ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 6 ottobre 2014
ultima lettura domenica 18 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

FUNGHI

di Superfabius. Letto 678 volte. Dallo scaffale Generico

Andare a funghi alle 3 di mattina mi sembra un enorme cazzata ma Roso insiste: “guarda che di notte i funghi dormono e si fanno prendere facilmente perché poi si alzano e vanno a fare la spesa al centro commerciale, poi vanno al mare, si ...


Andare a funghi alle 3 di mattina mi sembra un enorme cazzata ma Roso insiste: “guarda che di notte i funghi dormono e si fanno prendere facilmente perché poi si alzano e vanno a fare la spesa al centro commerciale, poi vanno al mare, si ammazzano di spritz e diventa difficile prenderli.”
Non lo contraddico, forse ha ragione, e alle 2,30 mi sveglio, mi metto la maglia da Cocorico', quella con le lucine a led, mi tatuo un grifone e un ornitorinco su una gamba per prendere un aspetto più notturno e vado a prenderlo.
Roso e' uno stivale lungo dai piedi alle spalle dalle quali escono solo le braccine coperte da una camicia a quadri di ghisa e un elmetto con torcia incorporata che fa molto minatore del Sulcis.
Ci infiliamo nel boschetto e Roso come un segugio in 2 ore trova 8 siringhe, 18 preservativi usati, un orecchio di un ostaggio e un elfo dei boschi ubriaco fradicio che abbatte con un colpo di karatè.

E poi finalmente....funghi. Un mare di funghi.

“Sono molto belli, Roso ,ma in una puntata dei puffi ricordo perfettamente che puffo rincoglionito ne trovo' proprio uno come questo e dopo averlo mangiato non si è più visto in nessuna puntata.”
Roso e' particolarmente interessato al mio teorema e, intercalando di tanto in tanto con “ma dai” o “davvero?” ne raccoglie 43 cestini. Sono tutti uguali, alti uguali, larghi uguali, tutti rossi con dei bellissimi nei Bianchi.
Poi succede quel mai ti aspetteresti succeda in un bosco:passi umani, rumore di foglioline che si rompono sul prato e guarda un po chi ci si para davanti: Fedez e Actarus.
Fedez, Fedez, quel Fedez. Il cantante, quello di....quella bellissima e anche quell'altra, un po meno bella ma sempre bella e anche quella che fa “nananana nananana dududdu nananana dudu”. Daiiiiiii, Fedez...il critico musicale quello di trutttu lulullul palomaaaaaaa, quello che una volta ha cantato Vola colomba bianca sotto la doccia col microfono di Calippo, quello con gufo con gli occhiali tatuato sul collo. Lui. Fedez!!
E Actarus, il guidatore di Goldrake. Si è fatto vecchio e rincoglionito e da quando gli si è arrugginito il robottone coglione armato di barba spaziale che combatteva contro il mare ,non ha più un cazzo da fare e non avendo un più un dente in bocca si ciba solo di funghi.

Mi permetto una domanda al cantantantone: “mi scusi, illustrissima star, secondo lei questi funghi sono buoni?”

“Bella zio, mi sei arrivato, per me e' un si, mi è arrivata di brutto la vibra, riconosco in te licsfattor....pero'....c'è un solo modo per esserne certi.”

“Actarus, il necessario,pleaseeeeee”urla l'artistone.
E il rincoglionito dallo zaino estrae una cucina Scavolini rossa laccata, tavolo a penisola con 4 sedie di mogano scuro, set di coltelli Miracle Blade con cui sminuzza la fungaglia, set di pentole 18:110 e le scaloppe.

“C'è un solo modo per saper se sono buoni. Scalopparli du du du da da da”canticchia il tatuato.
E dopo un ora e mezza di spadellamento sono pronti per l'assaggio: 3,2,1 scandisce il duo e poi giù una scaloppona fungata in abbondanza.Gli intestini crassi cigolano all'unisono e un burp atomico viene percepito distintamente a Singatore, poi cadono salme.

“Ohi ohi” mi fa Roso,” vuoi vedere che la storia di puffo fungarolo....”.

Siamo qua con le 2 salme a cui si dovrà dare almeno degna sepoltura, eppoi, essendo bosco di salici piangenti, scegliamo il più piangente tra i piangenti e li sotto scaviam la fossa lapidata con il forno Scavolino tutto rosso e bello laccato con tanto di epitaffio scritto con gli incisi di Roso: bella ragazzi, e' stato un piacere magari un giorno ci rivedremo in un posto dove tutti avremo tutti le alette e faremo una partita a bigliardino e voi starete in porta. Ciao.

Rimaneva il problema figura di merda al bar, non si può certo tornare senza funghi che sennò vanno avanti 2 mesi e allora per questo c'è il caro Ernesto, che del fungo e' il gran maestro. Vende funghi da generazioni, suo padre, il padre di suo padre, il padre del padre dello zio e così via fino a Noè.

“Ernesto, 50 kg di porcini, dei migliori.”
Si arrabatta Ernestro nostro a riempir cestini di porcini, poi pesa :”"Mi è scappata un po la mano son 120 kg, che faccio, lascio?”

“Lascia caro, non è dai piccoli particolari che si vede un giocatore.”

E' stata una bella notte a pensarci bene, ci siam proprio divertiti, poco importa se ci e costata qualche migliaia di Euro. Quando ci sono salute, funghi porcini, salme e figuroni con gli amici, i soldi passano in secondo piano....



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: