ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 24 marzo 2014
ultima lettura domenica 24 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Vittoria regalata al Bologna

di Edmea. Letto 456 volte. Dallo scaffale Pensieri

  Scontro salvezza al Dall'Ara di Bologna. Per il Cagliari basterebbe un pareggio, citando le parole di Mister Lopez, ma forse il si accontenta gode può essere una nota stonata, perchè il Bologna non vuole accontentarsi. Per Ballardi...

Scontro salvezza al Dall'Ara di Bologna. Per il Cagliari basterebbe un pareggio, citando le parole di Mister Lopez, ma forse il si accontenta gode può essere una nota stonata, perchè il Bologna non vuole accontentarsi. Per Ballardini bisogna vincere e puntare sulle debolezze difensive dei rossoblu dell'acciaccato Sant'Elia può essere un gioco da ragazzi. È una gara tra maglie rossoblu. Non basta dire vinca il migliore. Bisogna vincere caro Cagliari. Giocare a testa alta e stavolta al bando le distrazioni. La partita si anima immediatamente. Le due squadre si difendono bene e il Cagliari insidia senza risultato la porta avversaria, mentre Avramov presidia la parte dei rossoblu sardi con molta energia, confermando la sua destrezza. Sta giocando il Cagliari, con molta sofferenza e tensione. Il primo tempo termina 0 a 0, in una situazione di equilibrio tra le due squadre, ma la tensione evidente e latente non può impedire l'ottima prestazione. Insomma. Se non si riesce a vincere non bisogna neanche perdere. Cossu sostituisce Conti, squalificato dopo la reazione impulsiva nella partita contro la Lazio. Questa domenica pomeriggio, primaverile solo sul calendario, il Cagliari è ben schierato. Regge bene e deve farlo fino al fischio del novantesimo minuto. Nel secondo tempo la partita replica le caratteristiche del primo. Forse al Cagliari manca il cinismo necessario. È Ibarbo che da una verve al gioco, con l'assist di Vecino, che ha un'occasione di gol. Sarebbe bene chiudere la partita con tre punti preziosi, ma è importante concentrarsi, per raggiungere il risultato. Viene ammonito Astori e non è un segno molto favorevole per i nostri rossoblu, che pagano il prezzo della squalifica di Conti. Al ventinovesimo minuto la porta del Cagliari viene salvata destramente da Avramov, che si merita il titolo di star della porta nostrana, ma non bisogna confidare troppo sulla buona sorte ballerina e sul merito del portiere, che non è comunque infallibile. Appunto. La buona sorte è ballerina. Pochi minuti dopo l'arbitro fischia un rigore per i padroni di casa. 1 a 0 per il Bologna. Si dice che sia une gentile concessione dell'arbitro, ma il Bologna non sbaglia e passa in vantaggio. Carpe diem e altro che se non lo coglie l'attimo. Perico finisce a terra e viene sostituito da Ibraimi. È la seconda sostituzione del Cagliari, che ha fatto entrare Pinilla, al posto di Sau. C'era il rigore? A questo punto non ha senso recriminare. Bisogna reagire. Le qualità tecniche del Cagliari dovevano emergere contro un Bologna inguardabile, che sta passando in vantaggio solo per la contingenza favorevole. Lopez butta nella mischia anche Nenè, al posto di Ekdal. I quattro minuti di recupero non sono sufficienti per cambiare il risultato. Il detto chi si accontenta gode è una nota stonatissima. Mille pensieri più veloci della luce per una partita sprecata contro una squadra che si incassa tre punti immeritati.



Commenti

pubblicato il 24/03/2014 13.32.56
Oldboy, ha scritto: Di solito i rigori sono sempre contestati, non mi sembrava che fosse quello fischiato contro i sardi che hanno giocato una discreta partita, ma a loro manca il cinismo necessario in certe occasioni con squadre alla sua portata...
pubblicato il 25/03/2014 8.39.41
Edmea, ha scritto: Purtroppo è vero. Al Cagliari manca il cinismo necessario, ma più che altro la concentrazione necessaria, perchè i ragazzi stanno navigando a vista e perdono il controllo alla prima occasione. Forza Cagliari, perchè adesso più che mai ha bisogno del sostegno dei tifosi.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: