ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 2 settembre 2014
ultima lettura lunedì 14 settembre 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

GUIDA al GANG BANG (8 capitolo)

di kol. Letto 1446 volte. Dallo scaffale Eros

Erlebniswohnung di Berlino, ore 24:00. Dovete sapere, se non lo avete già sperimentato su voi stessi, che scopate brevi, diciamo dieci-quindici minuti, intervallati da cinque-dieci minuti di pausa (in un gang bang party basta dedicare..

Erlebniswohnung, ore 24:00.

Dovete sapere, se non lo avete già sperimentato su voi stessi, che scopate brevi, diciamo dieci-quindici minuti, intervallati da cinque-dieci minuti di pausa (in un gang bang party basta dedicare questi minuti di pausa a teneri convenevoli con le ragazze prima di passare all'azione) aiutano a mantenere l'eccitazione alta per essere pronti a ottenere le erezioni quando servono. Insomma tenete a mente la maratona, non i centro metri piani!
Ricordatevi questo per quando parteciperete a un gang bang party. Guardate che è un segreto prezioso! Evitate di menarvelo in continuazione nell'illusione di essere sempre pronti a scopare. Non esiste nessun essere umano che può tenere un'erezione per dieci-dodici ore di fila, a meno che non abbia un attacco di priarismo da curare al pronto soccorso con anticongestionanti in flebo.
Quindi, prendete nota: sessione brevi, intervallate da altrettanti riposi brevi e tenete le mani lontane dal cazzo. Menarvelo smodatamente, oltre farvi perdere occasioni di scopate, vi fa perdere, come è stato ormai scientificamente provato, anche la vista.

E siamo arrivati oltre la mezzanotte. Decido di rilassarmi un po' e vado in soggiorno. Ritrovo T... sdraiata sul divano a dormire. Mi preparo un piattino misto e mi avvicino a lei. Come una gattina che sente la vicinanza del suo gattino si accovaccia la testa tra le mie cosce facendo una lieve smorfietta che interpreto come un sorriso.
Finito di mangiare chiedo a un compare di portarmi un'acqua minerale, non potendomi muovere dalle mie facenti funzioni di cuscino. Finito di bere chiedo a T... se vuole un massaggio ‘Yes' e senza vera necessità e a occhi sempre chiusi si toglie la maglietta rimanendo in reggiseno che non toglie ma slaccia dietro, e calzoncini, rivelando un paio di mutandine fatte con elegante filo interdentale.
Per fortuna oggi sono già venuto cinque o sei sei volte, altrimenti il soggiorno lo avrei trasformato in meno che non si dica nel secondo girone dantesco agguantando T... per qualcosa di più coinvolgente per entrambi che non un innocente massaggio.

Ma il massaggio che pratico io è professionale, non crediate sia una scusa ordinaria per palpare le ragazze. E' quello che non capivano gli avventori che si fermavano a guardare nella speranza che il tutto degenerasse in qualcosa di più volgare. Il massaggio può sembrare tutto e per tutto uguale a una serie di palpeggiamenti in sequenza, ma è la finalità diversa: nei palpeggiamenti tu prendi energia dal corpo che palpeggi, nei massaggi tu dai energia al corpo che massaggi.
Sta di fatto che dopo mezz'ora di massaggio mi rendo conto che forse qualcosa di sbagliato devo aver fatto. La povera T... sembra totalmente priva di energia e infatti sta beatamente dormendo sul divano, io invece sono pieno di energia, soprattutto lì sotto, e sono pronto ad affrontare le ultime ore di arrembaggio.

La mia A... è sempre in camera con M... e spero abbiano fatto pausa. Ma la situazione è stanca, non più di quattro o cinque uomini sul letto, ma in compenso il divano pieno di uomini in attesa che succeda qualcosa di più movimentato. Quindi ho gioco facile a introdurmi nel gruppo.
Stavolta ho bisogno anch'io di un po' di bocchino per farmelo tirare, e la mia A... è comprensiva in questo. Mi distendo appoggiandomi allo schienale del letto e nel giro di pochi minuti le sue doti si rivelano miracolose. Mi calza il preservativo con la bocca senza mani, e nel timore che si potesse perdere qualcosa di un'erezione ormai non più al cento per cento, ma ancora dignitosa, inizia subito a pomparmelo di brutto. Le chiedo di scoparmi a cow girl revers così non mi perdo lo spettacolo del suo culo che si muove a slitta scivolando sul mio ventre. Le faccio inarcare il busto all'indietro e la scopo io da sotto, fino a portarmi quasi all'orgasmo.
Gli uomini che hanno potuto assistere a questa scena di vero porno me ne sono grati elargendomi sorrisi. Io ringrazio e lascio il mio posto.

Sostituisco il preservativo. Mi sposto di un metro verso M... Alla quale chiedo lo sforzo di scoparmi lei. E' giovane e ha ancora energie nonostante l'ora tarda. E devo dire che quando è sopra si prodiga abbassando il busto verso di me per strusciarsi i suo magnifici seni che mi fa succhiare avidamente. La metto a missionaria e la scopo un po' così senza troppa veemenza. Un rompipalle si fa avanti reclamando il mio posto. Glielo cedo senza neppure degnarlo di uno sguardo.
Tolgo il preservativo e sempre spostandomi di un metro verso A... le faccio capire che ho ancora bisogno della sua bocca. Inizia un pompino appassionato che solo la determinazione a venire nella bocca di Y... mi farà desistere dal venire nella sua di bocca. La scopo da dietro per poco e accolgo con piacere l'approssimarsi di un altro uomo che vuole prendere il mio posto.

Anche perché vedo che si sta liberando di nuovo M... Ritorno con lei alla missionaria come prima, come se non ci fosse stata interruzione. Stavolta me ne frego di tutto e di tutti e mi scopo questa bella non ancora ventenne come voglio io abbracciandola teneramente e tenendomela stretta finché ne ho voglia.
Lei mi asseconda in tutto e riprende il giochetto di prima masturbandosi il clitoride intrufolando la manina tra i nostri ventri incollati. La scopo lentamente ma in profondità, come ho capito che piace a lei.

Le dico di farmi sapere quando sta per venire che voglio venire con lei. Proseguiamo così con calma e sangue freddo, finché dall'accelerarsi del suo battito cardiaco e dal suo ansimare sento che il momento sta per arrivare. Affretto le penetrazione per essere pronto anch'io e quando mi sussurrerà con voce strozzata ‘I'm coming' io le risponderò teneramente ‘meeetoooo myloooove...' e senza fare tanto casino ci regaliamo vicendevolmente un appagamento appassionato.
La bacio e la lascio dicendole che l'aspetto in soggiorno prima della chiusura del club per un massaggio. Mi sorride e ricambia il bacio.



Commenti

pubblicato il 03/09/2014 14.22.22
Letiz1a, ha scritto: ho letto qualcuna delle tue guide. se posso darti un consiglio, evita i racconti ad episodi. ho notato che stancano e ricevono sempre meno letture.
pubblicato il 04/09/2014 15.13.00
kol, ha scritto: grazie per il consiglio, ma era un po' lungo da pubblicarlo tutto insieme...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: