ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 2 ottobre 2013
ultima lettura domenica 18 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Nell'oscurità

di gotica. Letto 571 volte. Dallo scaffale Gialli

CAPITOLO 1 ...

CAPITOLO 1




Incubi

«Nella notte gli stessi incubi mi assalgono continuamente ,sogno sempre di essere al buio,sola..No,non sono sola o meglio non vedo nessuno,ma so che c'è qualcuno,

So che qualcuno mi sta osservando,sa che ho paura e..Ho la sensazione che mi conosca molto bene.
Si,non so chi sia,non so chi mi stia osservando,ma so che mi conosce,conosce tutto di me anche le mie paure più nascoste."
Clara,respirò profondamente mentre Franco l'ascoltava attentamente.
Franco,il ragazzo gentile conosciuto due mesi prima al «bar degli amici» mentre sorseggiava il suo caffè,Clara incontrò il suo sguardo gentile.
Nel giro di pochi giorni,si incontrarono spesso e dopo due settimane stavano già insieme.
Una sera Clara poi,gli raccontò dei suoi incubi o strani sogni come avvolte li definiva.
«Perchè ci fai cosi caso?Si è vero magari sono strani e ripetitivi,ma sono comunque dei sogni"Gli disse Franco dopo averla ascoltata.
Clara sapeva che con chiunque avrebbe parlato non avrebbe capito,ok erano sogni,ma lei sentiva che c'era dell'altro,non era solo il buio,o l'essere osservata,erano anche quei personaggi inquietanti che gli apparivano in sogno,quei personaggi misteriosi che la tormentavano con frasi,percosse,strattonandola o tenendola ferma con quelle mani gelide e pesanti sul suo viso..Non respiro..Non respiro..pensava,ma quelle mani erano sempre li sul suo viso..Gelide.
«Io penso che magari hai ancora un pò di paura del buio,non c'è niente di male c'è l'abbiamo un pò tutti non importa l'età.."Franco non riusci a finire il discorso perchè Clara interrompendolo disse:"Lascia stare non pretendo che tu mi ascolti o mi credi,la paura del buio non centra ho 28 anni e faccio questi sogni già da un pò..Ed è da un pò che non ho più paura del buio».
Franco sorrise:"Non devi arrabbiarti voglio solo che li prendi come dei sogni e basta,non vorrai mica pensare a chissà cosa?Ognuno di noi facciamo dei sogni strani,brutti o belli o particolari,ma sono sogni non c'è un legame..O..Una o delle presenze..Insomma non sono mica dei fantasmi quelli che vedi?».
Franco disse quella frase come uno scherzo,ma Clara lo fissò seriamente:"E se fosse cosi?Perchè gente che non conosco verrebbe quasi tutte le notti a tormentarmi?Cosa credi che mi diverta?».
Clara dentro di se aveva paura credeva in ciò che diceva anche se un pò sapeva anche che quello che pensava era assurdo..Assurdo d'accordo ma se fosse veramente cosi?



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: