ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 28 febbraio 2014
ultima lettura venerdì 19 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Dragon Ball AF - Cap.1 - Il Primo Super Sayan della Storia

di steleonida. Letto 551 volte. Dallo scaffale Fantasia

Questo è un sogno strano che un mio amico mi ha detto di aver fatto tempo fa: mi ha raccontato tutto e gli ho chiesto se avessi potuto scrivere tutta la storia. Mi ha detto di sì ed eccola qua: il suo nome è Stefano, come me, ma lo chiameremo Ste.....

Quando il Pianeta Vegeta esisteva ancora, vi era un guerriero straordinario, membro di una grandissima dinastia di combattenti: Giovan Camillo. La sua forza portentosa derivava dal fatto di essere diventato il primo Super Sayan nella storia del pianeta e di aver raggiunto tutti gli stadi fino a quello del Super Sayan Leggendario e addirittura del Super Sayan God. Questo personaggio era fratello del re Vegeta e il guerriero più forte della galassia: ogni volta che c'era da conquistare un pianeta, era sempre in prima linea pronto a fare una strage. Tuttavia con il tempo capì che non era giusto il regime imperialistico dei Sayan e tentò di convincere il re, senza successo. Allora Giovan Camillo scappò dal pianeta Vegeta e si rifugiò sulla terra, dove fu ospitato dal maestro Muten che gli insegnò varie tecniche di combattimento e il colpo Kamehameha: il Sayan infatti volle dimenticare in fretta lo stile di combattimento tipico del suo pianeta perchè aveva ripudiato le sue origini. Dopo essere rimasto con Muten per un anno, decise di andare a vivere in mezzo alla natura e agli animali, perchè, dal primo momento in cui mise piede sulla terra, fu attratto da quel mondo così lontano dal suo (gli animali non vivono certo come i Sayan e tantomeno assomigliano a loro!). Nel bosco si allenò molto intensamente, amplificando la sua energia e rinforzandosi in corpo e spirito, finchè non raggiunse uno stadio evolutivo ancora più avanzato e portentoso: Super Sayan Myth. Sul pianeta Vegeta Giovan Camillo sentì raccontare spesso una profezia molto antica: "In un futuro imprecisato comparirà un Sayan così potente che riuscirà a raggiungere lo stadio del Super Sayan Myth, che avrà capelli bianchi luminescenti lunghi fino ai talloni, occhi rossi infuocati e una potenza incredibile. Perciò Giovan Camillo volle raggiungere quel livello straordinario e fino all'ultimo non smise di crederci, poichè era convinto di essere lui quel Sayan predestinato, ma volle arrivare oltre: una seconda profezia Sayan diceva che ci sarebbe stato, in un futuro non troppo lontano, il Sayan più potente di tutti i tempi, il Mega Sayan Myth! Il guerriero si allenò fino allo sfinimento per raggiungere quello stadio di trasformazione, senza mai riuscirci purtroppo. Un giorno, mentre era intento nei suoi allenamenti, venne a sapere che ci sarebbe stato un torneo di arti marziali, il Tekken, il cui promotore era Heihachi Mishima, proprietario di una grandiosa multinazionale. Giovan Camillo si iscrisse al torneo e si presentò davanti alla Mishima Zaibatzu, sede del promotore, per incontrare Heihachi insieme agli altri contendenti; ci mise un bel pò, ma alla fine ci riuscì. Heihachi disse che al vincitore sarebbe andata in premio la direzione della multinazionale! Giovan Camillo tuttavia non era attirato dal premio, ma dalla voglia di confrontarsi con qualcuno dopo tanto tempo di allenamento e solitudine. Dopo una settimana andò nella città più vicina dove c'era una bacheca, su cui era appeso un foglio con scritti i partecipanti che si sarebbero affrontati: chi fosse arrivato in fondo avrebbe affrontato lo stesso Heihachi, il combattente più forte della terra.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: