ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 4 giugno 2014
ultima lettura venerdì 14 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

CIAO DIO

di ilcartaiomatto. Letto 619 volte. Dallo scaffale Epistole

Ciao Dio, come ti va?. Qui non te lo dovrei dire perché tu vedi e senti tutto ; ma se per caso , come penso, ti sei assentato un attimo te lo dico io. Tutto quello che succede ha un senso ma certe cose non me le spiego e ti pregherei di venirm...

Ciao Dio,

come ti va?. Qui non te lo dovrei dire perché tu vedi e senti tutto ; ma se per caso , come penso, ti sei assentato un attimo te lo dico io.

Tutto quello che succede ha un senso ma certe cose non me le spiego e ti pregherei di venirmi in sogno e spiegarmele da persona ad entità. Sai che non credo moltissimo in te e in quello che c’è dopo la vita e non voglio fare l’ipocrita nel chiedere tuoi favori quando le cose vanno male, ma vorrei solamente sapere perché tutte a me. Va beh che non sono uno stinco di santo e non voglio neanche esserlo ma tutte le cose storte mi tolgono l’entusiasmo per questa vita che è meravigliosa. Cerco di fare il bene delle persone e penso qualche volta di riuscirci; cerco di fare il meglio per me e li ci riesco meno bene. Ogni tanto mi ricordo che ci sei e una preghiera ci scappa per i miei genitori che , spero, siano lì con te. Se tutto ha un senso anche tutte queste cose sgradevoli che mi stanno succedendo avranno un senso e , credimi, non ho capito molto il senso che hanno. Mi merito tutto questo? Ok, basta saperlo. Ma fammelo sapere almeno mi rassegno e accetterò tutto con maggiore serenità. Non riesco a far funzionare niente nella mia vita ; dalla famiglia, al lavoro, ai soldi, agli amici, all’amore. Sembra vada tutto bene ed ad un certo punto è come se ci fosse qualcuno con un joystick che cambia volutamente le cose e le direzioni che stanno prendendo. Se sei tu che ti diverti, dimmelo. Una persona una volta mi disse :” quando cambi direzione avvisami che se non sono pronta mi vanno insieme le sinapsi”. A me non vanno insieme le sinapsi ma darebbe fastidio anche a te se cerchi di far andar bene le cose e qualcuno apposta te cambia le carte in tavola rimescolando tutto.

Non ti chiedo nulla; anche perché chiedere è sintomo di debolezza. Vorrei solamente smettessi di divertirti a mescolarmi la vita. Già è abbastanza difficile far quadrare le cose così per noi comuni mortali, quindi anche se non mi aiuti almeno non darmi contro. Anche tu quando hai fatto i tuoi miracoli nessuno ti è venuto contro. Quando hai moltiplicato i pani e i pesci non hai trovato nessuno che voleva la carne; si sono adattati . Pensa se trovavi chi voleva la carne o le patate, che facevi?

Per cui , gradirei una spiegazione a tutti i guai che mi stanno capitando. Hai ragione! Non mi confesso da un po’ ma sarebbe troppo complicato e ci vorrebbe troppo tempo per dire tutte le cose “peccaminose” che ho fatto.

Il diavolo invece c’è sempre e mi trova sempre; passa regolarmente a trovarmi e io, come tutti gli esseri mortali, cedo alle sue mille tentazioni. Ma si cede perché tu non ci sei, perché siamo soli anche se siamo in mezzo a mille persone. Quando la persona ame più cara stava male e quella notte ti pregai di non farla soffrire se dovevi portarla con te, tu non mi ascoltasti e la facesti soffrire un po’ prima di prenderla tra le tue braccia. Quella notte il diavolo venne e mi tentò e io cedetti. Mi pento ancora adesso di averlo fatto ma come ti ho detto prima TU NON C’ERI. Tu non mi hai ascoltato e se lo hai fatto lo hai fatto distrattamente.

Insomma , se posso permettermi di farti un appunto, sei un Dio un po’ distratto verso di ME. Non voglio e non posso pensare agli altri in questo momento e perciò dico verso di ME.

Facciamo un patto: se tu mi dai una spiegazione a tutto ciò che di brutto mi sta succedendo, io cercherò di non cadere più nelle tentazioni del diavolo; e credimi non sarà semplice. Le sue tentazioni non sono semplici da rimandare al mittente; sempre più sofisticate, sempre più piacevoli e sempre più tentacolari. Io come saprai non ho molta forza di volontà e cedere a cose piacevoli non è cosi difficile. So che ci sono persone con molta più forza di volontà che ti danno più soddisfazione.

Con questo ti saluto e spero che almeno questo mio sfogo tu o chi per te lo abbia sentito e che prenda delle decisioni in merito alla mia vita.

Un saluto da un tuo fedele (poco) ma sempre fiducioso che tu ci sia.

P.S se devi portarmi con te , non farmi soffrire; già hai ignorato questa mia preghiera una vota cerca di non farlo anche questa volta.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: