ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 19 ottobre 2014
ultima lettura martedì 22 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cacciatori di vampiri 9

di julia. Letto 380 volte. Dallo scaffale Fantasia

Siamo ad un chilometro dalla fattoria...eeee arrivati. Scendiamo dalla macchina il cielo è nero, ma non nero da pioggia, nero da paura, Chris mi dice di stare ferma li metre lui va a vedere dentro e io lo assecondo ma non ho alcuna intenzione di...

Siamo ad un chilometro dalla fattoria...eeee arrivati. Scendiamo dalla macchina il cielo è nero, ma non nero da pioggia, nero da paura, Chris mi dice di stare ferma li metre lui va a vedere dentro e io lo assecondo ma non ho alcuna intenzione di aspettare li girandomi i pollici così aspetto che sia entrato in casa e poi inizio a guardarmi in giro cercando la macchina di Bry ma non la vedo, sicuramente l'avrà lasciata sul ciglio della strada, dove solitamente prendiamo il pullman, non viene mai con la macchina davanti alla fattoria perchè prende la macchina di nascosto a suo padre e se il mio la vedesse potrebbe destare sospetti, prendo la scorciatoia passando dal bosco che è avvolto nelle tenebre, è tutto troppo silenzioso, troppo freddo, non c'è niente che possa anche lontanamente sembrare normale, vedo la macchina, la portiera è aperta, sto attentaa non frae rumore e mi avvicino per guardare al suo interno, ma niente, non c'è niente ne lo zaino di Bry ne alcuna cosa che gli appartiene, ...crac...crrrr.....cra....ccc... è il rumore dei rami... che si spezzano, mi avvicino silenziosamente al cumulo di legna che il signor Bennet, il proprietario del ranch dall'altra parte della strasa ha tagliato stamattina, prendo un paletto quando ad un tratto sento un violento spostamento d'aria e boooom, mi ritrovo sdraiata a pancia in su sul fogliame umido e freddo del bosco ho battuto la testa ma non ho perso conoscenza, sopra di me c'è un ragazzo, è un vampiro ma potrebbe sembrare un angelo tanta è la sua bellezza: gli occhi sono completamente bianchi come il latte se non per la pupilla nero profondo che li macchia, la pelle è neve e le labbra rosso sangue con due denti appuntiti come quelli di un lupo, sta per mordermi il collo, ma si ferma a pochi centimetri da me, lo fisso, mi fissa, i nostri occhi si incrocuiano, potrei averlo già ucciso ma è impossibile far del male a qualcuno di talmente bello da far paura, sempbra fatto di cera è spaventosamente impressionante ma non posso staccare gli occhi dai suoi, sono come ipnotizzata

-Cheeeeeeel, è qui l'ho trovato, dove seiii?- Ecco Chris ha trovato Bry

-qui. rispondo io bisbigliando, troppo stordita per poter alzarela voce, anzi troppo stordita per poter fae qualunque cosa, vedo Christian con la coda dell'occhio, si precipita sul ragazzo che però con uno scatto fa un balzo e riesce a scappare tra le fronde degli alberi, non lo sento più, è finita, sembrerà strano ma avrei voluto che quell'attimo in cui i miei occhi si incrociarono con i suoi di ghiaccio non finisse mai.

-Che ti ha fatto? stai bene? Chel che ti ha fatto?-

Chris mi tende la mano e mi aiuta ad alzarmi dopo di che lo abbraccio, lui mi stringe, mi sento al suciro tra le sue braccia muscolose, sento il suo cuore battere forte, mi da sicurezza lo guardo, ho gli occhi lucidi ma ingoio il pianto

-Non mi ha fatto niente, non voleva farmi del male- Improvvisamente gli occhi di Chris sono diventati seri, ma non ci faccio molto caso e corro da Bry, gli salto in braccio e lui mi bacia sulla guancia

-devi spiegarmi un bel po di cose- mi dice

poi io gli sorrido e mentre sto per aprire la bocca Chris mi precede e con tono distaccato dice - te lo spiegherà nel tragitto, è tardi dobbiamo andare, forza- poi si gira e inizia a camminare, prendo Bry per mano facendo finta di aver capito cosa volesse intendere e lo seguiamo.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: