ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 30 settembre 2013
ultima lettura martedì 7 aprile 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

la scomparsa di peter pan

di michelinda. Letto 530 volte. Dallo scaffale Generico

come si sentiva peter?peter si sentiva solo...si sentiva così imperfetto..lui non voleva crescere...non aveva più nessuno le lacrime gli...

come si sentiva peter?

peter si sentiva solo...

si sentiva così imperfetto..

lui non voleva crescere...

non aveva più nessuno

le lacrime gli solcavano le guance...

portava le ginocchia al viso e si chiudeva come un riccio...

si sentiva così male.. come se qualcosa gli stesse martellando il cuore..

voleva crescere... ma non sapeva come si facesse...

si ricordava wendy.. oh wendy.. era così bella.. così perfetta..

lei era cresciuta.. aveva due bambini ora... sarebbe potuta essere sua madre

già... una madre.. chissà com'era sua madre... era così vecchio che non se la ricordava...

si, alla fine peter era vecchio... era saggio...

sospirò...

era una notte... una bellissima notte all'isola che non c'è...

la luna si infrangeva sulle onde e la tomba di campanellino risplendeva nella notte..

"campanellino... oh campanellino" sussurrò... "mi manchi lo sai?"

"mi manca vederti svolazzare... non ti ho più sostituita.. nessuna sarà mai come te"

"ti diverti la su con gli altri? capitan uncino? i bambini? le sirene? sai... sono completamente solo ora.. non c'è più nessuno qua..." sorrise a malincuore "nessuno con cui giocare.. con cui parlare di quanto fosse bello rimanere bambini"

scoppiò in lacrime

"voglio crescere" urlò.. "fatemi crescere!!"

"perchè sono tutti morti e io no??!! perchè" urlò

"Perchè ho pianto così tante lacrime"
"voglio risentire il canto delle sirene" voglio ridere di nuovo! voglio rivederli tutti"

si accasciò a terra.. il corpo scosso da singhiozzi...

di colpo ricordò come fosse volare.. lui era così bravo..

cominciò a correre e volò... spicco il volo..

volteggiò... e se ne andò..

si voltò un ultima volta..

e salutò l'isola... le baie.. era tutto così silenzioso... così triste..

nessuno rivide mai più peter pan...

si dice non sia mai riuscito a crescere....

si dice voli ancora per i cieli...

a quanto pare è anche impazzito...

si dice blateri di campanellini e piccoli indiani..

povero peter pan..



Commenti

pubblicato il 30/09/2013 15.47.11
willy, ha scritto: Di una tristezza tremenda, ma l'inizio mi ha fato quasi piangere, facendomi ripensare a persone che non vogliono crescere....

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: