ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 30 maggio 2013
ultima lettura mercoledì 17 aprile 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

QUI RAMSETH, PASSO E CHIUDO - Cap: 1° OMIKRON (ultima parte)

di mariapace2010. Letto 790 volte. Dallo scaffale Storia

Emma e Ramseth... separati da una distanza di 3500 anni... la teoria della relatività spazio-tempo.....

(seguito)

"Il traguardo? - spiegò il professore - Non troppo lontano... forse due o tre anni..."

"Non le fa impressione una macchina con aspetti quasi umani?" replicò l'altro.

"Si rassicuri, signor Lamberti. - sorrise il professore - Nessuna macchina avrà mai capacità umane. Non si lasci trasportare da certa letteratura e certo cinema..."

"Una macchina è capace solo di eseguire ordini con velocità e precisione. .. Nulla di più!"

L'attenzione di tutti si spostò sull'uscio e sulla persona che stava facendo il suo ingresso e che disse subito, in tono di scusa:

"Scusate!... Non volevo intromettermi nei vostri discorsi."

"Vieni avanti, ragazzina. - sorrise l'uomo in grigio - Hai detto una cosa molto giusta!"

"Questa ragazzina è mia figlia. - disse il professore - Vieni, Emma. Vieni a salutare il professor
Lamberti." e sul suo volto comparve un'espressione di paterno orgoglio.

Emma avanzò nella stanza.

"Siedi con noi e concludi il tuo pensiero." sorrise ancora Lamberti.

"Grazie! - Emma sedette - Dicevo che la macchina fa solo quello che le viene ordinato... E' vero -
aggiunse - che negli ultimi tempi sono stati creati linguaggi evoluti... quasi umani... Dialogare con un computer, però, non è poi così complicato! - il professore fece un cenno affermativo col capo e lei continuò -Il linguaggio LOBO, ad esempio, è stato introdotto perfino nelle
Scuole. Proprio questa mattina se ne parlava in classe. Credo che una commissione parlamentare... crisi permettendo, ah.ah.ah... abbia preso in esame la possibilità di introdurlo in tutte le scuole italiane."

"Sei molto informata."

"Io continuerò gli studi di mio padre, signore." sorrise Emma, poi si girò in direzione della madre che stava giungendo con un vassoio pieno di tazze fumanti e che salutò dicendo:

"Ho preparato della buona cioccolata."

"Brava, mamma! - disse Emma, andandole incontro per prendere il vasoio e distribuire le tazze - Ahi, come scotta! - disse portandosi alle labbra una delle tazze - Però, è tanto buona!"

"Buona davvero! - si complimentarono tutti - Buona davvero!"

Pierangela Curti sorrideva contenta e soddisfatta.

"La macchina - chiese - sarà un giorno in grado di eseguire ordini mentali?"

"E' il sogno dell'uomo moderno da quando questa corsa ha avuto inizio. - rispose il marito - Oggi il computer ubbidisce agli ordini più complicati, ma non sarebbe in grado di rispondere al più semplice dei quesiti se non gli si descrivesse nei minimi particolari quello che si vuole da lui."

"Ubbidisce passivamente."

"Le ultime ricerche sulle emissioni di onde cerebrali fanno ben sperare." spiegò il professore,
avvolgendo con uno sgurdo carezzevole la persona della moglie.

C'era, tra i due, un'intesa perfetta, che traspariva da sguardi e gesti.

"Davvero? - domandò Pierangela Curti - Di che si tratta?"

"Secondo questi studi, - spiegò il professore - onde e radiazioni provenienti dal cervello vengono
emesse prima ancora che la persona pronunci le parole che intende pronunciare.
E' stato anche scoperto che ad ogni parola corrisponde una radiazione diversa."

"Ma allora... - osservò la donna - In questo modo si possono risolvere i problemi dei sordomuti."

"Molto è stato già fatto. - spiegò lo scienziato - e molto si farà ancora."

"E' una ricerca così affascinante! - interloquì Dario Cardiff - Tanto che null'altro è ugualmente
affascinante ed entusiasmante!" continuò, lasciandosi trasportare dall'entusiasmo.

"Dimentica le stelle, Dario." replicò Emma.

"E' vero! - disse suo padre - La nostra Emmolina ama i computer quanto le stelle."

Le sorrisero tutti.

"Adesso, però, devo tornare in camera mia. - Emma rispose al sorriso - Domani ho un compito di matematica." spiegò, alzandosi e salutando, poi si allontanò, seguita da sguardi sorridenti
e compiaciuti.






Commenti

pubblicato il 30/05/2013 14.54.07
vannibravi, ha scritto: Se ho ben presente alcune news lette, l'Intelligenza Artificiale potrebbe essere abbastanza avanzata. Esperimenti di computers interfacciati come input con le onde cerebrali credo siano già stati fatti con esito positivo. A livello elementare vedi Wikipedia alla voce Onde cerebrali. Ciao. VB
pubblicato il 30/05/2013 14.54.46
vannibravi, ha scritto: Se ho ben presente alcune news lette, l'Intelligenza Artificiale potrebbe essere abbastanza avanzata. Esperimenti di computers interfacciati come input con le onde cerebrali credo siano già stati fatti con esito positivo. A livello elementare vedi Wikipedia alla voce Onde cerebrali. Ciao. VB
pubblicato il 30/05/2013 14.54.49
vannibravi, ha scritto: Se ho ben presente alcune news lette, l'Intelligenza Artificiale potrebbe essere abbastanza avanzata. Esperimenti di computers interfacciati come input con le onde cerebrali credo siano già stati fatti con esito positivo. A livello elementare vedi Wikipedia alla voce Onde cerebrali. Ciao. VB
pubblicato il 31/05/2013 2.17.54
mariapace2010, ha scritto: ciao Vanni... il tuo interesse mi lusinga... ho già precisato, nella presentazione, che la pubblicazione di questo libro risale agli anni 89 -9o ed a quell'epoca le ricerche erano ancora in corso (e lo sono tutt'ora, penso) Detto ciò... ti anticipo che il computer sarà soltanto il "pretesto", per parlare, invece della teoria spazio-tempo e di due civiltà a confronto: quella faraonica e quella tecnologica.. ciao, ciao..
pubblicato il 31/05/2013 2.22.52
mariapace2010, ha scritto: ... p.s. sempre a Vanni... nella prossima puntata irromperà l'antico egitto e il sistema di vita di quel popolo... aspett e vedrai...
pubblicato il 31/05/2013 6.04.26
vannibravi, ha scritto: Ciao MariaPace: Grazie della doppia risposta. Non avevo memorizzato l'epoca della pubblicazione. Scusa anche l'apparente spam ... la tripla emissione è dovuta a una disfunzione del mio pc (o forse del swr di gestione dei commenti?). Buona giornata nottambula! Io alla stessa ora terminavo 'Marina del ristorante - vent'anni dopo' che pubblicherò questa mattina. Prima lo farò leggere alla Principessa, che oltre tutto vi è implicata. Ciao. VB

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: