ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 1 gennaio 2014
ultima lettura lunedì 30 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

QUELLE CAREZZE CHE STRAPPO' IL DESTINO

di Raimondo64. Letto 661 volte. Dallo scaffale Generico

Usciva dalla vascacon la schiuma ancora indossotrascinandosi il sognosulla pellele sue stelleerano rugiadae cadevano sul senosui capezzoli induritisu ...

Usciva dalla vasca

con la schiuma ancora indosso

trascinandosi il sogno

sulla pelle

le sue stelle

erano rugiada

e cadevano sul seno

sui capezzoli induriti

su quei timidi pruriti

che non hanno nome

lei usciva dalla vasca

e non si sa quando,o come

non ebbe piu' vergogna del suo intimo piacere

ora dimezzato

tra la sua rosa

e quelle acque confinate

che l'avevano per lunghi attimi ospitata

intorno le candele

rosse di passione

ricordavano

che si bruciava il desiderio

si ella

usci' dalla sua vasca

puttana

oppure casta

ma sulle labbra avea

la sottile compiacenza

dell'ardito amore,

la schiuma scendeva alle caviglie

e quando si asciugo' di queste meraviglie

si rese conto d'essere un albero

un ciliegio

che lascia cader petali bianchi dove osano gli amanti

dove i rimpianti

son quelle carezze che strappo' il destino.



Commenti

pubblicato il 01/01/2014 14.05.35
RivoEvoSofia, ha scritto: Quando componi al meglio componi un canto. Quando si sente quel canto pulito da qualche nota in più o in meno, si individua un'energia di fondo che è esattamente la stessa. Il tema a questo punto non è importante, visto che sai trattare l'erotismo e l'umanesimo in pari modo. Ma più che dirti queste cose, volevo augurarti buon proseguimento.
pubblicato il 05/04/2014 3.28.27
Raimondo64, ha scritto: Ed io ti ringrazio...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: