ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 27 gennaio 2014
ultima lettura domenica 17 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Le notti del Cavaliere Oscuro di MG capitolo 6

di MarianGalters. Letto 682 volte. Dallo scaffale Fantasia

Le notti del Cavaliere Oscuro è la storia mai raccontata delle origini dell'Uomo Pipistrello, dei suoi alleati e degli spietati e famigerati villains. Strizzando l'occhio ad anni ed anni di albi a fumetti e ai film campioni d'incassi dedicati a Bat

Capitolo 6 di 40 "Capuccio e Mantello"

Fu Alfred a svelare i piani di Bruce Wayne ad Harold Gobbs.
Harold dal canto suo, non capì per quale raggione Alfred, avesse deciso di appogiare il folle intento di Bruce Wayne ma decise comunque di aiutarlo...
«Spero solo che Bruce non voglia imboccare la lunga e solitaria strada della vendetta...per il resto potrà contare su di me. Per come la vedo io tutto quello che c'è al settore Ricerca e Sviluppo e di sua proprietà, qualunque uso ne faccia non è affar mio, devo solo fare il mio meglio per evitare che si ammazzi!»
Così iniziò a lavorare sulla tuta di Bruce. Dopo qualche giorno ultimò le modifiche e i miglioramenti apportati al ''costume''.
Adesso non c'era più bisogno del passamontagna, una maschera realizzata ad hoc, con tanto di orecchie da pipistrello, avrebbe celato l'identità del ereditiero più ricco del mondo.
''Caverne Sotterranee'' ore 9.00 pm.
Bruce, Alfred e Harold ammiravano l'armatura che quest'ultimo aveva ''confezionato'' per Bruce. Il nuovo costume di Bruce Wayne era molto più di una tuta corazzata.
Harold l'aveva studiato per una massima funzionalità; era ignifugo e resistente agli agenti chimici, con un triplo strato rinforzato in kevlar disposto principalmente intorno al simbolo del pipistrello presente sul petto: un bersaglio voluto e ben protetto.
Era provvisto di un mantello smerlato, ricavato dalla ''stoffa a memoria di forma'' che l'avrebbe aiutato ad attutire le cadute, dandogli la possibilità di planare nei salti da grandi altezze, e che fungeva da duplice arma offensiva: le punte rinforzate in piombo avrebbero vibrato colpi fatali, oltre all'impatto psicologico che avrebbe avuto sui criminali.
Il cappuccio-maschera rivestito anch'esso in kevlar con gorgiera d'acciaio, era stato realizzato in modo tale da contenere vari collegamenti elettronici, e una speciale tecnologia per la visione notturna. Anche le orecchie da pipistrello poste sul cappuccio, avevano una funzione precisa dal momento che contenevano filamenti auricolari e antenne per le comunicazioni-ricezioni d'urgenza. In più mettere il cappuccio per Bruce, sarebbe stato un atto simbolico. Indossandolo avrebbe rinnovato il giuramento di vendicare l'omicidio dei suoi genitori. Inoltre avrebbe imitato con la tecnologia le capacità naturali dei pipistrelli, lenti starlite gli avrebbero permesso inseguimenti nel buio più totale, l'elettronica auditiva di distinguere i più flebili sussurri della preda, navigatori inerziali di planare sicuro e dritto.
C'era poi un particolare cinturone che Alfred ribattezzò ''Bat-cintura.'' Con questo gadget Harold Gobbs superò se stesso. Probabilmente era il più sofisticato arsenale anticrimine mai concepito. Nei vari scomparti della cintura erano riposti strumenti miniaturizzati e i deterrenti non letali che Bruce avrebbe usato durante le ronde notturne. Oltre a capsule di gas, trasmittenti senza fili, grimaldelli, antitossine e altre attrezzature sofisticate, ovviamente tutte provenienti dal settore ''Ricerca e Sviluppo'' delle Wayne Industries.

G.P.D:Gotham Police Deparment''Riunione straordinaria in notturna''
Il Commissario Loeb fissava g li obiettivi primari: «Il nostro compito è sgominare tutte le famiglie mafiose di questa citta!»
Il dominio della Mafia su Gotham City era vecchio di oltre trant'anni.
«La prima è quella di Carmine Falcone detto il '' Romano''che controlla tutta la zona a sud e ad est di Gotham. Un tipo furbo che non si sporca mai le mani direttamente. Chi invece se le sporca di continuo, è il suo braccio destro Vincent Salvatore Maroni. Contro Falcone non abbiamo niente, nemmeno una multa per divieto di sosta, quindi anche se sappiamo con certezza che è un Boss di prim'ordine, re della corruzione, non possiamo toccarlo se prima non troviamo qualcosa per incastrarlo.
La seconda famiglia è quella dei Cassamento. Il capo è Santo Cassamento che dopo aver ordinato lo sterminio della famiglia rivale dei Pannessa un tempo loro affiliati, è l'unico a controllare il lato ovest della città.
Santo a dispetto del nome è un criminale freddo, spietato e senza scrupoli. Ma anche contro di lui non abbiamo prove che ci permettano di incastrarlo… E' stato dentro qualche anno per evasione fiscale, sembra assurdo lo so...non possiamo incriminarlo, ma sappiamo dalle dichiarazioni rilasciateci da non pochi collaboratori di giustizia, che il crimine peggiore di cui si è macchiato è l'esser stato il mandante dell'omicidio del suo socio in affari, Tommaso Pannessa e del conseguente sterminio della sua famiglia. Non risparmiò nessuno, nemmeno i membri più piccoli scamparono alla faida...eccetto l' unica figlia femmina del Pannessa che sfuggi' al massacro grazie alla madre Maria Bertinelli, che appena seppe del coinvolgimento del marito negli affari di Cosa Nostra decise di fuggire lontano da Gotham, in Europa.
Oggi Helena Bertinelli che come avrete capito porta il cognome della madre, è ritornata a Gotham e lavora come infermiera specializzata all'Arkham Asylum. Non c'entra nulla con gli affari sporchi del suo defunto padre.
Poi abbiamo la Società delle Facce False di Gotham, non hanno legami con la mafia italiana sono una piccola associazione criminale dedita a rapine e spaccio, guidata dal gangster russo Roman Sionis ex proprietario delle Janus Cosmetic.
E infine quel che resta del clan di Lew Moxon, un tempo temutissimo Gangster, oggi è vecchio e dorme nel suo piscio, ma nonostante ciò mantiene ancora il controllo della zona nord della città, grazie ai traffici di droga, alla prostituzione, e ad altre fruttuose attività del genere. Ai suoi tempi Moxon, vantava una latitanza lunga piu' di vent'anni, era il numero uno tra i ricercati speciali d'America, poi finì dietro le sbarre per circa dieci anni, grazie al dottor. Thomas Wayne. Il dottore fu rapito dalla gang di Moxon e fu costretto a curare il capobanda ferito, questi avrebbe voluto ucciderlo subito dopo ma Thomas Wayne sventò i piani del Boss e lo consegnò alla polizia. Purtroppo pagò a caro prezzo il suo affronto. Moxon giurò vendetta e quando uscì di galera regolò i conti. Una sera un certo Joe Chill, assoldato da Moxon apparentemente a scopo di rapina, freddò il dottor. Wayne e sua moglie Martha.
I coniugi Wayne furono assassinati brutalmente, davanti agli occhi del loro figlioletto di nove anni. Oggi quel povero bambino è cresciuto...e tutti noi lo conosciamo come lo scapolo d'oro di Gotham, Bruce Wayne. Che tra l'altro e' appena tornato in citta' dopo aver conseguito ben due lauree in due diverse universita' europee di grande prestigio.
Anche Wayne così come Helena Bertinelli è pulito e non ha niente a che fare con la criminalità organizzata di Gotham, i due sono da considerare soltanto vittime innocenti.
I fascicoli e le documentazioni riguardanti clan e cosche, saranno affidati al Tenente Bullock»
Quando Loeb terminò il suo lungo discorso non immaginava che oltre ai suoi uomini, qualcun altro aveva prestato attenzione alle sue parole...
Fuori da quelle mura accovacciato su di un parapetto, c'era proprio Bruce Wayne nel suo costume.
Le speciali apparecchiature acustiche poste all'interno delle lunghe orecchie da pipistrello, gli avevano permesso di ascoltare tutto quello che i poliziotti si erano detti all'interno di quell'ufficio, compreso il nome dell'assassino dei suoi genitori e l'inaspettato movente.
Per anni aveva creduto che la morte dei suoi genitori fosse stata causata da una rapina finita male. Ma ora sapeva che si era trattato di un esecuzione su commissione in piena regola.
Bastò un attimo e la figura oscura accovacciata nell'ombra, fuori la finestra dell'ufficio del Commissario Loeb, scomparve.
Bruce adesso sapeva i nomi dei farabutti che gli avevano negato una vita normale portandogli via i genitori.
La sua mente si offuscò e in un attimo i nobili propositi che si era prefissato sparirono, facendo posto soltanto a ''rabbia irrefrenabile'' e ''odio''. Il desiderio di vendetta si ripresento' al suo cospetto...e comincio' a crescere a dismisura.
Il Tenente Harvey Bullock era appena salito sulla sua auto, stava per appoggiare i fascicoli sul sediolino di fianco, quando all'improvviso qualcosa sembrò cadere sul tetto della macchina. Il parabrezza esplose in mille pezzi, due grosse e forti braccia afferrarono per il collo Bullock tirandolo fuori dall'abitacolo della vettura.
«Voglio i fascicoli che ti ha consegnato Loeb!»
«Mio Dio, cosa diavolo sei?» Chiese a dir poco impietrito il Tenente...
«Se non mi darai quel che voglio, sarò il tuo incubo peggiore!» Bullock afferrò quei documenti e li diede a quell'uomo con il cappuccio e il mantello che in un batter d'occhio sparì nel nulla, lasciandolo terrorizzato tra le schegge di vetro del parabrezza distrutto.
Quell'uomo era Bruce Wayne nel suo costume hi-tech da Uomo Pipistrello...e ora più che mai era intento a vendicare i suoi genitori.
Bruce riusciva ad allontanarsi velocemente dal luogo in cui si trovava, grazie ad uno speciale congegno lancia rampini fornitogli sempre dal solito Harold Gobbs, ennesimo prototipo delle Wayne Industries. Azionato a Co2 era composto da monofilo testato con resitenza 180 kg.
Questa pistola lancia rampino-penetra muri, conteneva una scorta di dardi ad attivazione esplosiva, collegati a bobine di funi decelleranti, munite di un sistema di bloccaggio e fissaggio che gli permettevano di arrampicarsi e calarsi dai muri o dai palazzi più alti di Gotham, passando di fune in fune.
Bruce non perse tempo, lesse il primo indirizzo registrato su quei fascicoli. Era quello del ex Killer: Joe Chill.
Pochi minuti ed era già fuori la finestra dell'appartamento di Chill.
Una sagoma oscura osservava il vecchio killer pronta ad attaccare in modo spietato.
Joe Chill era oramai un criminale da quattro soldi, in passato era stato un killer rinomato per la sua freddezza, ma gli anni l'avevano trasformato in un lurido vecchio alcolizzato, malato di prostata dedito all'alcol e a prostitute di ogni genere.
Fu assoldato da Moxon per uccidere Thomas e Martha Wayne quando Bruce aveva solo nove anni.
Bruce fece esplodere la finestra con un miniesplosivo, Chill era a letto con una prostituta. Terrorizzato si immobilizzò davanti a quella oscura figura che gli si pose di fronte.
Quell'uomo dal nero costume corazzato e dalla forza bruta fissò diritto negli occhi Chill, per un attimo al Killer sembrò di riconoscere quello sguardo nascosto dietro quella inquietante maschera nera. Aveva già visto quegli occhi... molti anni prima, nello sguardo di un bambino di nove anni... Quegli stessi occhi, l'avevano guardato con lo stesso odio la sera in cui si macchiò dell'omicidio dei coniugi Wayne...
Non diede a Chill nemmeno il tempo di aprire bocca...lo scaraventò con un' immane forza giù dalla finestra di quel 5°piano che dava su Obscure Street. Joe Chill si spiaccicò sull'asfalto. Le urla strazianti della prostituta si udirono in tutto il vicinato. Dopo la testimonianza di quella prostituta, il mattino seguente i giornali titolavano:
Pipistrello Gigante ''avvistato'' a Gotham City: Ex Killer ucciso da Mostro Alato
Nelle notti successive a quella, furono numerosi gli avvistamenti dell'Uomo Pipistrello.
La stampa gli affibiò il nome di BATMAN.
E questo accadde quando Lew Moxon fu trovato morto all'altezza tra la 31esima di Cicero Road e Crime Alley, esattamente all'angolo dove furono assassinati i coniugi Wayne.
Il cadavere fu ritrovato alle 10,47 pm, con il collo spezzato. Il corpo legato ad una fune.
Lew Moxon fu impiccato ad un sostegno di un vecchio lampione che illuminava Crime Alley.
Sotto il cadavere furono ritrovati piccoli affari di metallo leggeri e affilati come rasoi, sullo stile degli shuriken dei ninja, con la differenza che ricordavano la forma di un pipistrello.

Il giorno seguente il Gotham Times, il più importante quotidiano della città, titolava in prima pagina: BATMAN UCCIDE BOSS DELLA MALA ''Uomo o Mostro Alato?''



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: