ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 10 aprile 2014
ultima lettura mercoledì 21 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Chi parla di un amore impossibile?

di iloveu. Letto 656 volte. Dallo scaffale Pensieri

La maggior parte delle storie d'amore segue una trama ben precisa, i due si incontrano, si innamorano e dopo aver superato gli ostacoli possono finalmente godersi il loro amore. Ma questo è ciò che accade nelle favole, nei film e soprattu...

La maggior parte delle storie d'amore segue una trama ben precisa, i due si incontrano, si innamorano e dopo aver superato gli ostacoli possono finalmente godersi il loro amore. Ma questo è ciò che accade nelle favole, nei film e soprattutto nei nostri sogni. Ma chi parla del dolore, della tristezza e del senso di vuoto di un amore impossibile?! Come si fa quando l' ostacolo più grande della nostra felicità è proprio quest amore? Come si fa quando due cuori si sfiorano senza mai toccarsi davvero?! Sono questi i pensieri più profondi di una ragazza come tante delusa da un amore; che tira avanti la sua vita monotona e ordinaria..che passa senza vivere davvero, tra la scuola, i compiti, gli amici e gli impegni di tutti i giorni cercando un brivido capace di riaccendere la speranza. Una ragazza sempre in cerca di qualcosa che le riempi le giornate, il tempo e soprattutto non le lasci quel familiare senso di vuoto che ormai è padrone del suo cuore ferito. Una ragazza qualunque, che ha provato quella felicità capace di colmare il vuoto che ha dentro solo per pochi istanti, dopo i quali non ha più avuto tregua; perchè da quel momento è sempre stata schiava dei suoi sentimenti. Una ragazza che da quando si è innamorata non ha più pensato ad altro ne ad altri. Non vedeva spesso quel ragazzo, soprattutto perchè il più delle volte lo evitava.. ma sapeva in cuor suo che lui era l'unico in grado di farle battere il cuore, l'unico che con uno sguardo le faceva perdere il senso della ragione ed era in grado di catturare tutto il suo mondo. Ma lei doveva restargli lontano.. perchè era stanca di soffrire e soprattutto non voleva mai più sentirsi abbandonata da lui. Ma quando le capitava di incontrarlo per caso, entrava in confusione e si rendeva conto di quale fosse il suo posto nel mondo. Sapeva con certezza che l'unico posto in cui voleva trovarsi era lì, tra le braccia dell' unica persona che avesse mai amato e che, di questo era certa, avrebbe amato per sempre.



Commenti

pubblicato il 10/04/2014 13.35.14
Gelo, ha scritto: Cazzo, sai che hai ragione?
pubblicato il 10/04/2014 15.22.35
iloveu, ha scritto: A mio malincuore si! :)
pubblicato il 10/04/2014 18.11.19
tartaruga82, ha scritto: sembrano le mie riflessioni più o meno...
pubblicato il 10/04/2014 19.49.33
Gelo, ha scritto: Solo per me c'è una cosa di profondamente sbagliata: il discorso di non rischiare nemmeno per ottenere quella cosa chiamata "amore" ... sbagliato perché nella vita bisogna rischiare sempre. Comprensibile perché questo "amore" solitamente nasconde brutte situazioni di diversi tipi, come un amore impossibile, del resto. Ma sbagliato poiché la cosa che più ha reso impossibile questo "amore" o presunto tale è stato proprio l'atteggiamento rinunciatario della ragazza, che a mio avviso avrebbe dovuto quantomeno "rischiare", o almeno dichiararsi. Per "hai ragione" intendevo il fatto di cercare di vedere sempre e solo il bello dell'amore, invece non è così, la maggior parte delle volte l'amore fa solo male, prima o dopo ... ciao ;)
pubblicato il 10/04/2014 21.35.03
iloveu, ha scritto: Penso che l'amore, quello vero faccia.più che bene, quello che fa male è il rifiuto, la delusione, e l' amore non corrisposto! A volte anche rischiare tutto, non è sufficiente ad avere la persona che si ama! A volte bisogna solo cambiare strada :/
pubblicato il 11/04/2014 13.37.52
Gelo, ha scritto: No ma intanto ho sbagliato a scrivere il concetto che volevo esprimere ... non volevo dire che bisogna sempre rischiare, bensì che bisogna sempre fare qualcosa attivamente per realizzare quel che vorremmo, poi se va male pazienza ... riguardo alla tua storia m'è venuto "rischiare" poiché hai parlato di una tizia che ama un tizio ma nemmeno vuole provare ad iniziare una relazione perché ha paura di stare di nuovo male ... è uguale a dire: "amo quella persona, lui/lei potrebbe farmi di nuovo stare male, allora nemmeno tento di starci insieme e sto male di sicuro dal principio". Ecco, io ci ho visto ciò. L'amore vero fa stare bene? Penso anche io, però spesso veri amori finiscono, anche in malomodi, e quindi si sta di nuovo male ... ecco forse non "solo" male fa l'amore ... e poi ho precisato che "nella maggior parte dei casi", non ho detto sempre. Infine "l'amore non corrisposto, la delusione, il rifuto" ... sono tutte cose che nel tuo lavoro non ci stanno, se non nel passato non raccontato della protagonista (che immagino sia tu) e se mai dovesse esserci una delusione è stata la ragazza stessa darsela, poiché non ha nemmeno lottato per un istante. Forse non amava davvero così tanto quel ragazzo. Vabbè dai, chi se ne frega. Adios!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: