ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 17 marzo 2013
ultima lettura sabato 15 febbraio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

DEMON & WITCH (STAGIONE 02, EPISODIO 05)-LA MALEDIZIONE DELLA SIRENA

di telefilms93. Letto 633 volte. Dallo scaffale Fantascienza

WILMINGTON, NORTH CAROLINA Il viaggio continua e i ragazzi giungono i una nuova città. C'è molto s...

WILMINGTON, NORTH CAROLINA

Il viaggio continua e i ragazzi giungono i una nuova città. C'è molto silenzio in auto e questo è dovuto al fatto che Zack ha confessato il suo amore a Jade e lei, avendolo rifiutato, continua a sentirsi a disagio. Brenda decide di spezzare il silenzio e, guardando fuori dal finestrino, dice meravigliata: “wow! Le acque dell'oceano atlantico sono così splendenti!”e Jade, con faccia stupita, le domanda: “come sai che questo è l'oceano atlantico? Senza offesa, ma sono la tua migliore amica e so, per certo, che non hai mai aperto un libro di geografia!”e Brenda, facendo un sorrisino, risponde: “io no, ma il mio clone, a quanto pare, sta studiando geografia! Adoro avere qualcuno che va a scuola al posto mio!”e Zack, sarcasticamente, dice: “anche io avrei voluto che qualcuno si fosse laureato al posto mio, ma, a quanto pare, non tutti hanno questa fortuna!”e Brenda, replicando, dice: “senti chi parla! Jade mi ha detto che ti sei abracadabrizzato i poteri. Anche questa è fortuna...anzi è un privilegio!”e Zack dice: “forse Jade dovrebbe aggiornarti! Non ho più quei poteri!” e Brenda, sentendosi girare la testa, dice: “oh mio Dio!”e Jade, preoccupata, grida: “Brenda! Che ti succede?”e lei, tornando normale, risponde: “niente! Il mio clone sta studiando trigonometria! Che orrore!”e Samuel dice: “sempre la solita! Comunque siamo arrivati...mi chiedo cosa ci attende stavolta!”e Brenda dice: “io credo di saperlo: shopping!”e Samuel, voltandosi verso di lei, dice: “shopping? Il fatto che Xao e Zeta ci abbiano muniti di carte di credito, non significa che ne dobbiamo approfittare troppo!”e Jade, d'accordo con Brenda, dice: “avanti! Per questa volta facciamo un eccezione. Ora che ci penso, indosso questa maglietta da tre giorni!”e Samuel, continuando a guidare, sbuffa dicendo: “d'accordo, ma non esagerate!”e Brenda salta addosso a Jade gridando: “evviva! Evviva!”e Zack bisbiglia a Samuel: “secondo me spenderanno tutto!”e Samuel gli dice: “lo so purtroppo!”e Brenda, dal sedile posteriore, si offende dicendo: “guardate che vi abbiamo sentito! Un po' di shopping farebbe bene anche a voi. Avete gli stessi vestiti di quando siamo partiti...ne sono certa!”. I quattro arrivano in città e Samuel, facendo scendere le ragazze vicino ad un negozio di abbigliamento femminile, raccomanda: “non esagerate con i soldi...ricordate che ci devono bastare per un mese. Noi andremo a cercare un alloggio e poi andremo a fare “shopping” . Passeremo a riprendervi fra mezzora e se avete problemi chiamateci!”e Brenda, perplessa, domanda: “se fra mezzora venite a prenderci e dovete cercare, anche, un alloggio...quanto tempo credete di spendere per lo shopping? Cinque minuti forse?”e Samuel risponde: “se siamo fortunati, anche, due! Prenderemo le prime cose che ci capitano davanti!”e Brenda, guardando Jade, esclama: “uomini! Non li capirò mai!”e Jade dice a Samuel: “state attenti!”e Samuel dice: “non mi dai un bacio? Non ci vedremo prima di mezzora!”e Jade, guardando per un attimo Zack, si sente a disagio e risponde a Samuel: “magari dopo! Di certo non morirai senza avere i miei baci!”e le due ragazze vanno via, mentre Samuel, notando lo strano comportamento di Jade, ingrana la marcia e parte. Jade e Brenda entrano nel negozio e il commesso le accoglie dicendo: “salve! Sono a vostra completa disposizione!”, poi si inginocchia e Jade, sconcertata, dice a Brenda: “ma che sta facendo? Perchè si inginocchia?”e Brenda, losingata dal commesso, risponde a Jade: “che ti importa? A Morney Hill c'erano solo commesse donne che non facevano altro che snobbarti, invece qui ci sono commessi sexy che ti trattano come regine...non è fico?”e Jade, perplessa, risponde: “devo ammettere che è fico, ma, anche, strano! Molto strano!”. Intanto, Samuel e Zack sono in cerca di un negozio di abbigliamento maschile e girando per la città con l'auto, Samuel domanda a Zack: “lei lo sa, vero?”e lui, non capendo, risponde: “a chi ti riferisci?”e Samuel risponde: “hai detto a Jade che la ami, vero?”e Zack, a disagio, risponde: “non riuscivo più a tenerlo per me...mi dispiace! È stata lei a dirtelo?”e Samuel, continuando a guidare senza guardarlo, dice: “sono un demone! Riesco ad avvertire ogni tipo di emozione umana: la paura, l'amore...riesco, anche, a capire quando una persona mente!”e Zack esclama: “complimenti! Devi aver frequentato un ottima accademia demoniaca per essere così perspicace!”e Samuel gli domanda: “che intenzioni hai?”e Samuel risponde: “puoi anche rilassarti, Samuel! La tua fidanzata mi ha già chiarito la situazione...ama te e solo te!”e Samuel, fermando la macchina, guarda Zack e gli dice: “non intendevo quello! Lo so perfettamente che Jade mi ama. La domanda è riferita a te, perciò: resti nella squadra e ti togli Jade dalla testa o te ne vai?”e Zack, sconbussolato dalla domanda, risponde: “non c'è bisogno di essere così diretti, mio caro amico! Io resto promettendoti che non mi intrometterò fra voi due, ma Jade non me la toglierò mai dalla testa...sappilo!”. Brenda si prova alcune scarpe, mentre Jade guarda fuori dal negozio dicendole: “hai notato che non abbiamo visto neanche una ragazza da quando siamo arrivate?”e Brenda, sforzandosi a far entrare un paio di scarpe nel piede, dice con la voce goffa: “non...è...meglio così! In questo modo prenderemo i vestiti più belli prima di loro!”, poi riconsegna le scarpe al commesso e dice: “alscolta tesoro! Queste non mi vanno...portamene un altro paio!!!” e lui risponde: “sì, signorina! Subito!”e Brenda dice a Jade: “oh, Jade! Non è un amore di commesso?”e Jade, avendo una strana sensazione, risponde: “sì, certo! Sbrigati a trovarti un paio di scarpe...i ragazzi fra poco arriveranno!”e Brenda, volendo spettegolare un po', dice: “allora amica cara! Sbaglio o ci sono tensioni nell'aria?”e Jade, voltandosi a guardarla, risponde: “a che ti riferisci?”e Brenda risponde: “non fare la finta tonta con me! So riconoscere certe situazioni!”e Jade, arrendendosi, si siede accanto a Brenda e si sfoga dicendo: “va bene, va bene! Hai sempre avuto occhio per queste cose!”e Brenda, sorridendo, dice: “lo so! Avanti racconta!”e Jade dice: “quando il pifferaio ha addormentato te e Samuel, io e Zack siamo rimasti da soli e lui mi ha confessato di amarmi! Ti rendi conto di che bomba mi ha sganciato?”e Brenda risponde: “certo che devi essere perdutamente innamorata di Samuel da non averlo capito prima!”e Jade, tirandole un pizzicotto, dice arrabbiata: “e tu dovevi dirmelo che sapevi già tutto! Potevi avvertirmi!”e Brenda risponde: “ahì...mi hai fatta male! Non essere arrabbiata con me...sai perfettamente che so tenere un segreto e Zack mi ha fatto promettere che non te l'avrei detto. Io, ovviamente, gli ho consigliato di dirtelo e, a quanto pare, l'ha proprio fatto!”e Jade, giù di morale, dice: “avrei preferito che non lo facesse. Lui è il mio migliore amico e adesso, che so come stanno le cose, mi sento a disagio, solamente, ad avvicinarmi a Samuel! Non voglio ferirlo, capisci?”e Brenda, prendendo le altre scarpe dal commesso, dice a Jade: “cosa? Non ti stavo ascoltando...questo commesso mi manda in brodo di giuggiole! È un amore!” e il commesso dice a Brenda: “per lei questo e altro!”e Jade, guardandoli storto, dice a Brenda: “lascia perdere! Tanto che te lo dico a fare!”. Intanto, i ragazzi continuano a girare a vuoto e Zack, sconcertato, dice a Samuel: “possibile che non c'è, nemmeno, un negozio di abbigliamento maschile?”e Samuel, parcheggiando l'auto, risponde: “forse dovremmo scendere a chiedere informazioni!”, così i due scendono ed entrano in un bar, dove Zack domanda al barista: “senta volevamo un informazione. Negozi di abbigliamento maschile non esistono qui? Ci siamo fatti il giro della città, ma niente!”e il barista, insieme ad altri clienti, inizia a guardarli storto e dice: “uscite, immediatamente, da qui!”e, Zack sorridendo, dice: “come prego?”e il barista, avanzando verso di loro con gli altri clienti dallo sguardo arrabbiato, ripete: “ho detto...uscite dal mio bar! Non lo ripeterò un'altra volta!”e Samuel, indietreggiando con Zack, gli bisbiglia: “ehm...qui c'è qualcosa che non va!”e Zack dice: “già! Questa gente è poco ospitale!”e, dopo pochi secondi, i due vengono lanciati fuori dal locale. Zack si rialza dolorante e aiuta Samuel a rientrare in macchina dicendo: “presto, presto! Stanno uscendo a darci il resto!”e Samuel,entrando in macchina e ingranando la marcia, dice furioso: “ringraziassero che sono umani o li avrei eliminati!”e Zack, ansimando per la corsa, dice: “sicuro che fosserò esseri umani? Io non credo proprio...e poi perchè da quando siamo arrivati non ho visto, nemmeno, una ragazza?”e Samuel risponde: “ecco un'altra cosa strana!”. Brenda mostra al commesso le cose che ha preso e dice: “paghiamo con la carta!”e lui, sorridendole, dice: “non si preoccupi, lei non mi deve nulla!”e Brenda, stupita ed euforica, dice: “davvero???”e Jade, stupita e perplessa, dice: “cosa??? Come sarebbe?”e Brenda le tira una gomitata bisbigliando: “che ti frega? Gira i tacchi e andiamo prima che cambi idea!”, poi, fuori dal negozio, si sente la frenata di un auto e Jade dice: “devono essere quei due!”. Zack e Samuel irrompono nel negozio in fretta e furia e Brenda dice: “ma guarda chi si vede! Ci danno mezzora per fare shopping e poi tornano dopo un ora. Ma bravi!”e Zack dice a Brenda: “allontanatevi da quel ragazzo!”e Brenda, non credendo alle sue orecchie, dice: “cosa?? Dovrei allontanarmi da questo sexy ragazzo che non mi ha fatto, nemmeno, pagare? Resterei a vivere qui per sempre se potessi!”e Samuel grida: “allontanatevi maledizione! Quel ragazzo è pilotato!”e Brenda, spaventata dalle urla di Samuel, si allontana dicendo: “d'accordo, calmati!”, mentre Jade domanda: “che intendi per pilotato?”e Samuel risponde: “guardalo bene! Ha lo sguardo fisso nel vuoto. Quello ragazzo è soggiogato...come il resto degli abitanti maschi di questa città!”e Brenda dice: “ora è tutto chiaro! Pensavo fosse strabico!”. Improvvisamente, una voce femminile e suadente, sussurra a tutti gli uomini della città: “prendetele e portatele da me!”e Brenda, guardando Samuel, dice: “ma che strano! Anche tu hai quello sguardo fisso nel vuoto!”. Il commesso, Zack e Samuel prendono con la forza Jade e Brenda per portarle fuori dal negozio e loro oppongono resistenza gridando e graffiandoli con le unghie. Le due ragazze vengono caricate in macchina con le mani legate e Jade grida ai ragazzi: “che cosa state facendo? Vi è dato di volte il cervello per caso?”e Brenda, spaventata, dice a Jade: “dove ci portano? Questa storia non mi piace per niente!”. Zack e Samuel portano le ragazze sulla riva di una spiaggia e Jade grida ai due: “perchè siamo venuti qui?”e Brenda, isterica e spaventata, urla a Jade: “non ti sembra ovvio? Vogliono affogarci o chissà cosa!”e Samuel, avvicinandosi a Jade, le dice: “voltati!”e Jade, perplessa, dice: “cosa?”e Samuel, con tono minaccioso, ripete: “voltati, ho detto!”e Jade si volta, mentre Brenda, sconvolta e tremante, dice: “che...che cosa vuoi fare Samuel?”e Samuel spinge Jade in acqua facendola cadere. Jade, dopo alcuni secondi, torna in superficie e si accorge che qualcosa è cambiato: ha una coda da sirena. Brenda, nel vedere la sua amica, ne rimane sconvolta e dice: “Jade? Santo cielo!”e Zack, imprrovisamente, si avvicina alle spalle di Brenda e butta in acqua anche lei. Esattamente come è accaduto per Jade, anche a Brenda spunta la coda e, sconvolta, dice a Jade: “ma che cosa significa? Jade dove sono le nostre gambe?”e lei risponde: “io credo che siamo...sirene!”e Brenda, sgranando gli occhi, grida: “sirene? Io voglio tornare a camminare con due gambe! Immediatamente!”, intanto, davanti a loro, Zack dice a Samuel: “il nostro lavoro qui è finito! Adesso tocca a lei!”e i due si allontanano, mentre Jade grida a loro: “ehì! Dove state andando? Non potete lasciarci qui!”e Brenda, terrorizzata, dice: “vanno via! Stanno andando via!”e Jade la guarda dicendo: “io non mi preoccuperei per loro adesso. Parlavano di una donna che deve occuparsi di noi!”e Brenda dice: “quindi cosa dovremmo fare? Farci una nuotatina per caso?”e, improvvisamente, l'acqua che le circonda inizia ad agitarsi e a formare una specie di vortice che le trascina, bruscamente, sott'acqua. Alcune ore dopo, Brenda e Jade si risvegliano dentro una caverna, illuminata dall'acqua del fondale marino, e Brenda, confusa e stordita, domanda a Jade: “ma dove siamo? Come ci siamo arrivate qui?”e Jade risponde: “credo sia stata una corrente marina soprannaturale a farlo!”e Brenda, guardandosi attorno, dice: “questo posto non mi rende per niente tranquilla e, nemmeno questa dannata coda! Secondo te perchè Samuel e Zack ci hanno fatto una cosa del genere?”e Jade risponde: “credo che fosserò controllati!”e Brenda, confusa, domanda: “controllati? Da chi?”e Jade risponde: “vorrei tanto saperlo, ma senza libro sono impotente!”. Brenda e Jade tentano di uscire dalla piscina naturale della caverna e quando ci riescono, la coda scompare e Brenda, sorridendo, dice: “wow! È andata via!”e Jade dice: “forse la coda spunta quando siamo a contatto con l'acqua! Almeno secondo quello che so sulle sirene!”e, mentre le due si addentrano in quell'enorme caverna, Brenda bisbiglia: “io non so nulla sulle sirene...non sapevo, nemmeno, che esistesserò!”e Jade bisbiglia: “credimi...dal mio viaggio ho imparato che se esistono i demoni e le streghe, esiste molto e molto altro!”e Brenda, continuando a camminare con Jade, dice: “dopo tutto quello che ho passato fino ad ora, ti giuro che rimpiango il liceo! E conoscendomi puoi capire che se ti sto dicendo questo...significa che è davvero grave!”, poi si sente un sassolino cadere e le due, voltandosi spaventate, gridano: “che cos'è?”e Jade, non vedendo nulla, dice: “oh, era solo un sassolino!”e Brenda, sospirando, dice: “Dio, che spavento!”. Addentrandosi nella caverna, si iniziano a sentire delle voci che rimbombano lungo le pareti e Jade dice a Brenda: “zitta un'attimo! Hai sentito?”e Brenda risponde: “sì, sento delle voci...voci femminili!”e arrivate alla fine della ceverna vedono una schiera di donne in piedi davanti ad un trono. Brenda e Jade si nascondono dietro ad una roccia e ascoltano ciò sta accadendo ed, improvvisamente, su quel trono vuoto sale una donna dai capelli lunghi e neri e, sedendosi, dice a tutte: “benvenute nel nostro ritrovo mie sirene. Per noi, questa notte è una grande notte...saremo noi a dominare!”e Brenda bisbiglia a Jade: “di che cosa sta parlando? E chi sono tutte queste donne?”e Jade, sconvolta, dice: “credo che siano tutte le donne che vivono a Wilmington e che ora sono sirene!”e Brenda domanda: “credi sia quella donna a manovrarle tutte?”e Jade risponde: “io credo che manovri tutti quanti!”. Brenda e Jade continuano a rimanere nascoste e a guardare quello che succede, quando, improvvisamente, la donna misteriosa dice alle altre sirene: “prima di lasciarvi andare, voglio presentarvi altre due nostre sorelle!”e Brenda, dietro alla roccia, sgrana gli occhi e dice a Jade: “di chi sta parlando?”e Jade risponde: “credo che parli di noi!”e la donna, rivolgendosi proprio a loro, dice: “avanti ragazze! Uscite allo scoperto...sono stata io a condurvi qui da me!”e le due, uscendo da dietro alla roccia, si avvicinano a quel gruppo di donne e Jade domanda a lei: “perchè siamo qui? Chi sei?”e la donna risponde: “mi chiamo Ester e sono la regina delle sirene. Voi siete qui per unirvi al mio regno!”e Brenda, perplessa, dice: “far parte del tuo regno? Ma quanti anni hai? Due?”ed Ester risponde: “sei una sirena come noi e non puoi tirarti indietro...che ti piaccia o no!”e Jade domanda: “non so cosa ti sia messa in testa, ma noi non ci pensiamo minimamente a far parte del tuo regno o prendere ordini da te!”ed Ester, sorridendo, dice: “invece lo farete!”e, con la sua persuasione da sirena, dice: “ da questo momento starete ai miei ordini e non avrete altra scelta che fare tutto ciò che vi dico!”e le due ragazze, ormai soggiogate, dicono con lo sguardo fisso nel vuoto: “siamo ai vostri ordini regina Ester!”e lei, sorridendo soddisfatta, dice a tutte: “tenetevi pronte miei sirene. Quando la luna raggiungerà il punto più alto, voi assalirete la città e farete ciò che vi ho detto di fare!”e Jade domanda: “mi permetta di farle una domanda regina. Cosa dobbiamo fare esattamente?”ed Ester risponde: “già, voi due non lo sapete! Come ho detto alle altre, andrete in città e ucciderete la persona che vi ama!”. Un ora dopo, Jade nuota fino alla città raggiungendo la spiaggia e quando esce dall'acqua le scompare la coda, poi, una volta in piedi, alza lo sguardo e trova Samuel davanti a lei. Jade si spaventa nel vederlo, così grida: “Samuel! Che...che ci fai qui?”e lui, sorridendo, dice: “sapevo che eri tu! Non avevo dubbi!” e Jade, confusa, domanda: “aspetta un secondo...tu non sei soggiogato, vero?”e Samuel risponde: “la persuasione non funziona con me. Ho dovuto fingere di essere controllato!”e Jade, dandoli un colpo sulla spalla, dice: “sei un idiota! Perchè non mi hai detto nulla?”e lui risponde: “non te l'ho detto, perchè avrei fatto insospettire Zack e quel comesso, che al contrario di me sono soggiogati veramente!”e Jade, abbracciandolo, dice: “sono contenta che tu sia qui! Una sirena malvagia vuole costringere tutte le donne della città ad uccidere gli uomini che amano”e Samuel dice: “purtroppo ne sono già al corrente! Ecco perchè sono venuto qui in spiaggia a cercarti...sapevo che saresti venuta. Noi due siamo collegati, perciò se non vengo soggiogato io, non vieni soggiogata, nemmeno, tu!”e Jade dice: “hai ragione! Inizialmente ero stata soggiogata, ma più mi avvicinavo alla spiaggia e più tornavo ad essere me stessa. Questo perchè mi stavo avvicinando a te!”e Samuel, guardandola negli occhi, dice: “ascoltami attentamente. Mentre eri via, ho letto qualcosa sul libro e non immagini cosa ho scoperto!”. Samuel accende un falò sulla spiaggia, mentre Jade legge scritto sul libro:

LA MALEDIZIONE DI ESTER

Quando una strega di nome Lilian si innamorò perdutamente di un mortale, quest'ultimo la ricambiò giurandole amore eterno, ma un giorno, il giovane, conobbe una bellissima sirena di nome Ester, alla quale non riuscì a resistere. La strega venne tradita dal suo amato e la sua furia la spinse a vendicarsi di colei che le aveva rubato il suo più grande amore, così le lanciò una maledizione: Ester, uccidendo il suo amato, in una notte di luna piena, avrebbe perso ogni sentimento umano e con essi la capacità di amare qualcuno, inoltre, sarebbe stata condannata a rimanere sola nella sua caverna per l'eternità.

Jade rimane sconvolta e triste dalla lettura di questa storia e dice a Samuel: “che cosa orribile. Ester è stata costretta ad uccidere il suo amato senza poter reagire! Come possono esistere streghe così malvagie?”e Samuel, seduto su un tronco accanto a lei, risponde: “anche quella strega era innamorata di quel ragazzo. L'amore può farti arrivare a fare qualunque cosa, soprattutto, se si tratta di una strega...non si ha più un limite in quel caso!”e Jade, scaldando le sue mani vicino al fuoco, domanda: “Brenda e Zack sono soggiogati...cosa possiamo fare per fermare tutto questo? Il libro non ci ha dato molte informazioni!”e Samuel risponde: “mentre tu eri via, ho notato che gli uomini di questa città si preparava ad una specie di sacrificio”e Jade dice: “quindi è tutto logico! La regina controlla le sirene, che, a loro volta, controllano i loro amati. Loro si preparano al sacrificio perchè le sirene stanno arrivando. Sembra, quasi, che la regina stia sottoponendo le altre donne alla sua stessa maledizione, ma non capisco cosa significhi!”e Samuel, ragionando, dice: “mi sembra ovvio! Dobbiamo ragionare fuori dagli schemi. Se in questa città gira un disordine, ogni regola viene, letteralmente, cambiata e distorta. Presto! Cerca il capitolo sulle maledizioni!”e Jade, sfogliando le pagine del libro, trova scritto:

-sezione modificata- MALEDIZIONI

*In genere una maledizione è creata al fine di dare una punizione, scontare una pena o per semplice vendetta di chi l'ha lanciata. Le maledizioni sono potenti e complicate, ma, nonostante ciò, hanno sempre una strada a doppio senso: come vengono create possono essere spezzate. Se un disordine entra in contatto con una meledizione, ne cambia completamente ogni regola e ogni suo corso. In questo caso una maledizione distorta può essere ceduta a uno o più individui, trasformandosi in una maledizione collettiva e impossibile da spezzare.

Incantesimo per ripristinare una maledizione distorta: Amplificate dal tempo, le maledizioni danno tormento. Dalle parole della strega che l'ha lanciata, che torni alle regole con cui è stata creata.

Jade, ancora perplessa, dice a Samuel: “avevi ragione sulla maledizione, ma quello che non riesco a capire è: come hanno fatto le donne di questa città a giungere alla caverna e diventare sirene?”e Samuel, ipotizzando, dice: “evidentemente abbiamo a che fare con un disordine molto potente, che ha completamente cambiato le regole di questa città. Ora, però, è meglio avviarci...sperando che l'incantesimo funzioni, altrimenti dovremmo uccidere la sirena!”e Jade, contraria, dice: “ucciderla? Ma non è colpa sua! È stata privata delle sue emozioni dalla strega che l'ha maledetta!”e Samuel, mettendo le sue mani sulle sue spalle, dice mortificato: “nemmeno a me piace questa opzione, ma meglio una sirena morta, che un'intera città maledetta per l'eternità!”. Improvvisamente, mentre Jade e Samuel spengono il fuoco per avviarsi, il mare inizia ad agitarsi e, in lontananza, Jade vede arrivare una schiera di sirene per l'assalto alla città. Jade, sconvolta, grida a Samuel: “guarda all'orizzonte! Stanno arrivando! Come facciamo?”e Samuel, voltato a guardare il lato opposto, dice sgranando gli occhi: “anche i ragazzi stanno arrivando. Il sacrificio avverrà su un piatto d'argento!”. Jade e Samuel si trovano al centro di due schiere in avanzata, le sirene devono uccidere i loro amati e Samuel, pensando in fretta, chiede a Jade: “ricordi il tuo potere di creare una bariera protettiva? Quello che hai usato con Terence la prima volta che ci siamo incontrati?”e Jade, guardando le sirene avvicinarsi, risponde agitata: “non l'ho più usato da allora! E se non l'ho ricordi, ho perso alcuni dei miei poteri quando siamo ripartiti per questo nuovo viaggio!”e Samuel, gridando a denti stretti, dice nervosamente: “provaci ugualmente! Se ci riesci, tu fermerai le sirene dal tuo lato e io fermerò i ragazzi dal mio lato, copiando il tuo potere! Forza!”e Jade, chiudendo gli occhi e pregando di riuscirci, dice: “avanti bariera, avanti bariera...compari!”e, improvvisamente, una grande bariera blu e invisibile si estende davanti a lei, mentre, saltando felice, grida: “ci sono riuscita, ci sono riuscita!”e Samuel, sorridendo del suo ottimo lavoro, si volta verso i ragazzi e dice: “adesso tocca a me fermare voi!”e, anche lui fa comparire una gigantesca bariera. Le sirene si avvicinano alla bariera sbattendoci contro, così come i ragazzi e Samuel grida a Jade: “forza! L'incantesimo!”e Jade pronuncia: “ Amplificate dal tempo, le maledizioni danno... ” , ma viene subito bloccata, perchè la regina delle sirene, dalla sua caverna, usa i suoi poteri creando dei vortici d'acqua che cercano di sfondare la bariera e Jade, destabilizzata, grida a Samuel: “non riesco ad andare avanti! È troppo forte! Devo recitare l'incantesimo e trattenere la bariera allo stasso tempo...sto cedendo!”e Samuel, incoraggiandola, dice: “continua a leggere! Non farti sconfiggere...tu sei più forte!”e Jade, con il sangue che le scende dal naso e con quei vortici che continuando a sbattere contro la bariera, prende tutte le sue forze e pronuncia gridando: “Amplificate dal tempo, le maledizioni danno tormento. Dalle parole della strega che l'ha lanciata, che torni alle regole con cui è stata creata !”e, finalmente, la maledizione abbandona tutti gli abitanti di Wilmington. Alle donne scompare la coda e rimangono in acqua non sapendo dove si trovano e lo stesso vale per i ragazzi, che si guardano attorno non sapendo che succede e Samuel, picchiettando Jade sul braccio, dice: “presto, blocca tutti quanti!”e Jade li blocca domandando: “e ora?”e Samuel, guardando verso l'alto, grida: “Xao?”e lui compare dicendo: “eccomi!” e Samuel, mostrandogli la situazione, domanda: “puoi fare qualcosa? Sono confusi e non hanno idea di come sono arrivati qui!”e lui risponde: “il consiglio provvederà a rispedirli in città e a cancellare la memoria a tutti. Prendete i vostri amici e andate tranquilli. Il giorno dopo, tutto è tornato alla normalità, così Brenda e Jade fanno ritorno al negozio di abbigliamento prima di ripartire e Brenda domanda al commesso in maniera sdolcinata: “mi porta un'altro paio di scarpe, per favore?”e lui, scocciato, risponde: “un'altro? Ha provato già 20 paia di scarpe senza comprarne, nemmeno, una!”e Brenda, offesa, risponde: “e va bene! Mi incarti l'ultimo che ho provato!”e, mentre si allontana verso il bancone, Brenda bisbiglia a Jade: “era più carino quando era soggiogato...decisamente più carino!”e Jade, ridendo, dice: “non preoccuparti...ci sono tanto pesci in mare!”. Le due ragazze escono dal negozio ed entrano in auto, dove Zack dice a Jade: “Samuel mi ha raccontato del fatto che ti dispiace per quella sirena!”e lei, triste, dice: “già! Per lei la meledizione rimane ancora!”e Samuel dice: “Zack ha scoperto sul libro che è stata una tua antenata a maledire quella sirena, perciò essendo una sua discendente puoi annulare la maledizione!”e Jade, sgranando gli occhi, abbraccia i due ragazzi gridando: “grazie, grazie, grazie! Vi adoro!”. Zeta, chiamata dai ragazzi, teletrasporta Jade e gli altri alla caverna, dove Jade si avvicina alla regina dicendo: “ciao...Ester!”e lei, indifferente e sdraiata su una roccia, dice: “che cosa volete? Andate via!”e Jade, con buone intenzioni, dice: “sono qui per aiutarti! Ho scoperto che è stata una mia antenata a lanciarti la maledizione, perciò io posso spezzarla!”ed Ester, catturata dalle sue parole, domanda a Jade: “e perchè dovresti farlo? Questa sera stavo per commettere qualcosa di orribile pur di liberarmi di questa maledizione!”e Jade,in pena per lei, risponde: “nessumo merita di non poter amare...tutti dobbiamo amare...anche se l'amore non viene corrisposto (guarda Zack in quel momento). Non eri in te questa notte, non sei in te da molti e molti anni. Lilian ha congelato le tue emozioni e ti ha resa sola al mondo e, per quanto mi riguarda, non è giusto, nemmeno, che qualcuno debba rimanere mai solo (guarda Samuel)”ed Ester dice: “vorrei piangere in questo momento, ma come sai non posso. Se sei veramente sincera...fallo allora. Non aspetto altro da molto tempo!”e Jade, guardandola sorridendo, le prende le mani e pronuncia: “ Che tu possa amare incantevole sirena, che tu possa uscire alla luce del sole e, da questo luogo di tristezza e dolore, sei libera di andare dove ti porti il tuo cuore! La maledizione è spezzata...sei libera di andare!”ed Ester, avvolta da una luce bianca, dice piangendo di gioia: “sento ogni emozione umana pervadermi finalmente: gioia, dolore, amore, tristezza...non so come ringraziarti Jade, non l'ho dimenticherò!”, poi si tuffa nella piscina della grotta, libera di andare finalemente. I ragazzi hanno vinto con successo anche questa dissavventura e ripartono immediatamente, ma, durante il viaggio, Brenda inizia ad avere un dubbio, così domanda a Jade: “Scusa se ti faccio questa domanda, ma la profezia che lega un demone ad una strega è sempre stato così? Anche all'epoca della tua antenata?”e Jade risponde: “certo, Brenda! Esisteva fin dalla prima generazione e Lilian era la strega della sessantacinquesima generazione. Perchè questa domanda?”e Brenda, suscitando l'attenzione di Samuel e Zack seduti nei sedili anteriori, dice: “se Lilian era legata ad un demone per via della profezia, allora perchè stava con un mortale?”e Zack, voltandosi verso le ragazze, domanda a Jade: “aspettate un attimo! Questo vincolo può essere spezzato?”e Jade, confusa, risponde: “e che vuoi che ne sappia! So soltanto che la profezia lega un demone e una strega, ma non ho mai sentito qualcosa in riguardo a quello che vuoi sapere...però la domanda che ha fatto Brenda può far riflettere e l'unica che ci può dare una risposta è mia Nonna!”e Brenda, sobbalzando dal sedile, grida: “già! Tua Nonna in passato era legata ad un demone come te. Lei sicuramente sa perfettamente queste cose!”e Samuel, innervosito, guarda Jade dallo specchietto retrovisore e le dice: “non vedo perchè disturbarci! Anche se esistesse un modo per spezzare il nostro vincolo...perchè dovremmo spezzarlo io e te?”e Jade, intuendo il nervosismo di Samuel, risponde: “infatti! È una cosa stupida. Pensiamo alla nostra missione...forse è meglio!”, così Brenda e Zack si rimettono ai loro posti in silenzio, ma Zack sembra essere attratto da questa faccenda.

MORNEY HILL, WISCONSIN

-Casa di Dana Ferguson-

Suonano alla porta e Dana va ad aprire dicendo: “Rose! Sono contenta che tu sia venuta, appena, ti ho chiamato” e Rose, preoccupata, domanda: “perchè mi hai telefonata? È successo qualcosa a Brenda per caso?”e Dana, tranquillizzandola, la fa sedere dandole una tazza di thè e dice: “Brenda e i ragazzi stanno bene. Di questo non devi preoccuparti!”e Rose, perplessa, domanda: “mi sembravi turbata al telefono. Cosa succede?”e Dana, con espressione angosciata, le indica un vaso di rose rosse sul tavolo della veranda e dice: “vedi quel vaso con le rose rosse? Ogni giorno, davanti alla mia porta, ne trovo una...solo un uomo sapeva che erano le mie preferite!”e Rose, sconvolta, mette una mano sulla bocca e sospirando domanda: “non starai parlando di lui, spero?”e Dana, annuendo con occhi chiusi e angosciati, risponde: “sì, non ho dubbi...lui è ritornato! Non so come abbia fatto, ma è tornato!”e Rose, preoccupata, le domanda: “hai avvertito Jade?”e Dana risponde: “non ho il coraggio di dirglielo. Porto con me questo segreto da anni e sarebbe troppo doloroso per Jade...scoprirlo!”...

CONTINUA NEL SESTO EPISODIO



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: