ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 2 febbraio 2014
ultima lettura giovedì 14 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Heaven Capitolo II "Friederich"

di Shaoluga. Letto 473 volte. Dallo scaffale Fantasia

Per introdurre questo personaggio, ovvero il nostro protagonista, bisogna fare un salto in avanti di qualche anno.Era il giorno del 7º compleanno di Friederich e, come tutti gli anni, era in programma una cena con i suoi genitori e con i suoi zii,.....

Per introdurre questo personaggio, ovvero il nostro protagonista, bisogna fare un salto in avanti di qualche anno.
Era il giorno del 7º compleanno di Friederich e, come tutti gli anni, era in programma una cena con i suoi genitori e con i suoi zii, tecnicamente Iris e Teo non erano i suoi zii, ma semplici amici di famiglia, nonché i genitori di Patrik, il migliore amico di Friederich.
Quella particolare mattina, il giovane, si era svegliato particolarmente di buon umore, infatti, oltre a essere il suo 7º compleanno era anche il giorno in cui sarebbe potuto andare al mercato da solo con Patrik e gli altri.
Tu ovviamente non lo sai, ma negli ultimi anni la situazione a Heaven era degenerata, quella che era una volta la bellissima periferia, ora non era altro che un agglomerato di case decadenti che prende il nome di bassifondi. Inoltre, se in quella zona vi erano solo brave persone, adesso era diventata il covo dei criminali e dei poco di buono.
I genitori di Friederich gli promisero che sarebbe potuto accedere con i suoi amici al mercato solo quando avrebbero compiuto tutti 7 anni, e per questo era gasatissimo.
In prima mattina chiese ai genitori se sarebbe potuto andare e in principio la madre disse di no, ma poi cedette concedendogli solo 30 minuti, giusto come regalo di compleanno e solo a patto che poi si sarebbe comportato bene a cena.
Arrivati al mercato, i ragazzi si diressero alla caffetteria per fare merenda e Friederich non poteva pensare ad altro se non alla felicità che stava provando in quel momento.
Ripensandoci ora, mi fa un po' pena la sua situazione e mi viene spontaneo chiedermi cosa avrebbe fatto se solo avesse saputo gli eventi futuri. Se solo avesse saputo, avrebbe insistito tanto per andare al mercato? O avrebbe rinunciato? E se avesse rinunciato, sarebbe cambiato qualcosa?
Per sopravvivere nei bassifondi esisteva un'unica regola, MAI disturbare per nessuna ragione una guardia reale, ogni intralcio al lavoro delle guardie consisteva in una punizione che poteva anche consistere nella morte e questo valeva anche per i bambini.
I ragazzi fecero merenda e mentre tornavano a casa uno di loro commise il grande errore di inciampare e di cadere contro una guardia Cremisi. Il soldato, irritato dalla cosa prese per il collo il piccolo e cominciò a picchiarlo violentemente.
Molto probabilmente la cosa sarebbe finita con il piccolo all'ospedale se non fosse che Patrik inorridito da tale comportamento lo colpì con un sasso. A questo punto aveva firmato la sua condanna a morte; la guardia scaraventò a terra il primo bambino e afferrò Patrik per il collo con tutta la sua forza.
Friederich cadde a terra, in fondo era solo un ragazzino di sette anni e Patrik continuava a incassare colpi. Attorno alla scena si raggrupparono un gruppo di persone della city e, non ci crederete mai, ridevano, si, ridevano delle torture che venivano inflitte al piccolino.
Mentre Friederich era a terra e sentiva le risate, tutta la gioia che fino a poco prima pervadeva il suo corpo, si tramutò in rabbia e poi, tutta quella rabbia cominciò a fluire nelle sue vene, il cuore cominciò a battere più velocemente e la temperatura corporea aumentò vertiginosamente fino a che, in un secondo, si trasformò in un demone, non uno classico però, divenne un bianco demone che, nello stupore generale, colpì la guardia spedendola diretta nel muro.
La trasformazione durò quanto ci mise a svilupparsi e i piccoli amici, recuperati i feriti tornarono a casa nei bassifondi.

Dopo pochi minuti altre guardie raggiunsero la prima e, appena videro le sue condizioni, annunciarono alla radio:
- Solo un demone poteva fare questo, avviare l'epurazione dei bassifondi -


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: