ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 15 marzo 2013
ultima lettura giovedì 12 luglio 2018

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Spero arrivi presto quel giorno,perchè anche se non ci credi,preferisco il tardi,al mai.

di Nits. Letto 607 volte. Dallo scaffale Generico

Ti scrivo dopo tutti questi anni con il respiro mozzato e note di radiohead che mi scorrono dentro,nelle dita,nell'anima,come sangue diverso,come un flusso.Non è passato il mio amore per lo scrivere,hai visto? Questa cosa mi è rimasta den...

Ti scrivo dopo tutti questi anni con il respiro mozzato e note di radiohead che mi scorrono dentro,nelle dita,nell'anima,come sangue diverso,come un flusso.
Non è passato il mio amore per lo scrivere,hai visto? Questa cosa mi è rimasta dentro. E poi,sai meglio di me come mi hanno distrutto ma come questo mi è sempre rimasto dentro,in un luogo troppo profondo per arrivarci e scalfirlo. Solo tu ne eri capace,con le tue parole e i tuoi gesti,a toccarmi li e levarmi perfino la forza di prendere una penna e creare mondi. Solo tu eri l'unico che riusciva a strappare quel pezzetto di me. Nessun altro.
Penso a quanta mancanza ho ancora dentro quando ci penso. Ogni respiro ha avuto un sapore diveso da quando non ci sei più stato,da quando mi hai lasciato con la mia malinconia,in mezzo a quel vuoto bianco che non sapeva di nulla se non di sale per le troppe lacrime che rigavano il viso e fluivano verso le labbra secche,verso la bocca affamata,affamata di te.
No,non fumo piu. Ti ho fatto contento,anche se da lontano. Ho smesso,ma qualche volta me ne concedo una,tipo ora,quando scrivo e bevo il caffe. O quando sono troppo nervosa,come facevo con te quando mi portavi all'esasperazione che però non era mai troppo confrontata all'amore,messa a confronto con quello che avevo dentro e con quello che ora invece,ancora manca.
Mi hai lasciato una bella cicatrice, Profonda e visibile,dagli occhi dicono. Sempre troppo spenti. Loro non capiscono che quella luce eri tu ed è per questo che non la vedono piu.
Dovevo nascere uomo. Avrei fatto felice una donna con queste parole. Come facevo felice te,come colpivo te. O forse farmi lesbica sarebbe stato il modo migliore di vivere. Non ti ha mai dato fastidio questa parte di me,la parte che amava le donne. Ne sono sempre stata felice.
In tutti questi anni avrei voluto sapessi ogni mio passo,avrei voluto poterti parlare di ogni mio successo e ogni mio fallimento.
Non è vero. Ho detto una bugia. Avrei voluto fallire e distinguermi accanto a te. Con te che conoscevi al presente ciò che mi accadeva.
Ti scrivo dopo tanto tempo,e te lo giuro,ogni giorno al mattina svegliandomi in cuor mio speravo fosse il giorno fatidico,fosse il giorno giusto,quello in cui per sbaglio i nostri occhi si sarebbero incrociati di nuovo,quello in cui avrei ancora avuto in borsa il nostro libro,quello in cui ci saremmo salutati e magari seduti in bar ad ordinare il nostro caffe alla vaniglia,a parlare di tutto quello che non sapevamo l'uno dell'altro dopo tutto quel tempo. E invece no,ti scrivo un altra lettera,come facevo tempo addietro quando non sapevo come usare bene le parole con la voce che si incastrava in gola e non usciva piu.
Ricordo quando una sera,avevi la felpa blu e i pantaloncini corpi,eri appena arrivato e avevi ancora in mano casco e marsupio e ti sono corsa incontro. Appena mi vedesti non appoggiasti nemmeno le cose che avevi in mano ma semplicemente,fermo li,apristi le braccia per cingermi appena mi fossi posata su. Io correndo sbattei sul tuo petto e pensai che non ci fossero botte migliori di quelle che mi prendevo saltandoti in braccio. Ti abbracciai ed inspirai il tuo odore mentre mi detti un bacio. Ricordo non solo il tuo odore,ma ricordo che quando ti baciavo annusavo l'odore della tua guancia e pensai 'casa'. E si,ero veramente di casa. Tu sapevi di quell'odore che nessuno a piu avuto per me. L'odore che ti faceva essere certa,senza volerlo,di essere nel posto giusto al momento giusto,che ti faceva sapere che dovevi essere li dovevi essere,senza errori proprio in quel modo.
Sono cose che non dimenticherò mai e che avrei voluto vivere ogni giorno,io e te insieme,con le nostre litigate cattive come non mai,e i nostri sempre nuovi incontri sempre piu pieni di amore.
I nostri sguardi,i nostri amore. Spero arrivi presto quel fatidico giorno,perchè anche se non credi,preferisco il tardi al mai.



Commenti

pubblicato il 15/03/2013 19.35.40
OscuroDominio, ha scritto: Nits riesce sempre a scompormi e stupirmi. Non so come faccia ... ma lo fa. Guarda di non incularti con le droghe, che la vita è bella pure a 25 anni, te lo dice uno che pare ne stia passando le conseguenze e si stia mangiando le mani per essersi mezzo fottuto il cervello e la vita sociale quando aveva la tua età e pochi anni dopo ... ;) Forza ragazza, che sei ancora giovane come l'acqua ... e la vita può dare soddisfazioni anche un po' dopo i 17 anni ... meglio tardi che mai insomma ... ;)
pubblicato il 16/03/2013 8.47.43
susanparrish, ha scritto: brava Nits. Credo che non avrei dovuto leggere tutto ciò alle 8.45 di mattina. Adesso mi influenzerà per tutta la giornata. :-) Parole sincere, forti, che ti esplodono da dentro. Parole in cui, per quanto ti possa interessare, mi ritrovo. Forza, come dice Oscuro D.
pubblicato il 18/03/2013 2.05.19
Nits, ha scritto: ancora co ste droghe.. io non mi drogo oscuro xD grazie ad entrambi comunque :)
pubblicato il 18/03/2013 9.37.57
OscuroDominio, ha scritto: Si ma io non ti conosco, non posso saperlo ... e poi tu potresti iniziare ... il mio era solo un suggerimento ... una cosa che ti ho detto essendoci passato ed essendomi rovinato la vita anche dopo i 17 anni, perché infatti io ora sto qui a rodermi, rinchiuso in una vita patetica ... e tutti mi dicono che la colpa è stata della droga. Solo un consiglio Nits, solo un consiglio ...
pubblicato il 18/03/2013 18.48.20
Nits, ha scritto: perchè pensano sia stata la droga? puo essere anche il tuo carattere.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: