ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 24 agosto 2014
ultima lettura giovedì 21 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La Chiamata Sbagliata

di Miluro. Letto 685 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Ad un tratto, il telefono squillò placidamente. - Bene - disse fra sé e sé William, poi tirò su la cornetta - Pronto? Ehi,...

Ad un tratto, il telefono squillò placidamente.

- Bene - disse fra sé e sé William, poi tirò su la cornetta - Pronto? Ehi, pronto?

Dall'altra parte dell'apparecchio ci fu una breve sequela di scariche e disturbi, poi una voce maschile, energica e squillante, proruppe dalla cornetta:

- Salve signor... Mi scusi un momento.... Ah ecco! Signor...Signor Rider! Sto parlando col signor Rider, è esatto?

Il giovane evidentemente confuso dall'altro capo della linea telefonica aveva la voce rotta, ma William non riuscì subito a capirne il motivo:

- Sì, è esatto. Sono William Rider: desidera?

- Oh, grazie al cielo è lei! La stavo cercando dalle dieci di questa mattina! - esclamò sollevato il ragazzo al telefono -La chiamo a proposito di un ordine...Vediamo... Ecco qui! Un modello T.

Ah! Erano quelli della concessionaria! Ecco spiegato il motivo di una chiamata alle due del pomeriggio.

- Mi dica pure - disse impaziente William.

- Sì, ecco... Devo informarla che purtroppo c'è stato un contrattempo.

Il cuore di William si fermò un istante: come avrebbe fatto senza macchina?

- Che genere di contrattempo? - chiese con voce tremante.

- Un piccolo ritardo - minimizzò il giovane - non potremo consegnarle il prodotto prima di domani.

Che cosa? Ma questa era una splendida notizia! Gli avevano preventivato un attesa di trenta giorni almeno, e gli sarebbe invece arrivata l'indomani!

- Così, per farsi perdonare - proseguì il giovane - la nostra ditta ha deciso di sostituire il suo modello T con un modello K-13! Ha tutte le funzionalità di un modello T, ma include anche il camuffamento retinale e del DNA. Con questa technoveste gli umani non sapranno riconoscerla, le giuro che è fantastica! È c'è di più...

Cosa? Technoveste? Camuffamento retinale? Di cosa diavolo stava parlando quel giovanotto?

- Mi scusi, in che senso camuffamento retinale? Cosa c'entra con la mia auto?

Dall'altra parte ci una pausa silenziosa, poi la voce tornò, molto più seria e meno amichevole:

- Scusi, lei è il signor Rider? William Rider?

- Esatto.

- Residente a Gadpran Avenue 213?

- Sì.

- Nato il 16 giugno 1978? Gruppo sanguigno B+? Alto un metro e settantacinque e del peso di ottantadue chili?

- Come sapete tutte queste cose?- replicò scandalizzato William.

Pausa silenziosa.

- Mi scusi, che giorno è oggi? - chiese il giovane.

- Il 12 marzo, che altro? Ora mi farebbe la cortesia di rispondermi?

Pausa silenziosa.

- Mi scusi signor William, l'abbiamo chiamata per errore. Ci faremo risentire domani.

E gli riattaccarono in faccia.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: