ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 4 agosto 2013
ultima lettura mercoledì 15 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

SAI

di NICOLAMAZZILLIliberopensatore. Letto 753 volte. Dallo scaffale Filosofia

quante cose, nella vita per addrizzarsi, si dovrebbero cancellare? e invece sono le basi su cui costruire ulteriore fondamenta..

quante cose, nella vita per addrizzarsi, si dovrebbero cancellare? e invece sono le basi su cui costruire ulteriore fondamenta



Commenti

pubblicato il 06/08/2013 1.47.39
Furetto, ha scritto: Bellina e riflessiva la chiusa, pur essendo una riflessione non innovativa rimane comunque assolutamente condivisibile (almeno per un ignorantello del mio calibro). Ma se si cancella qualcosa, come si può poi considerarla addrizzata? Significa che non tutto quello che è accaduto è "dritto", e soprattutto che tutto quello non accaduto è "addrizzato"?!?
pubblicato il 06/08/2013 16.36.17
NICOLAMAZZILLIliberopensatore, ha scritto: @Furetto: -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- * * occhio creativo: * * * il COLOSSEO o la GIOCONDA * da tantissimi anni sono fotografati * è difficile fare nuovi scatti * con la nostra creatività * possiamo fare delle interpretazioni * * * NICOLA MAZZILLI (libero pensatore) 06.08.2013 ore 15.59 * * * -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- * * sono un garantista: * * * non si può condannare nessuno senza un giusto processo * in teoria dovrebbe bastare semplicemente processo * ma questa è un altra storia * * * NICOLA MAZZILLI (libero pensatore) 06.08.2013 ore 16.02 * * * -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- * * L'IMMAGINAZIONE... di chi si crede: * * * l'ignoranza non esiste / è una semplice sensazione * il più delle volte / la si vede impugnare da chi si crede superiore * * * NICOLA MAZZILLI (libero pensatore) 06.08.2013 ore 16.07 * * * -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- * * MOTI E MOVIMENTI teoria apparente: * * * nulla e nessuno sarà mai capace di ritornare sui propri passi * ulteriore evoluzione * * * NICOLA MAZZILLI (libero pensatore) 06.08.2013 ore 16.10 * * * -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- * * mie riflessioni in risposta a Furetto : )
pubblicato il 06/08/2013 17.03.07
Furetto, ha scritto: Ok, sei prolifico. Alcune riflessioni non le trovo significative, un paio proprio non le capisco ma "Sono un garantista" la trovo ironica al punto giusto, anzi vista l'attuale temperatura meglio definirla cotta a puntino. Ps: ma la sequenza nome-cognome-liberopensatore ha lo stesso effetto dei marchi registrati? Nel caso mi approprierei di "pensatoreacomando", magari senza abusare del citato marchio :)
pubblicato il 11/08/2013 20.08.53
NICOLAMAZZILLIliberopensatore, ha scritto: @Furetto: sono discontinuo riflessivo ma soprattutto istintivo in ciò che scrivo. c'è libertà di espressione, questo mi piace, per cui ognuno di noi può trovare i pensieri significativi o meno, direi un fatto soggettivo. altro argomento è invece non capire o voler approfondire fatti che a volte sfuggono e su questo dico, basta chiedere. avrai notato anche che sono andato indietro nelle cronologie di ciò che ho pubblicato a limare un eccesso di segnature come il raddoppio dei titoli e delle firme, ti posso assicurare, non è un marchio di fabbrica o un logo ma semplice paternità creativa e di responsabilità. da quando ho conosciuto la rete in genere non ho mai utilizzato nickname o pseudonimi e assieme ho sempre associato la mia fotografia, mi piace dire IO CI METTO LA FACCIA : )

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: