ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 16 ottobre 2014
ultima lettura venerdì 15 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un uomo (Prima Parte)

di EMI. Letto 426 volte. Dallo scaffale Sogni

Un uomo In una fredda notte d'autunno un'uomo si addentrava in una foresta che,a quanto si diceva,era dominata da uno strano potere di cui per&ograv...

Un uomo


In una fredda notte d'autunno un'uomo si addentrava in una foresta che,a quanto si diceva,era dominata da uno strano potere di cui però,nessuno ne conosceva le caratteristiche.

L'uomo,Caleb,passeggiava tra gli alberi e piccoli animali selvatici come procioni e scoiattoli,la foresta di notte sembrava il set di un film dell'orrore e questo mise molta tensione e inquietudine nell'animo di Caleb.

Dopo qualche minuto di camminata il nostro protagonista vide,molto lentamente,una figura uscire dall'ombra di un albero;di questa figura Caleb notò subito l'aspetto trasandato,un po' come il suo,le scarpe erano molto simili a quelle che possedeva,anche i pantaloni,e la giacca...

A quel punto Caleb riuscì a vederne l'aspetto completo,era lui.

Rimase impassibile di fronte a questa rivelazione come se sapesse già cosa stava per accadere,ma la verità è che lui,sapendo che le voci che giravano sul conto della foresta erano vere,si aspettava di tutto e quella di incontrare se stesso era un'ipotesi che aveva già considerato.

Dopo un breve lasso di tempo in cui il vero Caleb e quello comparso dalla foresta si fissarono,quest'ultimo cominciò a parlare...

«Guarda come ti sei ridotto,abiti in una villa lussuosa e possiedi tutto quello che un uomo potrebbe desiderare,ma per questo hai dovuto sacrificare le tue amicizie,i tuoi amori,e soprattutto il tuo essere uomo».Fu questa la prima frase del "falso" Caleb.

«Allora?Cosa c'è di male in questo?In fondo l'amicizia e l'amore sono sopravvalutati,non importa con chi stringi dei legami perché alla fine,chiunque sia,ti tradirà».

La sua risposta era dovuta ad un'infanzia trascorsa nella tristezza a causa della morte di entrambi i genitori che sono stati uccisi dal fratello maggiore di Caleb,e quest'ultimo dopo averli assassinati a sangue freddo si rivolse al fratello e gli disse:«Questa è la fine che faremo tutti prima o poi,quindi preparati...».

Dopo questo avvenimento Caleb cominciò ad estraniarsi dal mondo allontanando chiunque provasse a creare legami con lui portandolo in un vortice di solitudine.

A quel punto il "falso" Caleb disse:«Sarebbe ora che ti svegliassi,in tutti i sensi...».

In quel preciso istante tutto cominciò ad oscurarsi molto rapidamente sino a diventare un ammasso di buio.

Quando riaprì gli occhi si trovava in una delle sue 4 camere da letto,solo;si accorse che quel che era appena successo non era altro che un sogno,eppure quell'evento cambiò per sempre la sua vita...


Continua...


EMI



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: