ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 11 giugno 2014
ultima lettura giovedì 14 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Colui che accompagna (NK)

di Mario Vecchione . Letto 553 volte. Dallo scaffale Horror

L'ultimo mio lavoro l'ho terminato da qualche ora, come sempre ben fatto. L'esperienza accumulata da anni fa si che le mie prestazioni potrei effettu...

L'ultimo mio lavoro l'ho terminato da qualche ora, come sempre ben fatto. L'esperienza accumulata da anni fa si che le mie prestazioni potrei effettuarle ad occhi chiusi. La ragazza è distesa nella bara, pronta per l'estremo viaggio, vestita, acconciata elegantemente e ben truccata. Il rituale seguito è sempre uguale. Ad ogni salma gonfio prima le gote col cotone, poi con una pezzuola, bagnata in una catinella di disinfettante, lavo il corpo ed alla fine lo rivesto. La cosa che mai ha sempre disgustato è stata quella di tamponare gli orifizi del corpo per bloccare la fuoriuscita dei liquidi. Per il resto, il meglio di me lo do col trucco. Un viso di un defunto sotto le mie mani rivive di una nuova vita e luce. Uso dei trucchi delicati, a parte il carminio col quale dipingo le labbra che appaiono lucidissime e nette nel pallore sub cutaneo che, in qualche maniera, cerco di nascondere con creme adatte. Curo anche i capelli, tingendoli a seconda della preferenza dei parenti. Il cadavere, così, è preparato per l'incontro con l'al di là. La ragazza, appena l'ho vista, mi ha fatto pena. Bellissima e giovanissima, mi hanno riferito che si è uccisa per amore. Come è stato possibile rifiutare un fiore così armonioso e delicato? Lei si è squarciata il ventre che ho dovuto imbottite di ovatta e di essenze e ricucirlo, passandoci poi sulle cuciture una pasta speciale che ne cancellasse, quanto più possibile, il segno. Odio le tracce di violenza, le ho sempre aborrite. Stavolta non potrò essere per questa defunta colui che accompagna. No, è venuto anche per me il momento di andarmene. Per me, però non ci sarà nessuno a prepararmi. Dovrò fare tutto da solo. La malattia, ormai, è allo stadio finale. Sistemata la ragazza, comincerò a prepararmi ed userò gli stessi metodi che per anni ho utilizzato con tanti morti. Anche per me ci sarà il premiato marchio NK "Necro Kosmetic" inciso da qualche parte sul mio corpo. Mi sono già imbottito le guance e lavato dappertutto. Non ho usato i tamponi, tanto il trapasso che mi sono riservato non prevede perdita di liquidi corporei. Ho indossato un gessato, completo di camicia e cravatta. Poi mi sono truccato, comprese le labbra. Guardandomi allo specchio, rido di me stesso: sembro una vecchia troia! Ho impomatato i capelli, li ho stirati, sono pronto per le nozze con la morte. Non ho voluto mostrare il mio corpo dilaniato tra poco dai morsi terribili e feroci del male. Mi voglio conservare così come sono adesso. Mi sono anche scattate delle foto che faranno parte di un catalogo che, chi verrà dopo di me, mostrerà al pubblico, a dimostrazione della serietà del lavoro ultradecennale dell'azienda NK. Ciao, ragazza: ci incontreremo fra poco ne regno delle ombre.... Mi avvicino al forno, regolo la giusta temperatura, estraggo il pianale e mi ci distendo. Mi guardo intorno. Ho malinconia di lasciare questo posto dove ho lavorato una vita. Fuori, per il mio mestiere, non sono mai stato amico di nessuno né ho avuto una compagna. Tutti dicevano che avevo la puzza della morte addosso, ma tutti sono passati per le mie mani e tutti hanno avuto il medesimo trattamento, da morti, con competenza e passione. Sono stato molto solo e me ne vado da solo. E' il momento. Sto accompagnando me stesso, calato, rivestito e ben truccato come coloro che mi hanno preceduto. Faccio scattare un pulsante. Il pianale mi introduce nella bocca del forno. Un altro scatto e la porticina si chiude dietro di me. Sento un bel calore. Ora il fuoco farà il suo lavoro ben collaudato...



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: