenza di lavorare già dall’età di 7 anni per aiutare la famiglia quale unico “uomo” di casa, lo avevano temprato e fortificato come una persona che và molto oltre la sua piccola età. Madame Sarne prima che joey parta, gli cede una mappa con il percorso che dovrà fare per arrivare il prima possibile sulla montagna di Greawik sperando che le donne partite prima, non siano già arrivate alla pianta miracolosa. A questo punto senza alcun ripensamento joey con la benedizione di Madame Sarne, si incammina verso la montagna di Greawik, per salvare il destino della sua cittadina e di tutti i suoi abitanti. Per arrivare sulle montagne, joey dovrà passare attraverso le foreste di kalum,dove si narra,che ci siano alberi non molto amichevoli con gli esseri umani ,ed infatti joey appena entrato nella foresta,si sente avvolto da un atmosfera di astio nei suoi confronti,e infatti gli alberi cominciano a sbarrargli la strada,impedendo lui di continuare il suo cammino,ma joey non si perde d’animo ed incomincia a correre più forte che può,prima che gli alberi lo catturino nei loro lunghi rami,e dopo una lunga corsa joey riesce ad uscire dalla morsa degli alberi. Uscito dalla foresta di kalum, joey si trova d’avanti alla montagna di Greawik. La temperatura comincia a scendere, e ad un tratto cala un gran freddo che si fa strada sotto tutto il corpo di joey,ma il nostro eroe,non si perde d’animo e con sempre l’obiettivo fisso nella sua mente, intraprende la scalata verso la cima della montagna di Greawik dove è situata la pianta miracolosa, e dove spera che le donne di Croupis non l’abbiano già raggiunta. Joey con tutte le forze che gli sono rimaste,scala la montagna incurante del freddo e del forte vento che gli soffia contro. Ad un certo punto, proprio mentre Joey si appresta a fare i suoi ultimi passi verso la pianta miracolosa, una raffica di vento di innumerevole potenza,gli fa perdere un appoggio ad un piede,e lo fa scivolare,ma proprio quando sembra che stia per precipitare giù dalla montagna,una mano lo afferra,Joey solleva il suo sguardo e nota che quella mano, è la mano di sua madre, allora lo tira su, e si stringono in un forte abbraccio,ma Joey si affretta a domandare a sua madre se lei o qualche altra donna avesse toccato la pianta,e mamma klarie lo rassicura dicendo che nessuna ancora aveva toccato la pianta, e gli racconta a joey che ancora non l’ avevano toccata , perche lei aveva sognato suo padre defunto, che gli diceva che sarebbe arrivato un valoroso e coraggioso “uomo” che le avrebbe salvate e che soprattutto solo quest’uomo valoroso avrebbe potuto prendere la pianta miracolosa. Ed è così che Joey si avvicina alla pianta e ne tira via una ramo sperando che serva a salvare tutti gli uomini della cittadina di Croupis. Joey e tutte le donne di Croupis scesero dalla montagna e si incamminarono di nuovo verso le foreste di Kalum,ed incominciarono a correre sperando di non restare nella morsa degli alberi,ma ad un certo punto gli alberi invece di sbarrare la strada come fatto in precedenza, colti da un senso di rispetto per joey spalancarono la strada a lui e alle donne di Croupis,e così che smisero di correre e riuscirono ad uscire dalla foresta sani e salvi e ad arrivare alla loro Cittadina. Joey corse con tutto il fiato che gli era rimasto, verso uno degli uomini di Croupis, per strofinargli la pianta miracolosa,ed allora una volta strofinata la pianta su quest’uomo videro che tutti i sintomi che la malattia portava,iniziarono a scomparire,con grande gioia di tutta la cittadini, ed è così che joey,distribuì la pianta,a tutti gli uomini,e grazie al suo enorme coraggio, riuscì a regalare un futuro alla cittadina di Croupis.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: