ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 13 maggio 2014
ultima lettura sabato 7 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

In panetteria

di MarcoM. Letto 520 volte. Dallo scaffale Umoristici

Prima mattina, tempo apparentemente stabile, soleggiato, nessun addensamento sui rilievi montuosi, parcheggiata l'auto entrai in una panetteria, normale, elegante si potrebbe dire, bancone sulla sinistra ben fornito di ogni meraviglia un po' di client...

Prima mattina, tempo apparentemente stabile, soleggiato, nessun addensamento sui rilievi montuosi, parcheggiata l'auto entrai in una panetteria, normale, elegante si potrebbe dire, bancone sulla sinistra ben fornito di ogni meraviglia un po' di clientela già presente nel locale, due commesse affaccendate una più giovane l'altra più anziana (la capa probabilmente) il tutto era abbastanza appannato dall'orario era ancora troppo presto per i miei gusti per entrare in un negozio sconosciuto..

Non avevo ancora finito di osservare il locale che la commessa giovane si rivolse a me in modo deciso probabilemte proprio nel momento mentre studiavo il lampadario, ed io risposi spaurito, ehm voglio una focaccina! Indicando con il dito sul vetro la prima che vedevo, lei prese la focaccina è la sbatté in un sacchetto.

Altro! gridò.. (avrei voluto dirle ma perché gridi tanto, che siamo a due metri di distanza, cosa ti ho fatto ? Non vedi che è mattina presto..) invece risposi semplicemente una brioche...

Cioccolata o marmellata urlò ancora quasi a squarciagola! Allorché la risposta sarebbe stata semplice, bastava dire una delle due, per me infondo era lo stesso non ho allergie particolari.. invece distratto probabilmente da qualche scritta presente nel negozio risposi perentoriamente ancora indicandola con il dito.. la voglio al cacao!

La commessa mi guardò in malomodo è senza nessuna paura mi urlò, "Cioccolato va bene!" ed io sempre un po' sgomento senza replicare dissi solo..

Si si..

Mi avviai verso la cassa con 5 euro in mano, la spesa per me era finita, dato che ero ancora assonnato mi ero già preparato la risposta alla ultima decisiva domanda, lei mi avrebbe chiesto...

Basta così ?!

Ed io gli avrei risposto..

Si si!

Invece sta tipa funzionava al contrario.. è mi disse..

Vuole altro ?

Ed io con i 5 euro in mano che volevo soltanto pagare dissi...

Si sì...

Non mene resi conto.. io rimasi lì impalato con 5 euro in mano a chiedermi ma perché questa non mi fa pagare.. lei rimase li a pensare ma questo dorme ?

Alla fini riuscii a pagare è quasi di corsa me ne uscii, esausto arrivai alla mia auto, erano le otto mi aspettava solo più una giornata di lavoro.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: