ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 22 novembre 2013
ultima lettura mercoledì 13 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

HOTEL ALBA

di michael santhers. Letto 317 volte. Dallo scaffale Poesia

L’albergo segnava il confinetra periferia dolente e città frenetica,l’nsegna corrosa dal gelocon lettere scoppiate al soleappiglio a tele di ragnorese nere da smog e polvereIl portiere con sguardo da fainae movenze da macellaio d&rsq...

L’albergo segnava il confine
tra periferia dolente e città frenetica,
l’nsegna corrosa dal gelo
con lettere scoppiate al sole
appiglio a tele di ragno
rese nere da smog e polvere

Il portiere con sguardo da faina
e movenze da macellaio d’un tempo
scrutava la prateria per individuare
agnellini alla mattanza,
si frugava le mani e poi concave
a simulare peso di carni fresche
alla bilancia stanca del ballo macabro

Un fioraio si ribadì l’indirizzo
trovando l’omaggio sprecato al posto
poi come a dire anche l’inferno
ha la sua etica entrò nella hall
e scomparve come topo in cantina
richiamato dall’odore di formaggio

Poco dopo uscì un angelo ribelle
con un'età tra un fiore e un cipresso
guidava due tacchi senza patente,
il pericolo di cadere era evidente,
aveva una rosa tatuata sulle labbra
e una parrucca douple face
mamma a mostrare il grugno
e figlia scapricciata al sorriso finto
visto che i denti allenati
solo ad azzannare la vita

Strinse sotto l'ascella la borsetta
copertina del suo vangelo di paradisi finti
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: