ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 8 maggio 2014
ultima lettura martedì 12 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Cacciatori di vampiri 3

di julia. Letto 487 volte. Dallo scaffale Fantasia

CAP 3 ...Christian è per terra, non capisco come mai non si rialza, sono stupefatta, non riesco a parlare ma questa volta non è perchè sono assorta nei miei pensieri, è perchè sto provando paura, ma una paura che mi ...

CAP 3

...Christian è per terra, non capisco come mai non si rialza, sono stupefatta, non riesco a parlare ma questa volta non è perchè sono assorta nei miei pensieri, è perchè sto provando paura, ma una paura che mi mangia dentro ed ad un tratto sento come se la mia casa, che avevo sempre visto come una tana sicura, non lo fosse più. Mi avvicino a lui con passo tremante, è svenuto, non so cosa fare,e allora faccio quello che ho sempre visto fare nei film, prendo un bicchiere d'acqua e glielo rovescio in faccia, lui si sveglia di colpo ed inizia a tossire, l'acqua gli è entrata nel naso, -sempre gentile, eh- io lo guardo con gli occhi sbarrati, sono preoccupata, impaurita, mi può leggere dentro solo guardando la mia faccia e questo non mi piace, non esterno mai i miei sentimenti a chi non mi va a genio, ma adesso non riesco a controllare il mio corpo...

Lui intanto si è alzato e mi è venuto vicino, mi prende la mano e mi accompagna in cucina, io non voglio seguirlo, lo odio, ma non ho il controllo su di me e non posso fare niente. Christian è piuttosto tranquillo; In cucina mi fa sedere e mi porge un bicchiere d'acqua fredda, io sono ancora sconvolta ma comincio a prendere di nuovo il controllo in mano e chiedo -cosa era quello?- lui accenna ad un sorriso e inizia a raccontare -vedi Rachel se io sono qui non è a caso, sono stato mandato qui al tuo ranch perchè in Australia sono sati rilevati dei segnali di vampiri, sono creature che odiano la luce ed è per questo che da un po qui non c'è il sole, ci sono persone che, come me, li percepiscono e sentono nell'aria delle strane sensazioni quando uno di loro è vicino, queste persone vengono così, scelte per cacciarli, sono i così detti: "cacciatori di vampiri". -Ehi aspetta Christian, io non voglio essere una di voi!- -non devi esserlo per forza, sei tu a scegliere.- io non so cosa dire, sono confusa, perchè tutti questi cambiamenti? la mia monotonia, la mia amata monotonia che ero riuscita a far diventare parte di me, è sparita nel giro di poche ore, i miei giorni sono tutti diversi, non so mai cosa mi accadrà il giorno seguente, una cosa è certa ora che so di questa storia, di questi "vampiri" qui in australia, la mia vita non sarà più come prima, continuerò ad avere timore, ad avere paura di vivere, e non voglio... -va beh Rachel, io vado nel fienile, se c'è qualcosa, sai dove trovarmi- interrompendo i miei pensieri, lui prende il mio bicchiere d'acqua lo mette nel lavandino della cucina e si dirige fuori. Vorrei fermarlo, vorrei dirgli che accetto, che voglio essere una di loro perchè la paura mi logorerebbe ma non ci riesco, significherebbe dargliela vinta e sono troppo orgogliosa per fare questo! ORGOGLIO! è solo una parola eppure, questa parola non ti permette di fare quello che vorresti, solo perchè l'orgoglio per molti di noi vale più di qualunque altra cosa ... comunque credo che ci penserò ancora un po su... ma tanto so già la risposta...



Commenti

pubblicato il 08/05/2014 19.20.28
Veronica97, ha scritto: Mi piace molto :) P.s ti ho inviato una specie di mail ;)
pubblicato il 16/11/2014 20.19.35
Cesco, ha scritto: Come Veronica anche a me piace molto!!
pubblicato il 16/11/2014 21.12.40
julia, ha scritto: Ehy grazie!!!!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: