ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 27 febbraio 2013
ultima lettura martedì 25 febbraio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

paura e vertigini sulla strada per cremona/ session two

di echelbert. Letto 516 volte. Dallo scaffale Umoristici

La carretta che ci portava era uno di quei Bus targati 'Menarini'..Solo che la scritta ce l'hanno sul davanti appena entri,accanto al temibile control...

La carretta che ci portava era uno di quei Bus targati 'Menarini'..
Solo che la scritta ce l'hanno sul davanti appena entri,accanto al temibile controllore..

Il nostro invece aveva un sorriso alla Magnum P.I e dei baffi altrettanto simili..

-Siamo nelle mani di 'Tom Selleck' a quanto vedo-
dissi al mio socio che si era già sistemato sul sedile dietro il guidatore(Magnum in questo caso)
Il Caos e la Stanchezza della sera prima cominciavano a far effetto.. cosi pensai:

_stiriamo i piedi,e rilassiamoci,planeremo dolcemente a Cremona.e per la macchina.. ci penseremo al ritorno_

Un grugnio assonnato al mio fianco mi fece capire che Andre era d'accordo..
Cosi mi strinsi il cappotto nero addosso e chiusi gli occhi...


BUIO


Vedete quando si è stanchi ,molto stanchi,
e quando si ha delle scadenze,tipo scrivere un pezzo,
la mente gioca dei bei tiri..

dalle palpebre chiuse rividi tutto il viaggio fatto fino a quel momento..
ci vidi in ritardo.. in panne con l'auto..soli nel deserto.. vidi l'autobus guidato da Tom
Selleck, e mi resi conto che guidava come una vecchietta...

E fu li,che arrivò.

Prima lento.. come un onda sinuosa che vuol solo farti sapere che c'è..
poi più veloce .una marea che sale,e sale e sommerge tutto..

La gola si stringe.. non hai fiato e non passa più nemmeno uno spillo da li,

ti stanno letteralmente strangolando mani invisibili..


i muscoli si irrigidiscono e e si tendono

la testa si fà leggerea..

la vista si offusca..
sapore metalico in bocca dolori al petto che potrebbero farti illudere che sia un infarto...
ma non lo è caro mio..
no

è lui..

lo hai evitato per tutto il viaggio ma ora arriva..
l'attacco di panico...


Non è da sottovalutare un Dap..
mai..

l'impatto è devastante,tecnicamente non si muore..

ma i sintomi sono quelli di un infarto;
seguito da soffocamento e la paura piu nera che tu abbi amai avuto..

chi soffre d'attacchi può diventar talmente irrazionale dallo scender da un bus in corsa.. potrebbe addirittura sfondare la porta di ferro massiccio.. la forza durante quelle crisi è incalcolabile..

ed è cosi che avviene..più o meno..

nel senso che appena vengo colto dall'attacco mi metto a starnazzare come un anatre volteggiare come una scimmia ubriaca..

devo sendere dico con un rantolo di voce..


andrea apre gli occhi,vede..

capisce e agisce..

a tentoni spingo la porta..

la prendo a calci..l'autista pensa scherzi..
andrea si avvicina al quadro di comando e mentre viaggiamo ad una media di 40 km orari/50 km orari.. preme il pulsante apertura porte..
causano panico in §Magnum che frena bruscamene ..
e da a me..a noi il tempo di uscire fuori..

dove respiro la prima boccata di aria.. i polmoni sgombri aria pulito..

le mie labbra erano quasi blu mi dice dopo andrea..

ci scusiamo mente stiamo ancora scappando con l'autista,,..
chissà che avrà pensato...

non importa ,ci ha dato un bello strappo.. e se ci muoviamo ce la faremo...

solo niente spazi stretti..

andre prende la mia borsa mentre rantolo sul ciglio della strada..mi sto riprendendo..è tutto passato

va,, e viene.. a volte una vole all!anno
a volte una al mese come il ciclo..
ma è passato..

ed ora abbiamo un merdosissimo festival a raggiungere..e se non lo facciamo..
il panico ci assalirà davvero...

addio lavoro..



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: