ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 1 maggio 2013
ultima lettura martedì 3 dicembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Rap Operaio

di DOMENICO DE FERRARO. Letto 416 volte. Dallo scaffale Poesia

RAP OPERAIOCortei di disoccupati sfilano  per  vie insanguinate  nell’ eco dei canti primaverili  s’alzano miriade  di voci  di dissenso corrono nel vento mentre  si festeggia  qualcosa che per molti ...


RAP OPERAIO


Cortei di disoccupati sfilano per vie insanguinate nell’ eco dei canti primaverili s’alzano miriade di voci di dissenso corrono nel vento mentre si festeggia qualcosa che per molti è divenuto un utopia . Possedere oggi un lavoro tutto suo è un privilegio bello o brutto che sia con fatica conquistato fonte di soddisfazione e sostentamento di dignità e decoro. Piccoli omini corrono ,affollano il mondo costruiscono infaticabili ,fabbriche , case, templi e palazzi ,strade , oggetti d’ogni genere . Costruiscono sul passato ,su macerie ,errori , omini non più alti d’un dito , sconosciuti , creano di tutto macchine , giocattoli , grattacieli e tante altre meraviglie questi son chiamati lavoratori e lavoratrice. Scienziati , santi, soldati ,ingegneri , impiegati, musicisti ,infermieri , operai , medici e contadini per lo più son cinesi , indiani , filippini ,coreani, poveri italiani.
Ognuno fa la sua parte :
C’è chi costruisce una casa.
C’è chi poi la vende.
C’è chi crea cose belle per renderti contento.
C’è chi aggiusta e ripara macchine d’ogni genere.
C’è l’eroico pompiere.
C’è il chierico chirurgo.
C’ è il piccolo poeta.
C’è l’ambulante che vende cianfrusaglie all’angolo della strada.
C’è il severo ragioniere..
C’è la mite segretaria .
C’è il mite religioso.
C’è l’operaio ed il padrone , il politico ed il comico .
Ognuno ha il suo lavoro, le sue delusioni le sue sconfitte.
Un desiderare un mondo diverso dove poter vivere in pace.
Ognuno ha il suo sogno frutto della sua personale storia.
Un tendere la mano verso chi soffre spesso incapace di guadagnarsi un pezzo di pane.
La volontà d’andare avanti di sfidare l’avversa sorte ,oltre ogni appartenenza a razza e cultura , in amicizia trasformare , ricucire, guarire , fabbricare ,unire ,inchiodare assi edificare
un mondo senza confini , sano e onesto. Comprendendo chi non ha nulla e fatica nell’andare avanti chi è oppresso ,relegato a compiere lavori poco dignitosi .
Ogni uomo è ogni donna ha diritto ad essere a crescere a vivere ad amare poiché tutto
ciò è la sua vita il suo lavoro , la sua volontà di migliorare di costruire una nuova società meno egoista e insensibile alle disgrazie altrui per questo credo non bisogna mai smettere di lottare, lavorare soprattutto studiare.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: