ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 1 marzo 2013
ultima lettura giovedì 26 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sotto ai piedi rosso mattone;

di SassyRioter. Letto 489 volte. Dallo scaffale Pensieri

E' una serata tranquilla. Il 3/4 viennese galoppa di brutto e le pattinatrici rigano quella pista facendo lo stesso identico giro miliardi di volte. C'è un longboarder che infiamma la pista sovrastante, sembra pure darsi delle arie.

Sotto ai piedi rosso mattone;

E' una serata tranquilla. Il 3/4 viennese galoppa di brutto e le pattinatrici rigano quella pista facendo lo stesso identico giro miliardi di volte. C'è un longboarder che infiamma la pista sovrastante, sembra pure darsi delle arie. Ogni tanto si sente una folata di vento gelido e per dire che siamo a Settembre, questo tempo arlecchino è irritante. Caldo, freddo, caldo, freddo. Le luci che illuminano le rampe alle 19 di sera son rimaste le stesse, ma tutto il resto non è più come una volta. In realtà, è tutto spento e morto attorno. C'è sempre quell'umido appiccicaticcio, quell'odore di sospeso. E gli alberi fanno sempre quel rumore di fronde flebili e ballerine. Ma non c'è nessuno su quelle rampe, nessuno che compete, che si gioca tutto. Nessun All In. Non sento insulti volare graffianti. Non si sente più quel rumore di rotelle sui mattoni o le risa in sottofondo. Gli spalti sono consumati dal tempo bastardo, sebbene lì il tempo della mente sembri fermarsi, come una sorta di blackout. Le transenne a tubo arrugginite dove prima si appoggiava la gente, gli amanti, gli amici, sono trasudanti di umido. Ma non ci si appoggia più nessuno. Questo è lo scenario della desolazione. Quello stesso scenario che alberga indisturbato nei cuori di coloro che in quel posto ci hanno lasciato un pezzo di sè. E mentre scrivo queste parole, abbasso il capo. E sorrido malinconica per quel che appare e scompare ai miei occhi, qui, sotto ai piedi rosso mattone.

S (c)



Commenti

pubblicato il 01/03/2013 16.37.01
marcofruttivendolo, ha scritto: ben scritto, complimenti.
pubblicato il 01/03/2013 16.37.03
marcofruttivendolo, ha scritto: ben scritto, complimenti.
pubblicato il 01/03/2013 22.25.39
SassyRioter, ha scritto: Grazie mille davvero :)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: