ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 8 luglio 2014
ultima lettura martedì 12 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Pezzenti d'Europa

di vento. Letto 420 volte. Dallo scaffale Attualita

Ben ritrovati, cari pezzenti. Torno da un viaggetto in Francia con la mia nuova macchina, 20 cm più larga della precedente, che aveva 20 anni, mentre le nostre strade sono sempre le stesse. Meglio non rischiare e provarla in un paese moderno. Mi.........

Ben ritrovati, cari pezzenti. Torno da un viaggetto in Francia con la mia nuova macchina, 20 cm più larga della precedente, che aveva 20 anni, mentre le nostre strade sono sempre le stesse. Meglio non rischiare e provarla in un paese moderno. Mi sono goduto le magnifiche autostrade francesi, tutto il superbo sistema dei trasporti. Autostrade da sogno, che certo conoscete, e che qui non vedremo mai. No tav, no pasaran!
Poveri disgraziati. Superato l’incubo dell’attraversamento della Liguria, in particolare di Genova, con due corsie striminzite, 40 centimetri dal mio gomito lo strapiombo, di qua e di la, chissà perché anche tra le due direzioni di marcia c’è la possibilità di saltare di sotto, una distrazione, un colpo di vento, l’autotreno che ti sfiora e scuote qua e la.
E poi il paradiso, corsie numerose e ampie, contenimenti e spazi ai lati, poche auto con tutte le vie alternative a disposizione, sicurezza e tranquillità alla guida. E costano pure meno. Non avrete mai queste cose, pezzenti, no pasaran!
Arrivato a casa ho trovato la prima multa della nuova auto appena ritirata: 62 km orari in un ampio viale da 50 km, che in Francia sarebbe limitato a 70 km orari, dalle loro regole sul traffico, così razionali e funzionali, comprensibili e naturali, non demenziali e persecutorie come quelle che ci ritroviamo qui, nel paese dei pezzenti. Invece 300 euro o 200 e 3 punti patente in meno.
Ed il comune in deficit che ogni giorno abbassa i limiti di velocità per fregare soldi. Ora in strade di campagna appaiono limiti di 30 km, che in Francia ho visto solo tre volte nell’attraversare piazze al centro di paesini, mentre le strade sono regolate a 70 o 90 o 110, a seconda delle caratteristiche del tracciato. Ieri ho fatto qui in Toscana un tratto di strada, che prima era a 70 come stabilito dal codice e ora a 30. Naturalmente tutti andavano a 70, se rallentavo mi tamponavano. Ma uno di questi giorni ci sarà l’autovelox e faranno un sacco di soldi. Poi qualcuno (qualche partigiano della libertà) gli vernicerà l’obiettivo e per un po’ ci lasceranno in pace e il giochino si sposterà da un’altra parte. Così vanno le cose da queste parti, nelle terre rosse della moralizzazione (degli altri).
Abbasso la modernità, teniamoci le ideologie, pezzenti, che siamo più ganzi!



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: