ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 9 maggio 2014
ultima lettura lunedì 11 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Gli spaghetti al granchio

di ThuPhuong. Letto 340 volte. Dallo scaffale Storia

Normal 0 false false false EN-US X-NONE X-NONE Abiti lontano dal tuo città natale? C’è qualche m..

Abiti lontano dal tuo città natale? C’è qualche momento in cui ti manca un odore familiare. Sono uscita dal mio “nido” da oltre 5 anni, un piatto che mi accompagna sempre è gli spaghetti al granchio. Lo adoro e lo mangio spesso quando ritorno alla mia città. Una volta, ho preso il più tardivo pullman. Essendo scesa circa le 11, mi sono precipitata in una bancarella sulla marciapiedi per ritrovare “un vecchio amico”. Ci sono le piccole cose che rendono felici. Gli spaghetti hanno fatto contento il mio stomaco e hanno soddisfatto il mio appetito. Mi sono rimaste delle memorie d’infanzia: il rumore di mortaio, di pestello e la storia di mamma. Mi ha detto che pestando le zambe e le chele, dobbiamo raggiungere un pó di sale per avere il brodo chiaro e dolce. Il sale come la difficoltà nella ns vita, ci rende più forte. Possiamo filtrare il brodo aiutandoci con un colino a maglie fitte. Poi è la preparazione di “CHA LA LOT”- impasto di carne di suino, fritto nell’olio o nel lardo. “LA LOT” (con l’odore caldo e forte) - la famiglia di foglia di betel ha ricoperto la carne macinata, il trito di funghi secchi, peperocini. Una parte principale di questo piatto è gli spaghetti di riso sottili e coriaci (o grandi o piccoli come i vermicelli). Una ciotola di spaghetti si mette i vestiti colorati e gustati: il marrone rossiccio degli spaghetti (è creato da una particolare melassa (il segreto professionale), il biondo di contenna arrostita, il verde scuro di “CHA LA LOT”, il verde chiaro di cipollini e coridandoli, il rosso di peperone, il biondo scuro di bulbo di cipolla rosolato. Il gusto deve essere dolce (di brodo), salato, piccante, aspro (di limone o tamarindo). Noi usiamo tante verdure: acqua spinacci, germogli di soia, banana infiorescenza, insalata… Tale gusto, tali colori mi accompagnano tutta la vita.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: