ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 15 febbraio 2013
ultima lettura venerdì 25 gennaio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Raefi Senza Catene

di Beaumont. Letto 365 volte. Dallo scaffale Pulp

0 false 14 18 pt 18 pt 0 0 false false false /* Style Definitions */ ...

Starring

Raefi Disraeli (Angelo senza catene)

Dott. DiNero (frank)

Leo Candice

Eran­­o le 11 di notte quando il Dott.Di Nero entra nel privè Monte Carlo con la sua grande valigia verde, guardando il ragazzo di colore sorridente del bancone:” Dov’è il mio zuccherino Ordell?”

“Dottore! Stà cercando Raefi? E’ di sopra con un cliente, adesso la chiamo subito...cosa prende?”

“Rum... e non ci mettere il ghiaccio Ordell!”

“Scopatina veloce stasera Dottor Di Nero?”

“No..devo darle..alcune cose...e poi forse mi faccio fare un lavoretto..ma che t’importa? Alle mie amiche non chiedo mai, ma Raefi è un’amica speciale”,

dice sorseggiando il suo Rum nel bicchiere sporco di patina.

“Vado a chiamare Raefi...ah Dottore, le chiavi della sua stanza.”

“Bravo Ordell, sei sveglio. Questi sono tuoi!” gli dice dandogli la banconota da cento dollari.

“Cento bigliettoni? Grazie Dottore, ma....”

“Niente ma e chiamami Raefi! E sbrigati!” dice mentre aspetta appoggiato al bancone.

“Ok.”

Il Dottor Di Nero, nonostante i suoi sessantacinque anni è sempre un uomo affascinante, alto, imponente, con i suoi magnetici occhi chiari e la sua barba da uomo maturo, lavora come attore per alcune pellicole di B Movies negli anni Settanta, poi col successo svanito, torna a dirigere la sua Società assicurativa.

Ma il Dottor Di Nero si trova in un grosso guaio con una valigia piena di denaro sporco di sangue.

Intanto la splendida Raefi scende le scale dal saletta del privè salutandolo:”Frank!”

“Raefi, Angelo Mio! Come sei bella...sei divina. Posso?” le chiede appoggiando le labbra sulla mano per baciargliela.

“Sì! Sei sempre un gentiluomo...” dice la ragazza sorridendo

Reafi, la ragazza più bella di tutta Manhattan Beach, bionda, occhi azzurri,decolletè da far impazzire ogni uomo sulla terra. Modella e ballerina dalla dolcezza infinita, sposata con un’ ex Rocker dannato. Così brava a far impazzire gli uomini, Frank in particolare.

“Prendi qualcosa Tesoro?” dice Frank mentre fissa il capezzolo che s’intravede dalla scollatura generosa dell’abito nero quasi sbavando.

“No, grazie Frank.”

“Ordell la smetti di fissarci, dannazione!”

“Sì scusi Dottore! Ciao Raefi, sei molto bella.”

“Ciao Ordell!”

“Saliamo Tesoro? Devo dirti alcune cose nostre...”

“Sì Frank..”

“Ma che gli fa alle donne lui...” dice Ordell mentre li guarda salire in camera.

Saliti in camera Frank apre la porta e si siede sulla sedia che è davanti al letto mentre Raefi è in piedi tirandosi su il vestito per i preliminari.

“Raefi, non adesso..forse dopo. Tesoro, Russell ti ha lasciato in grossi guai...”

“Russell?!”

“Spaccia crack e coca...e questi li aveva lui..” le dice aprendo la valigia con i dieci milioni di dollari.

“Adesso stà marcendo in carcere, ma quando gli pagheranno la cauzione e uscirà potrebbe farti del male e io non lo voglio!”

“Ma io non so cosa fare...” dice disperandosi mentre tocca una ciocca di capelli biondi.

“Lo so bambina, ma c’è il mio socio che può aiutarci pagando quella fottuta cauzione, per farlo uscire dal carcere e ucciderlo...devi solo lavorartelo...”

“Io lo ammazzerò Frank...Russell da stasera è un uomo morto! Pagherà con il suo sangue...”

“No Raefi, non sporcarti di quel sangue. Leo Candice lo farà per te. Hai un appuntamento con lui...e lui ha sempre la pistola carica. Fidati di me Tesoro...e adesso...vieni”.

Raefi si avvicina a Frank, un po’ terrorizzata, lui le alza l’abito, comincia a baciarla.

“Pagherà col sangue, ma questi non toccarli....adesso facciamo l’amore, è da stasera che ti desidero Raefi...”

Raefi sente le mani di Frank sulle tra le sue gambe, un po’ indifesa un po’ puttana, completamente nuda si appoggia sul letto mentre lui continua a toccarle il sedere, inizia a possederla...scopano.

“Abbiamo scopato ma adesso voglio vendetta...” dice la ragazza ancora affannata dopo l’orgasmo.

“Avrai la vendetta che aspettavi Angelo....e sarai senza catene, te lo giuro!” dice Frank mentre ancora nudo le mostra la sua pistola :”E’ carica.”

© Beaumont 2013



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: