ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 28 luglio 2014
ultima lettura giovedì 22 novembre 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Lieve Sia Il Domani

di DOMENICO DE FERRARO. Letto 264 volte. Dallo scaffale Viaggi

Dopo un lungo viaggio scivolando in un remoto  passato, in un gioco di parole ,tu sorridi ti gratti la pancia gonfia ,pelosa al sole ,tu voli verso un nuovo giorno ,verso paesi che hanno un cuore ,una speranza. L'amore. Quello si che risolverebbe .....

Dopo un lungo viaggio scivolando in un remoto passato, in un gioco di parole ,tu sorridi ti gratti la pancia gonfia ,pelosa al sole ,tu voli verso un nuovo giorno ,verso paesi che hanno un cuore ,una speranza. L'amore. Quello si che risolverebbe ogni cosa ,ma dove vive ? tu non lo sai e continui a volare afferrato alle gambe di un gabbiano, voli nel vento verso un altro tramonto un click e un clock
tutto scorre anche queste parole giunte in riva al mare . Amore. Leggo, rifletto mi sento imbarazzato non so cosa fare scavo un buco profondo. Fino al centro della terra . Cosa troverò dall'altre parte uomini che camminano all'incontrario con grandi denti bianchi che sporgono dalla sottile bocca . Occhi piccoli un interrogativo chiuso nel cervello . Vai dolcezza infinita vai verso un silenzio surreale, son giunto nel tuo cuore .vai non fermarti mai la sera giunge a sussurrare mesti pensieri viene ad accarezzare la sofferenza la bellezza l'umiliazione subite.
Sera sotto i salici piangenti ,sotto le comete che sfrecciano nell'oscuro universo, tra tanti dubbi ed incertezze freme l'animo mio si bea della verità raggiunta. Oltre ogni confine ,oltre ogni religione o credo l'uomo avanza sotto la volta celeste nel buio dei secoli trascorsi incurante di chi tu sia.
Dolce dormire immerso nel silenzio il canto della cicala echeggia nel piccolo boschetto . Appaiono alla mia mente terrorizzata da mille visioni di guerra, di sangue che macchia la terra. Lieve vi sia questo dolce riposo ,lieve vi sia la terra, il nome che portate. Lieve via sia il domani, il peso della vittoria, le ferite della sconfitta.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: