ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 22 novembre 2014
ultima lettura giovedì 28 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cacciatori di vampiri 13

di julia. Letto 384 volte. Dallo scaffale Fantasia

-Che dici iniziamo le indagini?--Certo Chris, non possiamo perdere un altro giorno inutilmente--Ok allora, asciugati le lacrime che usciamo- Senza perdere un attimo mi butto sotto la doccia, poi apro l'armadio, tiro fuori una camicetta bianca con fiore...

-Che dici iniziamo le indagini?-
-Certo Chris, non possiamo perdere un altro giorno inutilmente-
-Ok allora, asciugati le lacrime che usciamo-
Senza perdere un attimo mi butto sotto la doccia, poi apro l'armadio, tiro fuori una camicetta bianca con fiorellini rosa e una gonna, poi metto le mie scarpe da ginnastica color panna, fiorate e con la suola spessa.
Scendo le scale della mansarda e raggiungo Chris,
-Allora dove andiamo?-
-Direi di iniziare dal pub infondo alla strada, mi hanno detto che hanno visto Valery da quelle parti-
-Chi è Valery, Chris?-
-Lo scoprirai presto Chel, stanne certa-
Io non rispondo mi limito a distogliere lo sguardo, poi ci incamminiamo...


-Eccolo, è quello- mi fa notare Chris, c'è un insegna, c'è scritto "L'antro oscuro"
-Antro Oscuro, un nome insolito per un pub in una normale cittadina, non trovi Chris?-
-Entriamo- Lo seguo, all'interno c'è della gentaglia, un uomo senza un occhio è seduto ad un tavolino in legno scuro e sta bevendo una birra altrettanto scura, mentre al banco ci sono degli ubriaconi, stanno ridendo e stonando canzonette, uno continua a fissarmi, è senza una gamba e al posto di essa c'è un bastone di legno, lo guardo negli occhi in segno di sfida perchè, non voglio che vinca questa gara di sguardi, perciò devo aspettare che sia lui ad abbassare gli occhi per primo ma non lo fa, anzi si avvicina a me e mi chiede
-Vuoi da bere?- puzza di vino, è sporco, ha una giacca lurida,
-No grazie!- rispondo io sicura di me, poi mi afferra il polso, allora cerco di liberarmi ma la sua stretta è troppo forte,
-Hai sentito quello che ti ha detto?, o forse sei sordo oltre che lercio?- l'uomo mi lascia si volta verso i tavoli e ne rovescia tre, i bicchieri si rompono e un vetro mi cade su una guancia, sento il sangue colare sulla pelle e piano lo vedo gocciolare sul pavimento, non ci faccio caso perchè sono troppo impegnata a osservare la scena, Chris è impassibile, come se non fosse assolutamente preoccupato di quello che potrebbe fargli l'uomo gonfio di vino, che nel frattempo stava prendendo la rincorsa per saltargli adosso, Chris si sposta e il patetico maleducato vola su un tavolo rompendolo, Chris gli si avvicina e lo zittisce definitivamente con un dolorosissimo calcio nello stomaco poi conclude la rissa dicendo
-Non provare mai più a toccarla nemmeno con un dito- mi indica poi si avvicina al muso del verme e gli sussurra -Hai capito?- e con un sorrisetto si gira verso di me e ci avviciniamo al banco,
-Buongiorno, e scusi della rissa, ma non potevo fare altrimenti, comunque andrò subito al sodo, quando è stata qui per l'ultima volta Valery?-
-Valery? Non credo di capire, ragazzo- Chris mi guarda compiaciuto, poi con uno scatto rapidissimo prende il barista per il colletto della camicia e lo porta a un centimetro dalla sua bocca
-Ho detto, quando è stata qui Valery per l'ultima volta, e ti conviene rispondere se non vuoi fare la fine del tuo cliente-
-Ieri sera-
-E cosa ci faceva qui?-
-Io, non... non lo so-
-Davvero? E chi mi dice che stai dicendo la verità?-
-Io non ero di turno, c'era il mio collega al banco-
-Il nome?-
Il barista non risponde, Chris stringe la presa ulteriormente
-Freddy Jhoanson, lo puoi trovare a Gemly Street al numero 6-
Chris lo lancia indietro lasciandolo e l'uomo inizia a tossire, poi ci dirigiamo fuori senza salutare, lasciando il pub in un silenzio assordante!


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: