ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 4 marzo 2014
ultima lettura martedì 15 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Le Notti del cavaliere Oscuro di MG capitolo 19

di MarianGalters. Letto 436 volte. Dallo scaffale Fantasia

Le notti del Cavaliere Oscuro è la storia mai raccontata delle origini dell'Uomo Pipistrello, dei suoi alleati e degli spietati e famigerati villains. Strizzando l'occhio ad anni ed anni di albi a fumetti e ai film campioni d'incassi dedicati a Batman

Capitolo 19 Catwoman

Selina Kyle era un'altra orfana delle sordide strade di Gotham City. La giovane e povera Selina fuggì da un misero colleggio statale per vivere di espedienti e piccoli furti, giurando di non farsi mai mancare niente. In un dojo di periferia ''affilò i suoi artigli,'' e apprese le arti marziali come tecnica di base per i suoi furti acrobatici.
''National Musem'' Museo Archeologico di Gotham City.
«Ha rubato un raro manufatto egizio, una statuina della dea felina Bast...» fece rapporto la detective Montoya al Tenete Essen
«I testimoni giurano che si tratta di un ladro ''donna''!» Aggiunse Ramirez
«Chi sono i testimoni?» Chiese il Tenete Essen
«Due guardie notturne. Una di loro ha avuto un incontro ravvicinato con la ladra...dice di essere rimasto sbalordito dal suo fisico mozzafiato...»
«Al quanto statuario a suo dire...» sottolineò Ramirez
«Abbiamo una descrizione quindi?» chiese il Tenente alla detective Ramirez
«Si. Ed è proprio qui che viene il bello...Circa un metro e settantacinque, sui sessanta kilogrammi, capelli neri. Indossava una specie di tutta ginnica aderente...stivali e guanti di pelle nera, dai quali secondo la guardia spuntavano affilati artigli retrattili...»
«Anche se il meglio viene ora...» aggiunse Montoya «Sembra che la ladra fosse armata di una frusta di cuoio lunga circa due metri e un gatto a nove code con punte d'acciaio...Come se non bastasse aveva il volto coperto da una maschera da gatto...per la guardia la maschera montava lenti starlite... questo spiegherebbe come ha fatto a muoversi nel buio pesto del museo...»Ramirez continuò «Steve Smith è il nome della guardia che si è scontrata con la ladra. Dice di essere stato disarmato con un colpo di frusta, e subito dopo dice di essere stato baciato dalla donna...che gli ha anche sussurrato all'orecchio... MIAO!»
«Siamo sicuri che questo Smith non fosse sotto l'effetto di stupefacenti o dell'alcol?» Chiese il Tenente, in quel momento arrivò al Museo il Commissario Gordon che rispose alla domanda della Essen «Si, mi hanno appena consegnato il rapporto sugli accertamenti tossicologici fatti alle guardie...sono pulite...Siamo di fronte all'ennesimo folle in costume...»

Poco più tardi nell'ufficio del sindaco Neil Hart...
« Odio questa città ogni giorno di più. Il Governatore mi ha inchiodato qui perche' non si possono organizzare delle regolari e democratiche elezioni. E ora mi trovo a ricoprire una carica che mai mi fu così stretta. Sindaco di una città sull'orlo del baratro, che brulica di pazzi criminali in costume...»
«Almeno ci siamo sbarazzati delle cosche mafiose...» disse Gordon
«Si, ma a quale prezzo? Abbiamo perso poliziotti in gamba, un solerte giudice e un procuratore distrettuale integgerrimo, che ora se ne va in giro ad ammazzare chiunque gli capiti a tiro. E ci siamo ritrovati un folle con un vestito viola e la faccia da Clown, che ad oggi si è macchiato di più di cinquanta omicidi e altrettante rapine...un tizio con una maschera di iuta che sta sterminando tutti i tossici della città... sa come lo chiamano? Spaventapasseri. E come se tutto questo non bastasse, spunta una donna gatto che si diverte a rapinare i musei. Criminali di prima categoria che sembrano usciti da un maledetto fumetto della Detective Comics. E sa cosa penso, Commissario? »
«No signore....»
«Penso che la causa di tutto questo sia quel Batman. Lui ha lanciato la moda dei costumi da Halloween, e ora tutti vogliono ritagliarsi il loro momento di gloria...Ma questo è il mondo reale, non un maledetto film della Marvel, non possiamo permettere che venga infestato da maniaci del genere... Quindi da oggi la Task force vigilante, ha tre settimane per catturare quel Batman vivo o morto che sia...dobbiamo lanciare un segnale e dal momento che Strange è passato a miglior vita, non mi resta che affidare il comando della Task Force al Tenente Essen, sperando che non l'ammazzino prima. Dobbiamo prendere quel vigilante al più presto. Nel frattempo lei sarà a capo della Squadra Speciale Grandi Crimini e si occuperà del Joker, dello Spaventapasseri e soprattutto di Harvey Dent. Non possiamo permettere che l'opinione pubblica sappia cosa è diventato...»
«E dei Blue Boys cosa ne sarà adesso che il Tenente Essen sarà a capo della Task Force?»
«I Blue Boys saranno integrati nella Grandi Crimini e nella Task force mentre il Capitano Grogan sarà a capo della squadra antidroga...gli ho dato ordine di togliermi di mezzo tutti gli spacciatori dello Spaventapasseri...»
«Con tutto il rispetto signore, non credo che Grogan sia in grado di...» Tentò di replicare Gordon ma Hart lo interruppe: «Non si preoccupi di questo Commissario...non posso darle il comando dell'intero corpo di Polizia...»
«Non intendevo dire questo signore...»
«E invece credo proprio di si...lei non è l'unico poliziotto in gamba di questa Citta...lo tenga bene a mente Commissario....»
Le nuove squadre speciali e i nuvoi obiettivi furono così ripartiti:
COMMISSARIO di Polizia a capo della nuova Squadra speciale ''Grandi Crimini'': James W.Gordon.
DETECTIVE SCELTO Grandi Crimini: Reneè Montoya.
DETECTIVE SCELTO Grandi Crimini: Anne Ramirez.
AGENTE SCELTO Grandi Crimini: Dan Foley.
AGENTE SCELTO Grandi Crimini: Michael Tood
AGENTE SCELTO Grandi Crimini: Billy Young
NUOVO CAPITANO della'' Task Force Anticrimine:'' Tenente Sarah Essen.
DETECTIVE SCELTO Task force: Stan Kitch.
ISPETTORE Task force: Maurice Jhonson
AGENTE SCELTO Task Force: Wayne Roder
AGENTE SCELTO Task Force: Nik Stuart
CAPITANO della ''Squadra Antidroga:'' Jeremy Grogan
ISPETTORE Squadra Antidroga: Drake Jensen
AGENTE SCELTO Squadra Antidroga: Mark Briggs.

Uscito dall'ufficio di Hart, James incontrò Sarah. I due non si parlavano dal giorno del suicidio di Helena Bertinelli.
«Il Sindaco ti ha nominato capitano della Task Force ''vigilante''...hai tre settimane per catturare Batman»
«Bene!»
«Ricorda...lui non è la vera minaccia...»
«Commissario... faccia il suo lavoro io farò il mio!»
Detto questo Sarah gli voltò le spalle e se ne andò, James temeva di averla persa per sempre e adesso che se ne stava rendendo conto aveva capito di amarla sul serio, e non voleva distruggere tutto come aveva fatto con Barbara. Intanto nello squallido appartamento del ricettatore Anthony Zucco, Catwoman contrattava: «Tu devi essere matta?! Ti presenti qui con questo stupido costume, dopo che tutta la polizia ti sta addosso... e pretendi che ti dia più di 20 mila per questa statuetta...»
«Bifolco ignorante, quella che chiami ''statuetta'' vale molto di più di 20mila....E' un cimelio archeologico ne vale più di 50, minimo!»
«25mila, prendere o lasciare?!»
La misteriosa e soprattutto affascinante donna gatto, avvicinò le sue sinuose curve ad Anthony Zucco...Sculettando in modo così sensuale che l'uomo si eccitò tanto da cominciare a sudare freddo. La gatta era pronta per fare le fusa. Sfiorò con le sue carnosissime e provocanti labbra, quelle grasse e screpolate di Zucco...Poi con la lingua gli leccò il collo come solo la più esperta delle escort sa fare...«Dai micione... accontenta la tua gattina...vuoi far dispiacere una gatta con un culetto del genere...» a quel punto gli strofinò il sedere scultoreo sul viso...Zucco cedette. «Ok...hai vinto eccoti 50 mila dollari...Però adesso divertiamoci un pò...» Zucco allungò le mani sul corpo della donna gatto, lei afferrò prima i soldi e poi con un colpo di frusta lo colpì...«Giu le mani Porco maniaco!» Nemmeno il tempo di riprendersi dalla frustata che la gatta ladra era già svanita nel nulla... lasciando il ricettatore solo in quello squalliddissimo appartamento, con la mano dolorante intento a riprendersi da quell'inebriante eccitazione.
Quella stessa notte sul tetto di casa Gordon la pipa del Commissario si accese, il Bat segnale ancora no. Ma lui era gia lì...
«Credevo preferissi rischiare la vita con le pallottole e invece continuo a vedertelo fare con il tabacco...»
«Comincio ad avere il dubbio che tu viva sul mio terrazzo? Come facevi a sapere che stavo per accendere il segnale?»
«Sesto Senso!»
«Abbiamo seri problemi...Hart ha affidato la Task Force al Tenente Essen...»
«Le hai parlato?»
«No. Ci ho provato...ma lei mi ha subito zittito...E' in gamba, il miglior poliziotto che abbia mai conosciuto...è caparbia...» Batman lo interruppe: «Stai tentando di mettermi in guardia?» «Si. Più o meno si!»
«Cercherò di evitarla allora...»
«Purtroppo sarà lei che farà di tutto per non evitare te!»
«Questo non mi preoccupa Commissario...so chi è il tizio con la maschera di iuta...»
«Lo spaventapasseri?»
«Jonathan Crane.»
«Lo stesso Crane che lavora all'Arkham Asylum?...» Chiese James
«Lo stesso Jonathan Crane che sintetizzò lo Smilex per Roman Sionis anni fa.» rispose Batman «Lo Smilex? Ma non è quella sostanza che Maroni ha usato per sfigurare Dent?» Chiese Gordon e Batman annuì
«Allora Crane lavora per il Joker?»
«Temo di si...Ed è Crane...la soluzione all'ultima parte dell' indovinello di Riddler... ricordi cosa diceva l'enigma?»
«Lo spacciatore di PAURA! Come l'hai scoperto?» Domandò stupito il Commissario «Harvey Dent!» rispose Batman
Infatti la notte precedente...
Batman si avventò su due ragazzi intenti a sniffare la polvere dello spaventapasseri...la nuova droga smerciata a Gotham...
«Dove avete preso questa roba?»
I due ragazzi svuotarono il sacco...
«Lo spaventapasseri...E' da lui che la prendiamo...»
«Dove?»
«In un vicolo di London Street, al piano terra di una palazzina abbandonata...ora però non ucciderci!»
«No. Non vi ucciderò ma vi terrò d'occhio...se vi ripesco con questa roba succhierò fino all'ultima goccia del vostro sangue!» Terrorizzati a dovere i due sventurati, scomparve in un batter d'occhio...ed era già alla guida della Batmobile, destinazione London Street. Lasciata l'auto in un vicolo cieco all'angolo tra la 29°di Street Rouge e Montgomery Road, sparò il lanciarampini, non prima di azionare l'antifurto della Batmobile. Piastre di acciaio antiproiettile e a prova di fuoco, avvolsero completamente il corpo e il pozzetto della vettura che in pochi secondi si chiuse ermeticamente all'interno di quella che sembrava una specie di corazza blindatissima. Il Pipistrello cominciò a volteggiare tra quei palazzi, in cerca della palazzina indicatagli dai due ragazzi, quando improvvisamente qualcosa lo colpì...Finì per terra, tentò subito di rialzarsi ma qualcuno gli spezzò un' asta di legno sulla schiena...ricadde di nuovo per terra...Poi quel qualcuno gli puntò una calibro 9 alla testa...
«Bene, bene...chi si rivede... Batman?! E' pericoloso svolazzare sui tetti di notte...questa città brulica di criminali....»
«Riconosco questa voce...» Batman non poteva guardare in faccia il suo assalitore poichè gli era di spalle...«Harvey sei tu?» Chiese...
«Non esiste più Harvey...Dent è morto! Ma quante volte lo dovrò ripetere?! Ora esisto soltanto io: Two Faces!» Harvey Dent si mostrò al Pipistrello tenendolo sempre sotto tiro...Batman per la prima volta vide il volto sfigurato dell'ex procuratore distrettuale...
«Mio Dio Harvey cosa ti hanno fatto?» Era la prima volta che Bruce\Batman vedeva il volto martoriato del povero Dent...
«Non c'è nessun Harvey!!!» Urlò Dent «Harvey Dent è morto fottuto topo volante!!!»
«Ok, calmati io posso aiutarti...»
«Aiutarmi??? E chi vuole il tuo aiuto...piùttosto sono io che posso aiutare te...Sei qui per lo Spaventapasseri vero? E' Jonathan Crane è lui che ha procurato lo smilex a Maroni...lavora per il tizio con la faccia da Clown»
«Bene, possiamo prenderli tutti se....»
«No!!!» Urlò di nuovo Harvey, interrompendo Batman «Non permetterò che finiscano soltanto in prigione...voglio che muoiano tutti...ed io li ucciderò...tutti...uno ad uno!»
«Non puoi parlare così... ricordi il nostro primo incontro... eri il fulcro del mio piano, scelsi te perchè eri l'unico tra noi ad essere senza macchia, l'unico che avrebbe dovuto far sentire il peso del limite su ognuno di noi... Avresti guidato Gotham verso una nuova era e l'avresti fatto senza indossare maschere...Giurasti che ti saresti assunto questa responsabilità servendoti solo della giustiza, ripulendo Gotham nel modo giusto....Non puoi averlo dimenticato» gli ricordò Batman
«E quale sarebbe il modo giusto...eh? Quello di Gordon? Che non riesce nemmeno a proteggere i suoi uomini...e se la fa con gente come quel viscido Strange...» Harvey sputò per terra non appena pronunciò il nome del'ex capitano e poi continuò: «Che bruci all'inferno!!! O forse credi che il modo giusto è il tuo? Assassino pentito che ogni giorno permette che muoiano cittadini innocenti, perchè non hai più il coraggio di uccidere chi se lo merita...Oppure trovi che il modo giusto possa essere quello del vecchio, stupido, povero Harvey?! Che non è mai riuscito ad incastrare nemmeno un ladruncolo da quattro soldi. Te lo dico io qual'è il modo giusto: quello di 2Facce. Spara, uccidi e il problema è risolto!»
«E poi cosa ti renderà diverso dalla feccia che combattiamo? Diventerai un carnefice senza scrupoli...un mostro come il Joker...no, non puoi farlo...devi dare un 'altra possibilità alla giustizia...»
«Io non voglio essere un eroe, io sono un punitore...l'unico modo sensato di vivere in un mondo senza regole è non avere regole !!! Mi sono stancato di parlare con te...anzi sai che tico?! Ora ti ammazzo!!! Ma prima dovrò lanciare la mia moneta...Così ti concederò la possibilità di morire dopo lo Spaventapasseri....Croce uccido prima te...testa prima Crane....???» Fortunatamente dopo due volteggi la moneta si posò sul palmo di Harvey mostrando la faccia della ''testa''...L'ex procuratore colpì Batman con il calcio della pistola... Batman rinvenne poco dopo...ma non c'erano più tracce nè di 2facce nè di Crane.

La notte successiva... sulla terrazza di casa Gordon... «Se il cadavere di Crane non è saltato fuori, questo significa che Harvey ancora non l'ha trovato...» Disse Gordon e Batman annuì, poi disse: «Ho analizzato la droga di Crane...Si tratta di un miscuglio di sostanze chimiche sottoforma di polvere o gas che se inalato in piccole dosi può provocare attacchi di panico, ma se inalato in grande quantità ti uccide letteralmente ''dalla paura''»
«E come?» chiese Gordon
«E' un composto tossico che causa allucinazioni e crisi di panico tali da provocare arresti cardiaci. Ho scoperto che Crane l'ha fece franca gia qualche anno fa. Tre dirigenti della Chimical Ace furono trovati morti all'interno dei loro uffici, tutti e tre colti da infarto... In realtà i dirigenti erano stati i primi a denunciare Crane, quando sintetizzò per Roman Sionis lo Smilex. E' facile dedurre che il dottore si vendicò usando il gas sui tre poveri sventurati...Del gas non fu mai trovata traccia, nemmeno durante l'autopsia e così la Polizia non seppe mai del triplice omicidio del dottor Crane...Tu non conosci questa storia perchè all' epoca eri ancora a Chicago...» spiegò Batman
«Se Crane la fece franca con la legge, tu perchè non lo fermasti?» domandò il Commissario
«Purtroppo anch'io non ero a Gotham...Ho saputo di questa storia dai database della polizia...» rispose il Pipistrello
«E poi dicono che i sistemi di sicurezza dei nostri database sono inviolabili...»
«Non per me, non è la prima volta che cracco i vostri sistemi informatici.»
«A questo punto se troviamo Crane troveremo anche il Joker?»
«Proprio così. Perciò è fondamentale trovare Crane prima che lo trovi Harvey...Crane morto non ci serve!» Detto questo Batman stava per azionare il suo monofilo...ma Gordon lo fermò: «Aspetta prima che tu sparisca...devi sapere che abbiamo un'altra gatta da pelare...nel vero senso dalla parola, una ladra...»
«Una gatta ladra?»
«Donna, 1,70, sui 60 kg, capelli scuri, e misure 90 60 90...»
«Miss Gotham si è data ai furti?»
«Non scherzo alla centrale l'hanno gia ribattezzata Catwoman...porta una maschera come te, ma la sua "omaggia" i gatti. E' armata di sex appeal e di una frusta. Ha sottratto dal museo archeologico di Gotham un manufatto da 45mila dollari. Indossa leggings di pelle... per farla breve, dalle testimonianze pare che sia la ladra piu' sexy che sia mai stata vista in questa città.»
«Andrò a cercarla...ma ho l'impressione che non sarà semplice...gatti e pipistrelli non vanno d'accordo...» Gordon sorrise, era la prima volta che Batman usava dei toni ironici...Poi come suo solito il Pipistrello voltò le spalle al Commisario, saltò giu dal terrazzo e svanì nella notte.ugy



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: