ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 27 febbraio 2013
ultima lettura lunedì 26 ottobre 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

il binario del destino : CAP.3

di freefly. Letto 1348 volte. Dallo scaffale Eros

Erano trascorsi un pò di giorni da quello strano,imprevisto pomeriggio. Filly sembrava aver ripreso la sua vita di sempre.."è stata solo una parentesi" si era giustificata con se stessa mettendo a tacere i suoi rimpianti e i suo.....

Erano trascorsi un pò di giorni da quello strano,imprevisto pomeriggio. Filly sembrava aver ripreso la sua vita di sempre.."è stata solo una parentesi" si era giustificata con se stessa mettendo a tacere i suoi rimpianti e i suoi sensi di colpa..Con Ellis aveva chiarito quasi subito, un pò perchè non riusciva ad avercela con la sua migliore amica, un pò perchè ,si sa, la curiosità è donna..e Filly su questo non faceva certo eccezione. L'aveva affrontata a muso duro il giorno dopo quando Ellis, con fare ruffiano, le aveva chiesto "allora? come andata? raccontami tutto"..Filly la freddò prima con lo sguardo e poi con le poche parole che le rivolse "cosa c'è da raccontare? mi hai fatto fare una gran cazzata..non ho più 18 anni Ellis..ho un lavoro, un uomo che tiene a me e voglio un futuro.."ci pensò su un attimo, si sentì gelare il sangue..poi prese coraggio e continuò "un futuro con Bob"..no non l'aveva convinta e ,sinceramente, non ne era convinta neanche lei "e soprattutto ho già preso la mia decisione un anno fa; ho lasciato Albert perchè è un viveur, un inguaribile farfallone e non ci torno sui miei passi."..prese fiato e la guardò..temendo quasi la risposta dell'amica.."lo so Filly ma io ci credo al lieto fine, eravate così ben assortiti, belli insieme, vivevate l' un per l' altro e poi..", sguardo furbetto e malizioso "poi non eri tu quella che diceva che scopava da paura?"..Filly sentì avvampare le guance, il solito vizio di parlar troppo "Ellis, la smetti?Si..l'ho detto e lo penso ma non posso star con lui solo per questi motivi..e il resto?"..Ellis tornò seria e ribattè "Il resto andava a gonfie vele Filly, lo sai anche tu".Filly abbassò pian piano lo sguardo..la ferita era ancora aperta e si vedeva che bruciava ancora.Da buona amica e confidente Ellis decise di cambiar discorso ed esordì brusca , rompendo un imbarazzante silenzio "ah..lo sai che ho rivisto Scotty in questi giorni?"..3,2,1..la reazione di Filly arrivò prontamente.."Quel bambino cresciuto?Quante volte ti ho già ripetuto che non è uomo per te Ellis?"..disse con il tono di una mammina preoccupata "Ma lo amo Filly..sono già tre giorni che usciamo..e sento che per lui è lo stesso.." .. " tre giorni? beh allora fate sul serio..ma come fai ad affermare che lo ami dopo soli tre giorni che ci stai insieme..tu sei tutta matta..E rise, di gusto, di una risata piena, di quelle che quando accade dopo ti senti meglio..Ellis viveva a pieno la vita, ci si buttava completamente..respirava la sue storie..quello che lei , invece, non era mai riuscita a fare..ingessata com' era nelle sue abitudini, convinzioni, principi..l'amica la seguì in quella risata, avevano già dimenticato la loro piccola discussione..una cosa , però , Filly ancora voleva sapere.."Come ti ha contattato Albert? che ti ha detto?perchè voleva rivedermi?"..Ellis tornò seria "Credo sia ancora innamorato di te, so che ha vissuto qui nei tre mesi dopo la fine della storia semplicemente per poterti vedere..mi ha detto che ti ha pensato anche una volta ritornato a casa..ha cercato di dimenticarti, persino di odiarti ma più ci provava più si logorava al pensiero di perderti per sempre. Mi ha proprio detto queste parole devi aiutarmi Ellis io la devo vedere a costo di essere mandato a quel paese da lei..mi manca e la amo ancora e non posso lasciarla andare..ora lo so per certo"..Filly ascoltò quelle parole e lo riconobbe..riconobbe il modo in cui le parlava il suo Albert tempo addietro..anche lei non lo aveva dimenticato un solo istante, anzi da quel dannato pomeriggio non era più riuscita neanche a far l' amore con Bob..perchè l'odore di Albert le martellava nella testa.Stava male Filly perchè non aveva ricevuto nessun segno di lui..nè un messaggio nè una telefonata..non poteva esser stato solo un incontro furtivo..di quelli che non hanno seguito..anche lui stava male, lo sentiva in pancia..ma entrambi erano troppo orgogliosi per contattarsi. Filly crollò; il peso di quegli avvenimenti, i sensi di colpa sia verso Albert che Bob eche se stessa l'avevano stremata..non riuscì più a trattenersi e pianse.."Albert, amore dove sei?" un grido silenzioso le saliva dalle viscere. Ellis le andò incontro e, senza proferire alcunchè, l'abbracciò..di quegli abbracci che vogliono solo dire io ci sono, conta pure su di me.

(...continua)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: