ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 24 novembre 2013
ultima lettura lunedì 18 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Aspettando l'amore

di Thiago. Letto 519 volte. Dallo scaffale Amore

L'amore è una predisposizione dell'animo, non un terno al lotto o un regalo del destino. Non lo si può aspettare come Vladimiro ed Estr...

L'amore è una predisposizione dell'animo, non un terno al lotto o un regalo del destino.

Non lo si può aspettare come Vladimiro ed Estragone aspettano Godot.

Costoro si lamentano continuamente del freddo, della fame e del loro stato esistenziale; litigano e cadono in una situazione di non senso della vita.

Godot non arriverà mai, ovvio.

Se lo si vuol incontrare, l'amore, dobbiamo attenderlo a petto nudo e a braccia aperte, non a pugni chiusi e con le mani in tasca. Quando arriverà, allora il suo abbraccio lo sentiremo forte, inequivocabile.

Con le mani in tasca, e i pugni chiusi, non c'è speranza alcuna di incontrare l'amore.

Come ci si può abbeverare all'acqua del ruscello se non apriamo i palmi delle nostre mani?

Chi potrà raccogliere quell'acqua per portarla alle nostre labbra?

Come potremo scalare una montagna se non muoveremo dei passi sul suo pendio?

E ancora, come si potrà abbracciare un amore se ci stringeremo nelle spalle. L'amore è una predisposizione dell'animo, non un regalo che ci è dovuto. L'indifferenza è una sorta di maleficio che lo scaccia, lo tiene lontano.

L'egoismo è un terreno arido per far sbocciare il seme dell'amore. Egoismo ed indifferenza

costituiscono una miscela micidiale contro il sentimento dell'amore.

Cercarlo, volerlo, sognarlo, aspettarlo con animo leggero: questa è la condizione necessaria per avere almeno la speranza di incontrarlo.

Se questa attitudine non la possediamo, le speranze saranno pressoché nulle.

Per aprire uno spiraglio in noi e far sì che il cuore perda la sua durezza, prerogativa questa che porta l'amore a cambiare strada, è sufficiente lasciare alla natura la possibilità di agire, senza ostacolare il corso del fiume. Lasciarsi andare all'evoluzione naturale delle cose può essere l'inizio di un atteggiamento positivo.

Abbattute le barriere costituite dall'indifferenza, il germoglio della bellezza farà nascere il fiore dell'amore, forse.

E la bellezza c'è in ogni momento, ed in ogni luogo, come l'aria. Di conseguenza anche l'amore.

Aspirare questa bellezza come fosse aria e sentirla in sé è la scintilla che darà origine al fuoco della passione e al calore della conoscenza dell'altro. In tutti i sensi, magari anche in quello biblico.




Commenti

pubblicato il 24/11/2013 20.23.47
Thiago, ha scritto: lettera aperta scritta per una aspirante poetessa delusa dell'amore...una sorta di incoraggiamento ad amare, nonostante tutto.
pubblicato il 25/11/2013 11.53.16
cri52, ha scritto: Condivido ogni parola. Pensieri esplicati in modo perfetto per contenuto e forma. Bel leggere!
pubblicato il 25/11/2013 13.06.30
Thiago, ha scritto: Ciao cri52...come forse sai già non è che con queste parole volessi fare il "maestro" che insegna come si ama...tutti siamo deboli, nei sentimenti più cari. Il brano è nato come lettera aperta ad una giovane poetessa, disillusa dall'amore...consigli teorici, sentiti, che io stesso fatico a mettere in pratica pur convinto che siano consigli giusti. ciaociao...passerò a trovarti.
pubblicato il 08/12/2013 19.18.15
susanparrish, ha scritto: una predisposizione, vero.
pubblicato il 08/12/2013 19.23.24
Thiago, ha scritto: Vero susanparrish...è una predisposizione, ma nulla vieta che seguendo quei consigli che ho elencato nel brano si possa arrivare ad allenare il nostro cuore ad amare...imparare a predisporsi, insomma...basta mettersi a petto nudo ed aspettarlo a braccia aperte...non trovi?...insomma, positività rispetto all'alter, uomo o donna che sia. holahola
pubblicato il 08/12/2013 19.52.35
susanparrish, ha scritto: vero, concordo! "Imparare a predisporsi" niente di più giusto!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: