ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 18 febbraio 2014
ultima lettura giovedì 19 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

...potrai mai perdonarmi...?

di Dahlia. Letto 562 volte. Dallo scaffale Pensieri

...questo non è un diario segreto, quasi non esistono più...pensieri e parole...credo sia il genere adatto per scrivere qualcosa che non si può comunicare...eppure ho impiegato un po' a scegliere! Non so neanche se rivolgermi a te .....

...questo non è un diario segreto, quasi non esistono più...pensieri e parole...credo sia il genere adatto per scrivere qualcosa che non si può comunicare...eppure ho impiegato un po' a scegliere! Non so neanche se rivolgermi a te perché, non ci sei. Non leggerai mai questo, ma forse hai davvero il potere di "percepire"...io spero. Non si è mai troppo grandi per chiedere perdono, non è mai troppo tardi per ammetterlo...

ma cosa succede quando non si può più "far sapere", che si è dispiaciuti...? Bisogna convivere con un macigno conficcato nel petto per il resto della vita? Che merda. This is life?? Wow.....

Quando ho scritto che ho impiegato un po' a scegliere il genere, certo non pensavo a storia o attualità, altro non ci sta...una lettera forse? Parole lanciate in faccia al vento, qui poi, ce n' è parecchio! Con la speranza che davvero tu possa sentirle....

Per te non sarebbe così grave, mi diresti che si, sono un gran casino...ma riusciresti a farmi sentire AMATA comunque...come nessuno riesce.

Ma per me invece non è così....per me è grave non potermi scusare. Non ho più il tempo che credevo di avere, quel tempo in cui dedicavo anima e corpo a chi fingeva di adorarmi. Tu mi adoravi. E io ero sempre distante. Troppo giovane, troppo testarda. Capricorno del c****. O forse, questo non c'entra nulla.

Tu hai solo cercato di tenermi lontana dal dolore che ti spegneva giorno dopo giorno, perché avevi un gran cuore. Ci sei riuscita veramente bene, ma io...

Non avrei dovuto lasciare che tu mi proteggessi...non lo meritavo. Io nel frattempo, me la spassavo in un mondo che credevo amico, circondata da individui che pensavo di conoscere. Tutte stronzate, non conoscevo proprio nessuno. Tu mi hai insegnato, a essere affidabile e credibile, a mantenere i segreti, mi hai insegnato ad amare e essere gentile con le persone. Io l'ho fatto. E c**** se l'ho fatto.

Ma ora dove sono loro? E dove sei tu.......

Ho talmente sprecato brandelli di cuore, che non ne è rimasto per me...un pezzetto?? Neppure quello.
Crediamo di avere tutta una vita davanti (ed è così), per dimostrare a chi ci ama, che anche noi sappiamo amare...ma non è vero niente, basta un attimo e i colori cambiano, tutto diventa cupo...
oggi il cielo è triste come allora, ma di cose, ne son cambiate tante...
gli amici o presunti, tutti gli individui a cui io porgevo il mio cuore sono spariti...e tu mi avevi avvisato del fatto, che quando si cresce inevitabilmente si cambia, il gruppo di farfalle tende a restringersi fino al punto di poterle contare con una mano sola. Neanche. Si fanno progetti, si realizzano i sogni e ognuno "pensa per se". Ed io, credevo fermamente che mai questo sarebbe accaduto.
Invece è accaduto. Con la differenza che ora TU sei quella troppo lontana, vicina un corno, basta discorsi ipocriti.
Essere forti non serve a un c****, incollarsi addosso col super attak un sorriso forzato, non ti da nessuna sicurezza....non ci sei e basta. Gli anni sono trascorsi così velocemente, che quando penso ai "nostri momenti" mi sembra sia passata un'eternità.
Avrei tanto voluto avere allora, la testa che ho oggi...quella maturità che ho acquisito solo con la tua assenza, ormai perenne.
Ero una scettica di merda, ho imparato pure, che tutto accade per una ragione...le persone che vogliamo a volte, vengono strappate dai cuori altrui per dare la possibilità a chi è stronzo di cambiare.
Sarà, sembra un po' una balla, ma forse la verità è proprio questa.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: