ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 9 febbraio 2014
ultima lettura martedì 7 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

il buio

di michelinda. Letto 916 volte. Dallo scaffale Horror

Lui era il buio. Non aveva una vera e propria forma. Gli piaceva acquisire le sembianze di un gatto nero e molto magro,con due grandi occhioni gialli, ma solo di giorno, poi di notte cambiava, diventava assurdamente forte. E allora come un bambino si m...

Lui era il buio.

Non aveva una vera e propria forma.

Gli piaceva acquisire le sembianze di un gatto nero e molto magro,con due grandi occhioni gialli, ma solo di giorno, poi di notte cambiava, diventava assurdamente forte.

E allora come un bambino si metteva a giocare, e assumeva la forma di una scura massa compatta.

Trovava qualche alcolizzato abbandonato in qualche via e lo circondava con la sua massa scura e compatta,un buio senza spiragli di luce, come il buio della morte che giunge senza accorgimenti.

e allora sentiva il rantolo soffocato dell'uomo che moriva, che si abbandonava a se stesso, oppure urlava, urlava il nome della donna che amava, urlava il nome di sua madre, pregva dio, insultava il buio, provava a distruggerlo.

ma niente, il buio non muore, il buio rimane, l'uomo muore.

il buio si annoiava dopo un pò, anche se il lavoro nell'ultimo periodo era aumentato (si era più o meno un lavoro il suo, era lo schiavo della morte, beh ok, lui non poteva morire ma la morte era molto più forte. Lavorava con l'uomo che mangiava i sogni, lavorava con il mostro chiamato distanza, con l'altro chiamato mancanza e a volte lavorava anche con la paura) E quando il buio si annoiava,allora bisognava chiudersi in casa e lasciare che passasse perchè riusciva a indurre le persone alla pazzia solo per farsi due risate,

Il buio era l'unico mostro che aveva sentimenti, per questo lo divertiva uccidere la gente e per questo a volte si innamorava.

In più negli ultimi secoli aveva scoperto l'esistenza degli assassini, e spesso si affezionava a loro, li accompagnava ogni notte insieme alle loro lame lucenti rese cupe dalla sua presenza.

Creava il silenzio,creava un buio impenetrabile e l'assassino vi scivolava dolcemente dentro pronto a compiere omicidi,e loro segretamente lo sapevano che il buio era con loro, per questo erano dannatamente precisi e sicuri e non sbagliavano mai la gola da tagliare, vivere con il buio era come ballarci insieme dicevano spesso.

il buio sapeva il segreto della vita e della morte, perchè le conosceva entrambe, sapeva che la vita lavorava con la luce e non bisognava mai incrociarle, loro erano l'unica cosa che forse lo avrebbe potuto uccidere.

Ma aveva imparato a regolarsi, lui era tutto.

Lui aveva scatenato guerre,sterminato intere città, ucciso persone in modo orribile.

e tutti avevano paura di lui,avevano paura dei suoi occhi senza fondo, in cui si sprofondava,avevano paura del vento che lo precedeva, e allora non potevi correre e nemmeno urlare, perchè la scelta del buio non cambia.

se devi morire allora morirai.

il buio era nato dalla disperazione in una notte, dalla disperazione che lo aveva partorito con dolore dando origine anche alla paura,che era sua sorella,e i due bambini crescendo diventarono quello che sono ora,due mostri dalle orbite vuote,resi ciechi dal turbamento che uccidono senza scrupolo.

Il buio cammina piano tra i vicoli, sotto le spoglie di un gatto nero molto magro, il buio è pazzo, il buio è anche la pazzia, la pazzia che induce ad ammazzare gli altri e infine te stesso, il buio può vedere dove gli altri non vedono, può pensare cose che gli altri non pensano, il buio è bellissimo da fare paura.

Il buio sceglie le sue vittime con cura,perchè non tutti sono degni di morire per mano sua.

Quindi, se verrete uccisi da lui, consideratevi fortunati,bisogna essere davvero importanti per farsi notare dal buio.



Commenti

pubblicato il 11/04/2014 22.22.13
keywriter00, ha scritto: bellissimo ,direi poetico complimenti

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: